Apri il menu principale

Sospirolo

comune italiano
Sospirolo
comune
Sospirolo – Stemma
Sospirolo – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Belluno-Stemma.png Belluno
Amministrazione
SindacoMario De Bon (lista civica Progetto Sospirolo) dal 27-5-2013 (2º mandato dall'11-6-2018)
Territorio
Coordinate46°08′N 12°05′E / 46.133333°N 12.083333°E46.133333; 12.083333 (Sospirolo)Coordinate: 46°08′N 12°05′E / 46.133333°N 12.083333°E46.133333; 12.083333 (Sospirolo)
Altitudine447 m s.l.m.
Superficie65,86 km²
Abitanti3 136[1] (30-6-2019)
Densità47,62 ab./km²
FrazioniGron, Maras, Mis, Oregne, Pascoli, Piz-Camolino, San Gottardo, San Zenon, Susin, Torbe
Comuni confinantiBelluno, Cesiomaggiore, Gosaldo, Rivamonte Agordino, San Gregorio nelle Alpi, Santa Giustina, Sedico
Altre informazioni
Cod. postale32037
Prefisso0437
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT025056
Cod. catastaleI866
TargaBL
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitantisospirolesi
Patronosanti Pietro e Paolo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sospirolo
Sospirolo
Sospirolo – Mappa
Posizione del comune di Sospirolo nella provincia di Belluno
Sito istituzionale

Sospirolo (Sospirói in veneto[2]) è un comune italiano di 3 136 abitanti[1] della provincia di Belluno in Veneto, il cui territorio è in parte compreso nel Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi.

Origini del nomeModifica

Sospirolo è legato al nome del sovrastante monte Speron, per cui il toponimo starebbe a significare "sotto lo Sperone". Il suffisso -oi della versione veneta è, secondo Giovan Battista Pellegrini, l'adattamento dialettale di una desinenza plurale -oni, quindi con Sospiroi si indicavano in origine "gli abitanti dei casali sotto lo Sperone"[2].

StoriaModifica

Valle del MisModifica

La Valle del Mis è una suggestiva valle all'interno del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi.

«"Da una parte a ovest, c'era il solco lungo e strano del Canal del Mis; dalle altre parti, chi lo sa cosa c'era? Vedevamo a sud uno schieramento di cime oltre le quali io credo ci fosse la pianura; verso nord, c'era uno scalino nudo e gli acrocori informi; a est un vespaio di monti anonimi, vuoti. Dal Canale risalivano spacchi obliqui che incidevano il fianco degli acrocori. Su uno di questi spacchi era aggrappato un paese. [...] Gena. C'era Gena Bassa e gena Alta, per me sono attributi della stessa sostanza, un paese fortemente obliquo, quasi in piedi su di un costone. [...] Dove andavano le donzelle con le anfore? Avevano abitini stretti, rosa carico, zuppa stinto, che modellava i corpi; erano veramente donzelle, ragazzi irreali, poetiche. Stavano arditamente in equilibrio, come rizzate nel paese obliquo per forza stessa della gioventù.Si muovevano tra le case e la fontana, pareva che facessero una processione."»

(pag. 402 -403 Luigi Meneghello, Opere scelte ISBN 978-88-04-54925-3)

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Ville veneteModifica

Il territorio comunale ospita numerose ville venete, come Villa Sandi Zasso, situata in località Moldoi di Maras (XVIII sec.), Villa Buzzatti Ferrante a Gron (XIX sec.), Villa Agosti Bacchetti a Belvedere di Gron (XVII sec.) e Villa Agosti, Miari a Susin (XVIII sec.), della quale va ricordato il pregevole parco[3].

Certosa di VedanaModifica

Nella zona di San Gottardo, in prossimità del Cordevole, sorge la Certosa di Vedana, istituzione dalla storia secolare oggi retto dalle suore certosine.

  • Cascata della Soffia

Chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e PaoloModifica

La parrocchiale di Sospirolo fu costruita alla fine del XIX secolo in sostituzione di una pieve di antiche origini.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Chiesa dei Santi Pietro e Paolo (Sospirolo).

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Gli stranieri residenti nel comune sono 145, ovvero il 4,5% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti[5]:

  1. Romania, 55
  2. Marocco, 25
  3. Ucraina, 23

Geografia antropicaModifica

FrazioniModifica

GronModifica

Si trova a sud del capoluogo, su un pianoro alla sinistra del torrente Mis (343 m).

Patrono del paese è Santo Stefano, a cui è intitolata una chiesa. Fu una delle prime cappelle della pieve di Sospirolo (XII secolo), sebbene venga citata per la prima volta nel 1598. Progressivamente deperita, fu chiusa al culto nel 1961, anno in cui fu consacrata la vicina chiesa di Santa Maria Assunta, opera dell'architetto armeno Ohannés Gurekian.

MarasModifica

Si trova a 455 m, sorgendo a ovest di Sospirolo. Patrono è San Bartolomeo.

MisModifica

All'imboccatura del canale del Mis (donde il toponimo), sorge a 361 m. Patrona è Santa Giuliana.

Oregne-Ai Casai-CampazModifica

A sud est, su un pianoro alla destra del Cordevole (354 m). Patrono è San Tiziano.

PascoliModifica

Sopra Mis, è l'ultimo abitato del comune prima di entrare nella valle del Mis (424 m). Patrono è San Michele (29 settembre).

Piz-CamolinoModifica

Due abitati contigui sulla riva destra del torrente Mis, di fronte a Gron. Patrono è Sant'Antonio.

San GottardoModifica

La frazione più settentrionale, nei pressi della Certosa di Vedana (420 m). Patrono è San Gottardo.

San ZenonModifica

Posto tra Maras e Paderno di San Gregorio nelle Alpi (434 m). Patrono è San Zenone Martire.

SusinModifica

Tra Sospirolo e Maras (475 m). Patrono è San Martino.

TorbeModifica

Su un piano a sud-est del capoluogo comunale (379 m). Patrona è Santa Teresa. Fra Torbe e la Certosa di Vedana è ubicato il piccolo Lago di Vedana.

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 aprile 2008 27 maggio 2013 Renato Moro Lista civica Sospirolo 2000 Sindaco
27 maggio 2013 11 giugno 2018 Mario De Bon Lista civica Progetto Sospirolo Sindaco
11 giugno 2018 in carica Mario De Bon Lista civica Progetto Sospirolo Sindaco

GemellaggiModifica

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 giugno 2019.
  2. ^ a b AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 746.
  3. ^ Scheda di villa Agosti, Miari[collegamento interrotto] dal sito dell'IRVV.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Bilancio Demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2010 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 22 dicembre 2012.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN126852639 · WorldCat Identities (EN126852639
  Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto