Apri il menu principale
Segnavia
Titolo originaleWegmarken
AutoreMartin Heidegger
1ª ed. originale1967
1ª ed. italiana1987
Generesaggio
Sottogenerefilosofia
Lingua originaletedesco

Segnavia (Wegmarken) è una raccolta del 1967 del filosofo tedesco Martin Heidegger di testi usciti precedentemente in forma separata su rivista; pubblicato in italiano per la prima volta nel 1987 con la curatela di Franco Volpi per la casa editrice Adelphi. Il titolo si riferisce all'indicazione dei sentieri montani (vedi segnavia).

Indice dei capitoliModifica

L'antologia raccoglie originariamente 12 scritti, a cui ne vengono aggiunti poi altri due, che vanno posti temporalmente tra il 1919 e il 1964:

  1. Fenomenologia e teologia (1927) + Lettera in appendice (1964) (Testo aggiunto nell'edizione del 1976. Confronto e riflessione tra filosofia e teologia).
  2. Dall'ultimo corso di lezioni di Marburgo (1928) (un'interpretazione di Gottfried Wilhelm von Leibniz).
  3. Che cos'è metafisica? (1929).
  4. Dell'essenza del fondamento (1929).
  5. Dell'essenza della verità (1930).
  6. La dottrina platonica della verità (1931/32, 1940) (un'interpretazione di Platone).
  7. Sull'essenza e sul concetto della "Phisis". Aristotele, Fisica, B, I (1939) (un'interpretazione di Aristotele).
  8. Poscritto a "Che cos'è metafisica?" (1943)
  9. Lettera sull'umanismo (1946) (una risposta filosofica a Jean Paul Sartre).
  10. Introduzione a "Che cos'è metafisica?" (1949).
  11. La questione dell'essere (1955) (lettera indirizzata a Ernest Junger riguardante il possibile superamento del nichilismo che regna nell'epoca contemporanea).
  12. Hegel e i Greci (1958) (tentativo di un confronto con Georg Wilhelm Friedrich Hegel e il pensiero greco).
  13. La tesi di Kant sull'essere (1961) (Un confronto con Immanuel Kant).
  14. Appendice: Note sulla "Psicologia delle visioni del mondo" di Karl Jaspers (1919/21) (testo aggiunto nel 1976, nell'ambito dell'edizione delle opere complete, nell'anno stesso della morte del filosofo. Una riflessione sull'opera di Karl Jaspers).

Il volume è inoltre corredato da un glossario dei principali termini utilizzati da Heidegger per esprimere i suoi concetti; oltre a tutta una serie di note di pugno dello stesso Heidegger, nel testo contrassegnate da lettere, in cui son riprodotte annotazioni marginali manoscritte.

EdizioniModifica

Martin Heidegger, Segnavia, a cura di Franco Volpi, Milano, Adelphi, 1987, ISBN 9788845902635.

  Portale Filosofia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di filosofia