Saab 96 V4

Saab 96 V4
2013 Rallye Sunseeker (10366873565).jpg
La 96 V4 in un'esibizione nel 2013
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Saab Automobile
Categoria Campionato del mondo rally
Classe Gruppo 4
Produzione 1970-1976
Sostituisce Saab 96
Sostituita da Saab 99 EMS
Descrizione tecnica
Altro
Avversarie Alpine-Renault A110 1800
Fiat 124 Abarth Rally
Lancia Stratos
Risultati sportivi
Debutto Campionato internazionale costruttori 1970
Piloti Stig Blomqvist
Per Eklund
Simo Lampinen
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
5
Campionati costruttori 0
Campionati piloti 0
Note 15 podi

La 96 V4 è una vettura prodotta dalla Saab tra il 1967 e il 1980. Ha avuto un'importante storia nei rally.

StoriaModifica

La vettura, destinata a sostituire la 96 a due tempi (diventata obsoleta sul piano delle prestazioni e dei consumi), adottava un motore V4 1,5 litri di origine Ford da 65 CV a 4700 giri/min mantenendo tutte le migliorie apportate alla 96 nel corso degli anni come freni a disco anteriori e nuovi rivestimenti per gli interni. La carrozzeria monoscocca, lo schema delle sospensioni, l'assetto, il motore più prestante e lo sterzo a cremagliera continuarono a renderla competitiva nei rally, dopo i successi della 96 a due tempi, guidata da piloti come Stig Blomqvist e Per Eklund.

EvoluzioneModifica

Nel 1968 la 96 V4 venne accolta positivamente infatti aumentarono le vendite del 41,5% in Svezia e del 10% all'estero. Il progetto 96 era in continua evoluzione: venne aumentata la sicurezza con l'adozione del parabrezza stratificato e fu presentata la versione DeLuxe dotata di ulteriori accessori come luci di retromarcia, doppi profili cromati sulle fiancate, coppe ruota cromate e vetri posteriori apribili a compasso.

 
96 V4 del 1969

Nel 1969 venne aggiornato il frontale con una nuova griglia, un nuovo logo Saab e proiettori rettangolari, tecnologia alogena a richiesta. Sul fronte della sicurezza debuttò il piantone dello sterzo collassabile, nuova pompa freni con servofreno e poggiatesta su tutti i sedili.

Ad Uusikaupunki in Finlandia venne aperto un nuovo stabilimento Saab nel corso del 1970 e sulla 96 debuttarono nuovi interni disponibili in diverse combinazioni di colori.

Nel 1971 uscì di produzione la versione DeLuxe mentre debuttò la motorizzazione V4 1.7 litri per il solo mercato USA. Tutte le versioni di 96 ottennero un migliore trattamento antiruggine e l'adozione di un nuovo freno di stazionamento.

Nel 1972 venne aggiornata la gamma dei colori, erano disponibili le colorazioni giallo ambra, verde Verona, bianco polare, rosso toreador, nero, blu medio. Il sedile del conducente ora poteva essere riscaldato elettricamente, esteriormente i paraurti vennero dotati di nuovi inserti in plastica nera.

Nel 1974 arrivarono ulteriori modifiche: nuova griglia anteriore, nuovi paraurti anteriori e posteriori in plastica nera\grigia, rivestimenti rinnovati con tessuti più morbidi, pneumatici radiali di serie, cinture di sicurezza con arrotolatore e dotate di sensore capace di verificare il corretto agganciamento (l'anno seguente queste migliorie vennero adottate anche per le cinture posteriori).

 
96 V4 del 1976 in una officina autorizzata

Nel 1975 venne presentata la versione 96 Jubileum dotata di una verniciatura di colore silver crystal metallizzato con adesivi dedicati sulle fiancate. Debuttò anche la versione V4 1.7S ispirata ai rally: dotata di propulsore V4 destinato agli USA, cerchi in lega sportivi, contagiri, volante rivestito in pelle, sedili sportivi, colore arancione e strisce laterali specifiche.

Nel 1976 venne adeguata alle nuove norme antinquinamento svedesi, adottò un nuovo sedile posteriore meno ingombrante, venne dotata di lunotto termico, vennero installati paraurti uguali alla Saab 99 (presentata nel 1968). L'anno seguente vennero installati altri particolari derivati sempre dalla 99.

Nel 1978 terminò la produzione della 96 in Svezia. La produzione continuò nello stabilimento finlandese dove la vettura venne dotata di nuovi proiettori. L'anno successivo venne introdotto il colore verde acacia dotata di strisce laterali simili alla versione 96 Jubileum.

Nel gennaio 1980, per commemorare le ultime modifiche e celebrare il 25º anniversario delle esportazioni di automobili Saab nei Paesi Bassi, vennero prodotte le ultime trecento 96 in serie numerata. Queste erano tutte di colore aquamarine blue con cerchi in lega silver spoke ed interni derivati dalla Saab 900 (presentata nel 1979). L'ultima Saab 96 prodotta fu guidata dal pilota Mr. Saab Erik Carlsson e condotta al Saab Car Museum dov'è tutt'ora conservata.

Risultati sportiviModifica

La vettura, con il nuovo propulsore V4, venne utilizzata a partire alla prima edizione del Campionato internazionale costruttori 1970.[1] Specificamente elaborata da Saab in versione Gruppo 4, partecipò al Campionato del mondo rally (per sette stagioni dal 1970 al 1976) vincendo cinque gare, conquistando quindici podi e un 4º posto nella classifica costruttori del 1976.[2] Nel 1971 la 96 V4 si laureava vice-campione nel campionato internazionale costruttori. La vettura risultò essere molto competitiva soprattutto in tre tappe del campionato del mondo rally: Rally di Svezia, Rally dei Mille Laghi (Rally di Finlandia) e RAC Rally (Rally di Gran Bretagna).

PalmarèsModifica

1971   nel Campionato internazionale costruttori

Podi nel mondiale rallyModifica

 
96 V4 impegnata in un rally negli anni '70

Nella tabella sono inclusi i risultati del campionato internazionale costruttori (tre edizioni dal 1970 al 1972) antesignano dell'attuale campionato del mondo rally.

 
96 V4 al Rally Montecarlo Historique 2016
Anno Rally Pilota Pos.
1970   Rally di Svezia   Stig Blomqvist
  Österreichische Alpenfahrt   Håkan Lindberg
1971   Rally di Svezia   Stig Blomqvist
  Rally di Gran Bretagna   Stig Blomqvist
1972   Rally di Svezia   Stig Blomqvist
  Österreichische Alpenfahrt   Per Eklund
  Rally di Gran Bretagna   Stig Blomqvist
1973   Rally di Svezia   Stig Blomqvist
  Per Eklund
  Österreichische Alpenfahrt   Per Eklund
1974   Rally di Gran Bretagna   Stig Blomqvist
1975   Rally di Svezia   Stig Blomqvist
  Rally di Finlandia   Simo Lampinen
1976   Rally di Svezia   Per Eklund
  Stig Blomqvist

Tutt'oggi le 96 sono utilizzate nei rally storici di regolarità riscuotendo discreti successi.

Dati tecniciModifica

Caratteristiche tecniche - Saab 96 (1976)
Configurazione
Carrozzeria: berlina 2 porte, carrozzeria portante Posizione motore: anteriore longitudinale Trazione: anteriore
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt. in mm): 4200 × 1530 × 1470 Diametro minimo sterzata: 11 m (fra muri) m
Interasse: 2500 mm Carreggiate: anteriore 1220 - posteriore 1220 mm Altezza minima da terra: 180 mm
Posti totali: 4/5 Bagagliaio: Serbatoio: 38 l
Masse a vuoto: 820 kg
Meccanica
Tipo motore: V4 Cilindrata: 1498 (1815) cm³
Distribuzione: 1 albero a camme centrale, aste e bilancieri, valvole in testa Alimentazione: 1 carburatore invertito Autolite C 8 GH 95 10-G (2 Weber 45 DCOE)
Prestazioni motore Potenza: 65 CV a 4700 giri/min (165 CV a 7000 giri/min) / Coppia: 11,7 Kgm a 2500 giri (18,3 Kgm a 5000 giri)
Accensione: a bobina e spinterogeno Impianto elettrico: 12V
Frizione: monodisco a secco Cambio: manuale a 4 marce, leva sul piantone
Telaio
Corpo vettura scocca autoportante
Sterzo a cremagliera
Sospensioni anteriori: ruote indipendenti, quadrilateri deformabili, molle elicoidali, barra stabilizzatrice, ammortizzatori idraulici telescopici / posteriori: ponte rigido a U tubolare, bracci inferiori di spinta e reazione, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici telescopici
Freni anteriori: a disco / posteriori: a tamburo, comando idraulico
Pneumatici 5.60-15 o 155 SR 15
Prestazioni dichiarate
Velocità: 145 km/h Accelerazione: 1̩/4 di miglio da fermoː 10,4 s.
Consumi 8.5 l/100 Km
Altro
Note tra parentesi i dati della versione Rally
Fonte dei dati: Automobilismo d'Epoca 3/13

NoteModifica

  1. ^ Saab - World Rally Championship Classifications, su rallybase.nl. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  2. ^ Saab, all-time team statistics, su juwra.com. URL consultato l'11 dicembre 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo