Apri il menu principale

Stazione di Pontassieve

stazione ferroviaria italiana
Pontassieve
stazione ferroviaria
Stazione di Pontassieve-Vista binario 1 e ex scalo merci.JPG
Fabbricato viaggiatori e merci
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàPontassieve
Coordinate43°46′27.21″N 11°26′17.27″E / 43.774226°N 11.438131°E43.774226; 11.438131Coordinate: 43°46′27.21″N 11°26′17.27″E / 43.774226°N 11.438131°E43.774226; 11.438131
LineeFirenze-Roma
Pontassieve-Borgo San Lorenzo
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
OperatoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1962
Binari7 passanti + 2 tronchi + altri officine
InterscambiAutolinee del Chianti e del Valdarno
DintorniPontassieve
Statistiche passeggeri
al giorno2529
Fonte[1]

La stazione di Pontassieve è una stazione ferroviaria posta sulla ferrovia Firenze-Roma ed è anche capolinea della Ferrovia Pontassieve-Borgo San Lorenzo, a binario unico non elettrificato.

Indice

StoriaModifica

Il tratto Firenze-Pontassieve fu il primo tratto, inaugurato il 20 settembre 1862[2], della linea che sarà estesa un anno dopo a Montevarchi. Questo tratto fu realizzato dalla Società per le strade ferrate romane che costruiva e operava molte ferrovie dell'Italia centrale.

Dal 1913 poi la stazione diventò un importante nodo di scambio con l'apertura della linea Pontassieve-Borgo San Lorenzo[2], importante collegamento tra la Val di Sieve e Firenze, unico fino al 1999 per raggiungere Borgo San Lorenzo, la Romagna Toscana e Faenza. In quell'anno fu infatti riaperta la tratta via Vaglia della ferrovia Faentina, completamente ricostruita dopo i disastri della Seconda guerra mondiale.

Strutture e impiantiModifica

 
Il tronchino dello scalo merci, smantellato dopo il 2008
 
Prima banchina con pannello anni '80 della stazione

Dispone di tre banchine, tutte servite da lunghe pensiline metalliche risalenti al 1950.

I 7 binari sono adibiti al servizio viaggiatori, tranne il 2° e il 6° considerati di servizio: spesso sono infatti utilizzati per parcheggiare i carri merci in attesa di una locomotiva Diesel per accedere alla tratta per Borgo San Lorenzo.

Le banchine tra i binari 3 e 4, nonché 5 e 7 sono serviti da sottopassaggi.

Dispone anche di un piccolo scalo merci composto da un piano caricatore, da un magazzino e da due tronchini, uno dei quali smantellato dopo il 2008.

La stazione, considerata di nodo, è presenziata da personale ferroviario ed è telecomandata dal Dirigente Centrale Operativo di Firenze Campo di Marte. Nelle vicinanze della stazione sono presenti delle officine ferroviarie al 2014 attive.

MovimentoModifica

La stazione di Pontassieve è molto frequentata, con anche quattro transiti l'ora sia in un senso sia nell'altro. Ingente è il traffico di pendolari verso la vicina Firenze, con alcuni treni provenienti da Santa Maria Novella che proprio qui hanno il capolinea. Il traffico passeggeri è organizzato secondo il progetto Memorario.

Il numero dei passeggeri che frequentano la stazione è di 2529 unità al giorno[1].

ServiziModifica

La stazione dispone di:

InterscambiModifica

La stazione permette i seguenti interscambi:

  •   Fermata autobus (linee ACV)

NoteModifica

  1. ^ a b [1] Dati RFI
  2. ^ a b Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, in Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il 6 febbraio 2014.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica