Apri il menu principale
Rocco Crimi
Rocco Crimi daticamera.jpg

Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri
con delega allo sport
Durata mandato 12 maggio 2008 –
16 novembre 2011
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Elidio De Paoli
Successore Piero Gnudi (Ministro per il turismo, lo sport e gli affari regionali)

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 15 aprile 1994 –
22 marzo 2018
Legislature XII, XIII, XIV, XV, XVI, XVII
Gruppo
parlamentare
XII - XIII - XIV - XV:
- Forza Italia

XVI:
- Il Popolo della Libertà

XVII:
- Forza Italia - Il Popolo della Libertà

Circoscrizione XII - XIII - XIV:
Sicilia 2

XV - XVI - XVII:
Lazio 2

Collegio XII - XIII - XIV:
1 (Messina-Centro)
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Forza Italia (dal 2013)
In precedenza:
FI (1994-2009)
PdL (2009-2013)
Titolo di studio Laurea in Farmacia, Specializzazione in Farmacologia
Professione Farmacista

Rocco Crimi (Galati Mamertino, 3 agosto 1959) è un politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nato a Galati Mamertino (Messina), ma vive a Roma. Farmacista di professione.

Attività politicaModifica

È approdato in Forza Italia dagli ambienti democristiani.

Elezione a deputatoModifica

Crimi è stato eletto alla Camera dei deputati per la prima volta nella XII legislatura, quando fu candidato dal Polo delle Libertà nel collegio Messina-Centro storico in collegamento con Forza Italia.

Riconfermato nella legislatura successiva nello stesso collegio e in collegamento con la stessa lista, è stato componente della Commissione Finanze di Montecitorio.

Ricandidato alle elezioni politiche del 2001 nello stesso collegio e in collegamento con la stessa lista, è stato componente delle commissioni Affari esteri, Cultura, Affari sociali e Politiche dell'Unione europea della Camera.

Crimi è stato rieletto alle elezioni politiche del 2006 in virtù delle candidature nelle liste di Forza Italia per le circoscrizioni Sicilia 2 e Lazio 2 ed ha optato per quest'ultima.

Alla Camera è stato componente della Commissione Affari sociali.

Si occupa dell'amministrazione nazionale per il coordinamento di Forza Italia.

Nel 2006 il suo nome è comparso sul mazzo di carte realizzato per la campagna elettorale di Forza Italia, di cui è stato committente responsabile.

Nel 2008 è stato rieletto al Parlamento per il Popolo della Libertà e nominato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport.

Ricopre dal 2008 anche l'incarico di Tesoriere nazionale del PdL.

Il 16 novembre 2013, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia[1][2].

Il 24 marzo 2014 diventa membro del Comitato di Presidenza di Forza Italia.

Dopo 24 anni trascorsi ininterrottamente in Parlamento, non si ricandida più nel 2018.[3]

Attività parlamentareModifica

Il deputato Crimi secondo il sito Openpolis.it, risulta essere al 615.mo posto su 630 nella classifica per l'indice di produttività (17,31% di presenze e 82,69% di assenze).[4]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica