Rizziconi

comune italiano

Rizziconi ([rid'dzikoni][3]; Rizzicuni in calabrese) è un comune italiano di 7 571 abitanti[1] della città metropolitana di Reggio Calabria in Calabria.

Rizziconi
comune
Rizziconi – Stemma
Rizziconi – Bandiera
Rizziconi – Veduta
Rizziconi – Veduta
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Calabria
Città metropolitana Reggio Calabria
Amministrazione
SindacoAlessandro Giovinazzo (lista civica) dal 22-10-2018
Territorio
Coordinate38°24′44″N 15°57′32″E / 38.412222°N 15.958889°E38.412222; 15.958889 (Rizziconi)
Altitudine87 m s.l.m.
Superficie40,22 km²
Abitanti7 571[1] (31-3-2022)
Densità188,24 ab./km²
FrazioniCannavà (greco-calabro: Kannavà), Cirello (greco-calabro: Kyrillo), Drosi (greco-calabro: Drosià), Russo, Spina
Comuni confinantiCittanova, Melicucco, Gioia Tauro, Oppido Mamertina, Rosarno, Seminara, Taurianova
Altre informazioni
Cod. postale89016
Prefisso0966
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT080065
Cod. catastaleH359
TargaRC
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)[2]
Nome abitantirizziconesi
Patronosan Teodoro martire ad Amasea
Giorno festivo9 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rizziconi
Rizziconi
Rizziconi – Mappa
Rizziconi – Mappa
Posizione del comune di Rizziconi all'interno della città metropolitana di Reggio Calabria
Sito istituzionale

Geografia fisica modifica

Il territorio del comune di Rizziconi occupa una superficie di 40,22 kmq ed è interamente compreso nella piana di Gioia Tauro. Confina a nord con Rosarno, ad est con Cittanova, a sud-est con Taurianova, a sud con Oppido Mamertina, a sud-ovest con Seminara ed ad ovest con Gioia Tauro.

La mancanza di strumenti di pianificazione urbanistica si riflette sulla disposizione dei centri abitati che presentano una notevole disaggregazione morfologica.[senza fonte]

Origini del nome modifica

Storia modifica

Fondata probabilmente dai profughi di Tauriana, fu sino all'abolizione dei feudi, dove appartenne ai Lauria, ai Joinville e ai Sanseverino, ai Santangelo, ai Caracciolo, ai Correale, ai Cordova, ai de Marinis e ai principi Grimaldi di Gerace. Fu danneggiato dai vari sismi che tra la fine del XVIII secolo e l'inizio del XX secolo colpirono la Calabria meridionale.

Il 6 settembre 1943 il paese fu teatro di un eccidio nazista perpetrato dalle truppe naziste in ritirata dal Sud Italia.

Simboli modifica

Lo stemma e il gonfalone del Comune di Rizziconi sono stati concessi con decreto del presidente della Repubblica del 2 marzo 2007.[4]

«Stemma d'argento, alle tre bande di azzurro, attraversate dall'ulivo di verde, fustato e sradicato al naturale, fruttato di nero. Ornamenti esteriori da Comune.»

Il gonfalone è un drappo di bianco con la bordatura di azzurro.

Monumenti e luoghi d'interesse modifica

  • Chiesa di San Teodoro Martire
  • Chiesa di Maria del Santissimo Rosario
  • Chiesa di Sant'Antonio
  • Chiesa di Santa Teresa di Gesù Bambino, nella frazione di Cannavà.
  • Chiesa di San Martino Vescovo, nella frazione di Drosi.

Società modifica

Evoluzione demografica modifica

Abitanti censiti[5]

Tradizioni e folclore modifica

Sono numerose le antiche tradizioni che si conservano e si tramandano a Rizziconi nel corso dei secoli. Tra queste vi sono: L'Affruntata, che consiste nell'incontro tra Gesù Cristo, la Madonna e San Giovanni. La vergine correndo incontro al figlio Risorto viene svelata attraverso una tradizione storica tramandata di padre in figlio. L’ordine viene assicurato da un gruppo di uomini incappucciati detti volantini. La tradizionale cerimonia, richiama un gran numero di persone anche dai paesi limitrofi e rappresenta l‘apice delle festività pasquali. La Sacra Tragedia Il Cristo, opera teatrale in cinque atti, dell'illustre cittadino Francesco Carbone. L'opera viene portata in scena sin dal 1902 nel giorno del Venerdì Santo con cadenza non ordinata.[senza fonte]

Cultura modifica

Istruzione modifica

Scuole modifica

  • Istituto comprensivo Rizziconi.

Economia modifica

L'economia si basa prevalentemente sull'agricoltura e sulla costruzione di macchinari per l'agricoltura. Negli ultimi decenni si è affermato il settore commerciale, ormai segmento trainante dell'economia locale, il che ha portato ad un parziale abbandono delle attività agricole. È stata conclusa la costruzione di una centrale per la produzione di energia elettrica della potenza di 800 MW.

Stanno fiorendo diverse attività commerciali non agricole nel settore del trasporto anche nelle frazioni del comune, in special modo a Drosi;[6] l'abitato si trova a circa km dal comune di appartenenza e sorge sulle rovine di Drusium, un'antica località risalente ai tempi dei Romani.

Infrastrutture e trasporti modifica

Rizziconi è attraversata dalla Strada statale 111 di Gioia Tauro e Locri.

Amministrazione modifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
19 aprile 1986 11 settembre 1989 Giovanni Marco Calogero Democrazia Cristiana Sindaco [7]
11 settembre 1989 19 gennaio 1990 Antonio Contarino Commissario straordinario [8]
19 gennaio 1990 12 maggio 1993 Raffaele Anastasi Partito Socialista Italiano Sindaco [9][10]
7 luglio 1993 21 novembre 1994 Rosario Sante Loiacono Partito Socialista Italiano Sindaco [11]
21 novembre 1994 30 novembre 1998 Antonino Nicola Maria Di Certo Partito Popolare Italiano Sindaco [12]
30 novembre 1998 31 luglio 2000 Giovanni Marco Calogero Lista civica di centro Sindaco [13][7]
31 luglio 2000
31 luglio 2000
31 luglio 2000
9 ottobre 2000
20 marzo 2002
20 marzo 2002
9 ottobre 2000
20 marzo 2002
Francesca Crea
Maria Laura Tortorella
Alfredo Vicari
Salvatore Fortuna
Commissari straordinari [14][15][16][17]
20 marzo 2002 27 maggio 2003 Francesca Crea
Salvatore Fortuna
Maria Laura Tortorella
Commissari straordinari [18][19][20]
27 maggio 2003 11 maggio 2005 Elio Vittorio Belcastro Lista civica di centro-destra Sindaco [21][22]
11 maggio 2005 30 maggio 2006 Giuseppe Priolo Commissario straordinario [23]
30 maggio 2006 8 febbraio 2007 Carlo Mazzù Lista civica[24] Sindaco [25][26]
8 febbraio 2007 23 febbraio 2007 Francesca Crea Commissario prefettizio [27]
23 febbraio 2007 29 maggio 2007 Francesca Crea Commissario straordinario [28]
29 maggio 2007 24 aprile 2009 Girolamo Michele Bello Lista civica di centro-destra Sindaco [29][30]
24 aprile 2009 14 maggio 2009 Demetrio Martino Commissario prefettizio [31]
14 maggio 2009 30 marzo 2010 Demetrio Martino Commissario straordinario [32]
30 marzo 2010 2 aprile 2011 Antonino Bartuccio Lista civica[33] Sindaco [34][35]
2 aprile 2011 18 maggio 2011 Fabrizio Gallo Commissario prefettizio [36]
18 maggio 2011 19 giugno 2012 Fabrizio Gallo Commissario straordinario [37]
19 giugno 2012 28 ottobre 2016 Giuseppe Di Giorgio Lista civica[38] Sindaco [39][40]
28 ottobre 2016 22 ottobre 2018 Francesco Giacobbe
Aldo Lombardo
Roberto Micucci
Commissari straordinari [41][42][43]
22 ottobre 2018 in carica Alessandro Giovinazzo Lista civica[44] Sindaco [45]

Sport e impianti sportivi modifica

Calcio modifica

La principale squadra di calcio della città fino al 2015 è stata l'U.S.D. Rizziconi Calcio che militava nel girone B di Promozione. Le squadre attuali sono l'S.S.D. Rizziconi Calcio che milita nel Campionato di Seconda Categoria e il Drosi che milita nel Campionato di Terza Categoria.

Si rintraccia una moderna ed attrezzata struttura polivalente, dove sono collocati un campetto da calcio e due campi da tennis.

Note modifica

  1. ^ a b Bilancio demografico mensile anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Bruno Migliorini et al., Scheda sul lemma "Rizziconi", in Dizionario d'ortografia e di pronunzia, Rai Eri, 2010, ISBN 978-88-397-1478-7.
  4. ^ Rizziconi (Reggio Calabria) D.P.R. 02.03.2007 concessione di stemma e gonfalone, su presidenza.governo.it. URL consultato il 26 settembre 2021.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ drosi.it
  7. ^ a b Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  8. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  9. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  10. ^ Eligendo Archivio - Comunali 29/10/1989, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  11. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  12. ^ Eligendo Archivio - Comunali 20/11/1994, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  13. ^ Eligendo Archivio - Comunali 29/11/1998, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  14. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  15. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  16. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  17. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  18. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  19. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  20. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  21. ^ Eligendo Archivio - Comunali 25/05/2003, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  22. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  23. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  24. ^ Alleanza democratica
  25. ^ Eligendo Archivio - Comunali 28/05/2006, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  26. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  27. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  28. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  29. ^ Eligendo Archivio - Comunali 27/05/2007, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  30. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  31. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  32. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  33. ^ Legalità e autonomia
  34. ^ Eligendo Archivio - Comunali 28/03/2010, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  35. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  36. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  37. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  38. ^ Di Giorgio sindaco
  39. ^ Eligendo Archivio - Comunali 17/06/2012, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  40. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  41. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  42. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  43. ^ Anagrafe degli Amministratori Locali e Regionali, su amministratori.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.
  44. ^ Rizziconi riparte
  45. ^ Eligendo Archivio - Comunali 21/10/2018, su elezionistorico.interno.gov.it, Ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali. URL consultato l'8 ottobre 2023.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN248289522 · GND (DE4684024-2
  Portale Provincia di Reggio Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Provincia di Reggio Calabria