Stazione di Napoli Gianturco

stazione ferroviaria italiana
Disambiguazione – Se stai cercando la stazione della Circumvesuviana, vedi Stazione di Via Gianturco.

La stazione di Napoli Gianturco è una stazione ferroviaria di Napoli. Prende il nome da Via Gianturco, della zona industriale della città.

Napoli Gianturco
stazione ferroviaria
La banchina con il binario 1
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
LocalitàNapoli
Coordinate40°51′13.32″N 14°17′16.08″E / 40.8537°N 14.2878°E40.8537; 14.2878
Lineeferrovia Villa Literno-Napoli Gianturco
Storia
Stato attualeIn uso
Attivazione1927
Caratteristiche
TipoStazione su viadotto, passante, di diramazione
Binari4
GestoriRete Ferroviaria Italiana
InterscambiAutobus urbani
Dintorni- Centro direzionale
 
Mappa di localizzazione: Napoli
Napoli Gianturco
Napoli Gianturco

Storia modifica

La stazione venne attivata il 12 maggio 1927, come semplice fermata, ed era denominata "Via Gianturco"[1]; in origine, avrebbe dovuto essere battezzata "Pasconcello"[2].

La stazione dispone di 4 binari passanti. Altri binari tronchi visibili sono quelli di Napoli Centrale e del suo deposito locomotori.

Movimento modifica

La stazione è servita da 4 binari passanti: il 2 e il 3 sono riservati ai treni della linea 2 del servizio ferroviario metropolitano di Napoli e ai treni metropolitani (in servizio regionale) da e per Salerno e Castellammare di Stabia. I binari 1 e 4 sono riservati invece ai treni metropolitani da e per Caserta. Prima del 2014 era il capolinea meridionale della linea 2, poi prolungata fino a San Giovanni-Barra.

Note modifica

  1. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 63, 1927
  2. ^ Le Strade Ferrate, Stazione di Gianturco, su lestradeferrate.it.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica