Apri il menu principale

Stadio Enzo Mazzella

impianto sportivo italiano situato a Ischia
Stadio Enzo Mazzella
Fondobosso
Stadio Vincenzo Mazzella Tribuna Coperta.jpeg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia Fondobosso, 18
80077 Ischia (NA)
Inizio lavori1986
Inaugurazione1988
CoperturaSecondo livello tribuna Sud-Ovest
Pista d'atletica6 corsie
Costo8 miliardi
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno110 x 65 m
ProprietarioComune di Ischia
GestoreSocietà Sportiva Dilettantistica Ischia Calcio
ProgettoIng. Tiscione
Uso e beneficiari
CalcioIschia
(1988-presente)
Capienza
Posti a sedere5428

Lo stadio comunale Enzo Mazzella, è il principale e più grande stadio di calcio di Ischia e ospita le partite casalinghe dell'Ischia Isolaverde.[1] Prende il nome dal defunto Vincenzo Mazzella, ex sindaco di Ischia[2] e artefice principale della costruzione dell'impianto.[3]

Indice

StoriaModifica

Fu inaugurato il 24 aprile 1988, in occasione della partita di Serie C1 della neopromossa Ischia Isolaverde, che affrontava la Puteolana (1-0, rete di Salvatore Buoncammino)[4]. Nell'ospitare le partite dell'Ischia sostituì lo stadio Vincenzo Rispoli, antico impianto inaugurato nel 1938 e intitolato alla memoria di un giovane e valente calciatore ischitano caduto durante la seconda guerra mondiale[5].

Ha ospitato la fase finale del Campionato Primavera del 1995-1996,[6] vinto dal Perugia che batté in finale (2-1 con una rete di Gennaro Gattuso) il Parma che schierava tra i pali un giovanissimo Gianluigi Buffon.

CaratteristicheModifica

È uno stadio polivalente, dotato di pista d'atletica a sei corsie e di impianto di illuminazione artificiale. Il rettangolo di gioco è in erba e misura 110 m in lunghezza e 65 m in larghezza.

L'impianto, in cemento armato, è composto da una tribuna principale dotata di due livelli e posta a sud-ovest. Il primo livello è scoperto ed è composto da gradinate, mentre il secondo è totalmente coperto con tutti i posti a sedere. Di fronte alla tribuna principale c'è il settore distinti, posto a nord-est, dotato di gradinate e privo di copertura. Quest'ultimo viene usato per sistemare le tifoserie ospiti. È dotato di un'ampia tribuna stampa, collocata nella parte più alta del secondo livello della tribuna centrale. Ampia e accogliente anche la sala stampa per le interviste del dopo-gara e per gli incontri con i giornalisti. Intorno allo Stadio, ci sono ampi parcheggi per la sistemazione delle auto. L'impianto è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici e dista non meno di cinque minuti dal porto d'Ischia.[1]

CapienzaModifica

La capienza è di 5.428 spettatori.[7] Nel 2007, dopo i lavori per la messa a norma dell'impianto, si è arrivati ad una capienza di 3.700 posti a sedere.

Nel settembre 2009, dopo una corposa opera di restyling, sono state installate nuove poltroncine sia nel settore centrale che in quello laterale. Ristrutturati i locali spogliatoi, la sala medica e il magazzino. Nuova la recinzione così come l'installazione di un tunnel in plexiglas nel corridoio che dagli spogliatoi conduce fin dentro al terreno di gioco.[1]

Nel settembre 2011 un'altra importante opera di ammodernamento ha riguardato il rifacimento del sistema di drenaggio e del manto erboso del terreno di gioco, a distanza di 23 anni dall'inaugurazione[8].

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c ASD Ischia Isolaverde, Lo stadio.[collegamento interrotto]. URL consultato il 12 agosto 2011.
  2. ^ Raffaele Castagna, Mazzella Enzo, in Isola d'Ischia - tremila voci titoli immagini (La Rassegna d'Ischia). URL consultato il 12 agosto 2011.
  3. ^ Silvia Buchner, Speciale Enzo Mazzella, in Ischiacity.it (Officinaischitana.it). URL consultato il 10 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2007).
  4. ^ La Rassegna di Ischia, Url consultato il 22 luglio 2011.
  5. ^ Ferrandino P. (1990), Storia degli Sports Isolani Vol. I, Editoriale Ischia, Ischia.
  6. ^ Albo d'oro Campionato Primavera. (Lega Nazionale Professionisti)[collegamento interrotto]. URL consultato l'8 agosto 2011.
  7. ^ Stadi di calcio - elenco degli impianti di calcio delle serie professionistiche italiane (PDF), osservatoriosport.interno.gov.it, luglio 2015. URL consultato il 29 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2015).
  8. ^ Redazione, Inizia il rifacimento del terreno di gioco dello Stadio "Mazzella". (Tgischia.it). URL consultato il 21 settembre 2011 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2011).

BibliografiaModifica

  • Ferrandino P. (1990), Storia degli Sports Isolani Vol. I, Editoriale Ischia, Ischia.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica