Apri il menu principale

Semplicemente irresistibile

film del 1999 diretto da Mark Tarlov
Semplicemente irresistibile
Semplicemente irresistibile.png
Sarah Michelle Gellar e Sean Patrick Flanery in una scena del film
Titolo originaleSimply Irresistible
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1999
Durata94 min
Rapporto2,39 : 1
Generecommedia, sentimentale, fantastico
RegiaMark Tarlov
SceneggiaturaJudith Roberts
ProduttoreJon Amiel, Joseph M. Caracciolo Jr., John Fiedler
Produttore esecutivoArnon Milchan, Elisabeth Robinson
Casa di produzioneNew Regency Pictures, Polar Entertainment Corporation, Taurus Film
FotografiaRobert M. Stevens (come Robert Stevens)
MontaggioPaul Karasick
Effetti specialiBrian Hanable, Janet Quen
ScenografiaJustin Scoppa Jr.
CostumiJanie Bryant (come Katherine Jane Bryant)
TruccoNicki Ledermann
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Semplicemente irresistibile (Simply Irresistible) è un film del 1999 diretto da Mark Tarlov. Il film ha come colonna sonora Little King, singolo di debutto della Band The Hollowbodies

Il film è uscito negli USA il 5 febbraio 1999, mentre in Italia il 7 luglio 2000.

TramaModifica

Amanda Shelton è cuoca e proprietaria di un piccolo ristorante che ha ereditato dalla madre e che, però, rischia di chiudere a causa delle sue scarse abilità culinarie. Un giorno incontra, in un modo casuale, Tom Bartlett, responsabile di un grande magazzino molto "chic", in cui lavora insieme all'assistente Lois McNally, per conto del loro capo Jonathan. Tom decide di portare fuori a pranzo la ragazza con cui esce, Chris, per lasciarla e sceglie il ristorante di Amanda. La ragazza si prepara all'ennesima umiliazione, ma grazie ad un granchio speciale, da quel giorno farà innamorare tutti con i suoi piatti e salverà così il ristorante.

ProduzioneModifica

Le riprese del film avvennero principalmente a New York nel maggio 1998.

Diverse scene del film sono state girate all'interno del grande magazzino Henri Bendel, al 712 di Fifth Avenue, a Manhattan, New York. Per non interrompere i normali affari, l'attrezzatura cinematografica veniva introdotta all'ora di chiusura, realizzando le riprese di notte; quando i clienti arrivavano al negozio ogni mattina, tutte le tracce della produzione erano svanite.

Il titolo originale era "Vanilla Fog" (nebbia di vaniglia).

Il registra Mark Tarlov avrebbe voluto Sarah Jessica Parker nel ruolo della protagonista, ma la produzione scelse Sarah Michelle Gellar per sfruttare la sua popolarità ottenuta per la serie Tv Buffy l'ammazzavampiri (1997-2003); quindi la sceneggiatura (scritta da Judith Roberts, moglie di Tarlov) venne riscritta per modificare le caratteristiche della protagonista (da donna di mezza età a ventenne). La Gellar dichiarò che questo era uno dei film meno preferiti tra quelli da lei interpretati.

Fu l'ultimo film recensito (negativamente) da Gene Siskel, prima della sua morte, avvenuta 15 giorni dopo l'uscita nelle sale americane.

Colonna sonoraModifica

  1. Little King (Phillip Roebuck) - The Hollowbodies
  2. Busted (Andy Goldmark, Mark Mueller) - Jennifer Paige
  3. Once In A Blue Moon (Donald J. Markowitz, Sydney Forest, Russell Kunkel) - Sydney Forest
  4. Bewitched, Bothered And Bewildered (Richard Rodgers, Lorenz Hart) - Katalina
  5. Secret Smile (Dan Wilson) - Semisonic
  6. Falling (Donna Lewis) - Donna Lewis
  7. Angel of the Forever Sleep (John Wozniak) - Marcy Playground
  8. Beautiful Girls (Chris Lloyd) - Chris Lloyd
  9. That Old Black Magic (Harold Arlen, Johnny Mercer) - (artista non accreditato)
  10. Got the Girl (Boy from Panema) (Michael Reiss, Craig Kafton, Steve Greenberg) - Michael Reiss
  11. Take Your Time (Lori Carson) - Lori Carson
  12. Every Little Thing (He) Does Is Magic (Sting) - Shawn Colvin

Collegamenti esterniModifica