Apri il menu principale

Stazione di Napoli Garibaldi

stazione ferroviaria italiana
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima stazione della linea 1, vedi Garibaldi (metropolitana di Napoli).
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima stazione della linea 2, vedi Stazione di Napoli Piazza Garibaldi.
Napoli Garibaldi
stazione ferroviaria
Napoli staz Garibaldi.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàNapoli
Coordinate40°51′03.24″N 14°16′24.24″E / 40.8509°N 14.2734°E40.8509; 14.2734Coordinate: 40°51′03.24″N 14°16′24.24″E / 40.8509°N 14.2734°E40.8509; 14.2734
LineeNapoli-Baiano
Napoli-Poggiomarino
Napoli-Sarno
Napoli-Sorrento
Caratteristiche
Tipostazione sotterranea
Stato attualein uso
Binari4
InterscambiAutobus urbani, suburbani, interurbani, extraurbani, e internazionali
Stazione di Napoli Centrale
Stazione di Garibaldi (linea 1)
Stazione di Napoli Piazza Garibaldi (linea 2)
Tram urbani
Filovie urbane, suburbane

La stazione di Napoli Garibaldi è una delle stazioni principali di snodo della Circumvesuviana, data la sua centralità svolge un importante ruolo di interscambio con altri vettori, con la stazione di Napoli Centrale, la linea 1 e la linea 2 della metropolitana.

Indice

StoriaModifica

La stazione venne inaugurata fra il 1963[1] e il 1972[2]. Nel corso degli anni la stazione subisce diversi rifacimenti come l'innalzamento delle banchine e l'installazione di scale mobili.

A partire dal 2006 iniziano importanti lavori di ristrutturazione, che interessano non solo la stazione di Piazza Garibaldi ma tutto il nodo ferroviario insieme alla stazione di Napoli Centrale e della metropolitana. La stazione viene completamente pavimentata, vengono cambiate le scale mobili ed iniziato un lavoro di rifacimento del tunnel pedonale che collega la stazione con quella FS. Provvisoriamente, per ovviare a questa situazione di disagio, viene aperta una nuova uscita che, tramite un lungo corridoio, porta direttamente nella stazione di Napoli Centrale. Vi è anche un'altra uscita, che in realtà è quella principale, in via Ferraris, anche se è poco utilizzata.

La denominazione di Napoli Garibaldi è arrivata soltanto nel 2005, prima infatti la stazione era chiamata Napoli Collegamento Ferrovie dello Stato.

Strutture e impiantiModifica

Napoli Garibaldi non ha un vero e proprio fabbricato viaggiatori, ma soltanto due chioschi, posti alle due entrate, dove si trovano le biglietterie.

La stazione è interrata ed è dotata di quattro binari serviti da tre banchine a raso e raggiungibili grazie a due scale mobili poste alle due estremità della stazione.

MovimentoModifica

Napoli Garibaldi è una delle stazioni più frequentata dell'intera Campania, sia per il ruolo di interscambio con altri vettori, sia perché vi passano tutte le linee della Circumvesuviana. Tutti i treni in transito effettuano fermata[3].

Nel piazzale antistante la stazione, oltre numerosi autobus sia urbani, suburbani, extraurbani, regionali, nazionali ed internazionali transitano tram urbani e filobus urbani, suburbani ed extraurbani.

ServiziModifica

La stazione dispone di:

  •   Biglietteria

InterscambiModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Ulisse Paci, Giuseppe Paolella, Circumvesuviana: la fermata di collegamento con le Ferrovie dello Stato, in "Ingegneria Ferroviaria", gennaio 1973, pp. 24–32.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica