Apri il menu principale
Sauber C13
Sauber C13 1.jpg
Descrizione generale
Costruttore Svizzera  Sauber
Categoria Formula 1
Squadra Broker Sauber Mercedes
Progettata da André de Cortanze
Leo Ress
Sostituisce Sauber C12
Sostituita da Sauber C14
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio monoscocca con fibre di carbonio
Motore Mercedes-Benz 2175B, V10, 75°, 3496 cc, 700 CV
Trasmissione Sauber - Xtrac T; 6 marce e retromarcia (comando semiautomatico sequenziale a controllo elettronico)
Dimensioni e pesi
Passo 2930 mm
Peso 515 kg
Altro
Carburante Castrol
Pneumatici Goodyear
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Brasile 1994
Piloti 29. Austria Karl Wendlinger
29. Italia Andrea De Cesaris
29. Finlandia JJ Lehto
30. Germania Heinz-Harald Frentzen
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
16 0 0 0
Campionati costruttori 0
Campionati piloti 0

La Sauber C13 fu la vettura costruita ed impiegata dal team Sauber per disputare il Campionato mondiale di Formula 1 1994.

DescrizioneModifica

La vettura, progettata da André de Cortanze e Leo Ress, montava un motore Mercedes-Benz V10 da 3,5 litri. La scuderia svizzera, che l'anno precedente aveva gareggiato con un motore Ilmor marcato Sauber, aveva infatti ottenuto la fornitura ufficiale dei propulsori costruiti dalla casa di Stoccarda.

Come prima guida fu confermato Karl Wendlinger, mentre al suo fianco fu schierato Heinz Harald Frentzen.

Dal punto di vista dei risultati, la stagione fu sostanzialmente analoga alla precedente, con 12 punti conquistati e l'8º posto finale nella coppa costruttori, ma decisamente piena di difficoltà: a Montecarlo Wendlinger, durante le qualifiche, subì un grave incidente all'uscita del tunnel, restando in coma per qualche giorno. La Sauber (dopo essersi ritirata dalla gara di Monaco e aver corso in Spagna col solo Frentzen) lo sostituì dapprima con Andrea De Cesaris (che raccolse un punto iridato), poi con JJ Lehto, che corse le ultime due gare della stagione. Il grosso dei punti (7) li raccolse Frentzen, che fu l'unico a guidare ininterrottamente per tutta la stagione.

Inoltre, a causa del disinteresse degli sponsor (alcuni dei quali ritirarono il loro appoggio a stagione in corso), la Mercedes dovette spesso farsi carico delle spese della squadra, sia di tasca propria, sia veicolando nuovi investitori.

A partire dal Gran Premio di Spagna, memore dell'incidente di Wendlinger, la squadra provvide a modificare i bordi dell'abitacolo, rialzandoli al fine di proteggere il collo dei piloti dagli spostamenti laterali; tale misura sarebbe divenuta obbligatoria per tutte le squadre di Formula 1 nel 1996.

La C13 fu rimpiazzata per il campionato mondiale di Formula 1 1995 dalla C14.

Scheda tecnicaModifica

  • Carreggiata anteriore: 1,680 m
  • Carreggiata posteriore: 1,630 m
  • Telaio: monoscocca con fibre di carbonio
  • Trazione: posteriore
  • Frizione: multidisco
  • Cambio: longitudinale Sauber-Xtrac, 6 marce e retromarcia (comando semiautomatico sequenziale a controllo elettronico)
  • Differenziale: viscoso autobloccante
  • Freni: a disco autoventilanti in carbonio
  • Motore: Mercedes-Benz 2175B
    • Num. cilindri e disposizione: 10 a V (75°)
    • Cilindrata: 3 496 cm³
    • Potenza: > 700 CV
    • Distribuzione: pneumatica
    • Valvole: 40
    • Materiale blocco cilindri: alluminio microfuso
    • Olio: Castrol
    • Alimentazione: iniezione elettronica digitale
    • Accensione: elettronica statica
  • Sospensioni: indipendenti con puntone e molla di torsione anteriore e posteriore
  • Pneumatici: Goodyear
  • Cerchi: 13"

Risultati conseguitiModifica

Anno Vettura Motore Gomme Piloti                                 Punti Pos.
1994 C13 Mercedes-Benz 2175B 3.5 V10 G Wendlinger 6 Rit 4 NP NP NP NP NP NP NP NP NP NP NP NP NP 12
De Cesaris TP TP TP TP TP Rit 6 Rit Rit Rit Rit Rit Rit Rit NP NP
Lehto TP TP TP TP TP TP TP TP TP TP TP TP TP TP Rit 10
Frentzen Rit 5 7 NP Rit Rit 4 7 Rit Rit Rit Rit Rit 6 6 7

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1