Apri il menu principale

Sciurus meridionalis

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scoiattolo nero meridionale
Immagine di Sciurus meridionalis mancante
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Rodentia
Famiglia Sciuridae
Sottofamiglia Sciurinae
Genere Sciurus
Specie S. meridionalis
Nomenclatura binomiale
Sciurus meridionalis
Lucifero, 1907

Lo scoiattolo nero meridionale (Sciurus meridionalis Lucifero, 1907) è una specie appartenente alla famiglia degli Sciuridae, endemica di Calabria e Basilicata.[1] Facilmente osservabile nei boschi dai 600 ai 1500 metri, riconosciuta recentemente come specie autoctona di Basilicata e Calabria, assume una colorazione scura del manto. È probabile che appartenga ad una popolazione rimasta isolata, nel periodo delle glaciazioni, da quelle dello scoiattolo comune presente più a nord, e si sia pian piano differenziata fino a diventare una specie autonoma.[2]

NoteModifica

  1. ^ Wauters L.A., Amori G. Aloise, G., Gippoliti S., Agnelli P., Galimberti A., Casiraghi M., Preatoni D., Martinoli A., New endemic mammal species for Europe: Sciurus meridionalis (Rodentia, Sciuridae), in Hystrix, vol. 28, nº 1, 2017.
  2. ^ Scoiattolo nero, su pollino.it, 28 febbraio 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi