Apri il menu principale
Rosa Ponselle

Rosa Ponselle, nome d'arte di Rosa Melba Ponzillo (Meriden, 22 gennaio 1897Baltimora, 25 maggio 1981), è stata un soprano statunitense.

BiografiaModifica

Figlia di Bernardino e Maddalena Conte, italiani immigrati da Caiazzo, intraprese una breve carriera come cantante di musica leggera insieme alla sorella maggiore Carmela (1892-1977) e successivamente studiò canto con William Thorner.

Debuttò come professionista al Metropolitan Opera House di New York il 15 novembre 1918 nel ruolo di Leonora ne La forza del destino di Giuseppe Verdi con Enrico Caruso e Giuseppe De Luca.

Cantò ininterrottamente nel teatro newyorchese (411 rappresentazioni al Met) e in concerti fino al 1937, anno del ritiro, e si esibì sporadicamente in Italia (Teatro Comunale di Firenze) nel 1933 nella prima rappresentazione di La Vestale (Spontini) con Ebe Stignani e a Londra (Royal Opera House) nel 1929 nella ripresa di Norma (opera).

Dopo il ritiro si stabilì definitivamente nella sua villa nei pressi di Baltimora insieme al marito Carl Jackson e diede delle master classes alla Baltimore Civic Opera Company: tra coloro che poterono profittare dei suoi insegnamenti nel corso dei decenni figurano artisti di primissimo piano come Beverly Sills, Raina Kabaivanska, Sherrill Milnes e Plácido Domingo.

È seppellita nel Druide Ridge Cemetery di Baltimora.

Vocalità e personalità interpretativaModifica

Dotata di una voce brunita, sensuale e piena, limpida, vigorosa e agile, notevolmente estesa, sorretta da un'ottima preparazione tecnica, Rosa Ponselle fu il soprano drammatico di riferimento per molti soprani tra i quali Maria Callas.

Fu la prima interprete nel XX secolo della Norma di Vincenzo Bellini, ma fu anche una grande Vestale, nell'opera di Gaspare Spontini. Emergeva anche nel repertorio verdiano.

Fu soprannominata "la Caruso in gonnella" o "la Caruso dei Soprani" e nella settima Avenue di New York le hanno eretto un monumento nel costume di Norma.

OmaggiModifica

L'Amministrazione Comunale di Caiazzo ha indetto nel 2011 il Concorso Internazionale per giovani cantanti lirici “Rosa Ponselle Città di Caiazzo", in collaborazione con il Conservatorio Musicale “San Pietro a Majella” di Napoli, il Conservatorio Musicale “G. Martucci" di Salerno, il Conservatorio Musicale “Nicola Sala” di Benevento, il Conservatorio Musicale “Domenico Cimarosa" di Avellino, il Peabody Institute della Johns Hopkins University di Baltimora (USA) ed il Department of Music della Towson University (USA)[1].
Nella città di Matera va segnalata l'attività della Polifonica Rosa Ponselle, creata e diretta dal M°Giuseppe Ciaramella, bis nipote del soprano, giunta ormai al 15º anno di attività. Inoltre sempre nella città di Matera si svolge il Concorso di Esecuzione Musicale Città di Matera "Premio Rosa Ponselle" ideato e voluto dal M°Giuseppe Ciaramella a ricordo della sua zia

Discografia parzialeModifica

  • Verdi: La Traviata - Rosa Ponselle/Ettore Panizza/Lawrence Tibbett/Frederick Jagel/Metropolitan Opera Chorus & Orchestra, 2010 Discover/The Metropolitan Opera/Sony
  • Prima Voce: Rosa Ponselle, 1997 Nimbus
  • Prima Voce: Rosa Ponselle, Volume 2, 1997 Nimbus
  • The Very Best Of 1919-1939 - Rosa Ponselle, 2010 Classical Masters
  • Rosa Ponselle: The Verdi Recordings, 1918-1928, 2005 Fono

NoteModifica

  1. ^ Sito ufficiale, su rosaponselle.it (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN44455208 · ISNI (EN0000 0000 8123 2129 · LCCN (ENn81112098 · GND (DE120381060 · BNF (FRcb13505904h (data) · WorldCat Identities (ENn81-112098