Apri il menu principale

Sei Nazioni 2001

2ª edizione del Sei Nazioni, 107ª complessiva


Sei Nazioni 2001
Competizione Sei Nazioni
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione 107ª
Luogo Francia Francia
Irlanda Irlanda
Italia Italia
Regno Unito Regno Unito
Partecipanti 6
Risultati
Vincitore Inghilterra Inghilterra
Calcutta Cup Inghilterra Inghilterra
Centenary Quaich Scozia Scozia
Millennium Trophy Irlanda Irlanda
Whitewash Italia Italia
Statistiche
Incontri disputati 15
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2000 2002 Right arrow.svg

Il Sei Nazioni 2001 fu la 107ª edizione del torneo europeo di rugby a 15 noto in precedenza come Home Championship e Cinque Nazioni, e la 2ª con il nome di Sei Nazioni.

Si tenne su un arco di circa 9 mesi contrariamente ai circa 2 in cui è uso svolgersi, a causa di un'epidemia di afta epizootica nelle isole britanniche che causò il posticipo di diversi incontri in casa di Scozia e Irlanda; di conseguenza i primi incontri si disputarono il 3 febbraio 2001 e l'ultimo il 20 ottobre successivo.

Proprio l'incontro di chiusura del torneo fu quello che negò all'Inghilterra la vittoria (comunque conseguita ad aprile con una gara d'anticipo) con il Grande Slam, in quanto la formazione in maglia bianca fu sconfitta a Dublino 20-14 dall'Irlanda[1].

Il whitewash andò all'Italia, che così conobbe la sua prima stagione senza vittorie nel torneo, dopo avere evitato lo zero in classifica nella sua stagione d'esordio.

Nazionali partecipanti e sediModifica

RisultatiModifica

1ª giornataModifica

Cardiff
3 febbraio 2001, ore 16 UTC
Galles  15 – 44
referto
  InghilterraMillennium Stadium (72 000 spett.)
Arbitro:   Joël Dumé

Roma
3 febbraio 2001, ore 14 UTC+1
Italia  22 – 41  IrlandaStadio Flaminio (23 800 spett.)
Arbitro:   Jonathan Kaplan

Saint-Denis
4 febbraio 2001, ore 14 UTC+1
Francia  16 – 6  ScoziaStade de France
Arbitro:   Stuart Dickinson

2ª giornataModifica

Dublino
17 febbraio 2001
Irlanda  22 – 15  FranciaLansdowne Road

Edimburgo
17 febbraio 2001
Scozia  28 – 28  GallesMurrayfield

Londra
17 febbraio 2001
Inghilterra  80 – 23
referto
  ItaliaTwickenham (75 000 spett.)
Arbitro:   Stuart Dickinson

3ª giornataModifica

Londra
3 marzo 2001, ore 14:30 UTC+1
Inghilterra  43 – 3
referto
  ScoziaTwickenham (75 000 spett.)
Arbitro:   Robert Davies

Roma
3 marzo 2001, ore 14 UTC+1
Italia  19 – 30  FranciaStadio Flaminio (22 700 spett.)
Arbitro:   Chris White

Cardiff
13 ottobre 2001, ore 14 UTC
Galles  6 – 36  IrlandaMillennium Stadium
Arbitro:  Jonathan Kaplan

4ª giornataModifica

Saint-Denis
17 marzo 2001
Francia  35 – 43  GallesStade de France

Edimburgo
17 marzo 2001, ore 16 UTC
Scozia  23 – 19
referto
  ItaliaMurrayfield (60 708 spett.)
Arbitro:   Joël Dumé

Dublino
20 ottobre 2001, ore 15 BST
Irlanda  20 – 14
referto
  InghilterraLansdowne Road
Arbitro:   Paul Honiss

5ª giornataModifica

Londra
7 aprile 2001, ore 13:30 BST
Inghilterra  48 – 19
referto
  FranciaTwickenham (72 500 spett.)
Arbitro:   Tappe Henning

Roma
8 aprile 2001, ore 14 CEST
Italia  23 – 33  GallesStadio Flaminio (22 675 spett.)
Arbitro:   Paul Honiss

Edimburgo
22 settembre 2001, ore 12:15 BST
Scozia  32 – 10
referto
  IrlandaMurrayfield
Arbitro:   Chris White

ClassificaModifica

Squadra G V N P P+ P- PT
  Inghilterra 5 4 0 1 229 80 149 8
  Irlanda 5 4 0 1 129 89 40 8
  Scozia 5 2 1 2 92 116 -24 5
  Galles 5 2 1 2 125 166 -41 5
  Francia 5 2 0 3 115 138 -23 4
  Italia 5 0 0 5 106 207 -101 0

NoteModifica

  1. ^ (EN) Jim White, England choke on smoking Wood, in The Guardian, 22 ottobre 2001. URL consultato il 31 maggio 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby