Scarpetta Ordelaffi (vescovo)

vescovo cattolico italiano
Scarpetta Ordelaffi
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Forlì (1391-1401)
 
Nominato vescovo1º marzo 1391
Deceduto31 ottobre 1402 a Forlì
 

Scarpetta Ordelaffi (... – Forlì, 31 ottobre 1402) è stato un vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Signori di Forlì
Ordelaffi

Scarpetta
Francesco I
Francesco II
Figli
Sinibaldo
Pino II
Figli
  • Giovanna
  • Giovanni
  • Giovanni
  • Luigi
Francesco III
Figli
Giorgio
Figli
Tebaldo
Antonio
Figli
Francesco IV
Figli
Pino III
Figli
  • Sinibaldo II (naturale)
  • Caterina (naturale)
  • Lucrezia (naturale)
Sinibaldo II
Antonio Maria
Ludovico II
Modifica

Era figlio di Francesco II Ordelaffi, signore di Forlì, e di Cia Ordelaffi Ubaldini.

Ricopriva a Bologna la carica di rettore del ginnasio dei giuristi, quando il 1º marzo 1391 venne nominato vescovo di Forlì grazie all'interessamento del suo parente, Pino II Ordelaffi, signore di Forlì. Costui, morto nel 1402, desiderò che tenesse le chiavi della fortezza, senza doverle cedere a Cecco, che era odiato da molti. Il popolo di Forlì fu inizialmente a lui favorevole, ma parteggiò poi per Cecco, credendo che alla morte del vescovo la città passasse nelle mani dello Stato della Chiesa. Scarpetta cedette la fortezza ed accettò Cecco come signore di Forlì. Il 24 agosto 1402 il vescovo venne assalito nella sua residenza dai masnadieri di Cecco, che ordinò venisse rinchiuso nella rocca di Ravaldino, dove morì forse avvelenato il 31 ottobre.[1]

NoteModifica

  1. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Ordelaffi di Forlì, Torino, 1835.

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Ordelaffi di Forlì, Torino, 1835.