Apri il menu principale

Le suore crocifisse adoratrici dell'Eucaristia sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla C.A.E.[1]

Cenni storiciModifica

 
Maria della Passione, la prima religiosa della congregazione beatificata

La congregazione venne fondata a Napoli il 21 novembre 1885 da Maddalena Notari (1847-1919), in religione madre Maria Pia della Croce.[2]

Le crocifisse adoratrici dell'Eucaristia vennero approvate da Guglielmo Sanfelice d'Acquavella, arcivescovo di Napoli, il 23 giugno 1892; ricevettero il pontificio decreto di lode il 21 novembre 1899 e l'approvazione definitiva della Santa Sede il 10 febbraio 1915.[2]

Una suora dell'istituto, Maria Grazia Tarallo (in religione suor Maria della Passione), è stata beatificata nel 2006.[3]

Attività e diffusioneModifica

Le religiose si dedicano al culto dell'Eucaristia, della passione di Gesù e dei dolori di Maria; attendono alla confezione di ostie e all'assistenza all'infanzia, specialmente a quella abbandonata.[2]

La sede generalizia è in via San Gregorio Armeno a Napoli.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 171 religiose in 17 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1529.
  2. ^ a b c G. Rocca, DIP, vol. III (1976), col. 302.
  3. ^ Rito di beatificazione di Maria della Passione, su vatican.va. URL consultato il 29 giugno 2011.

BibliografiaModifica

  • Annuario pontificio per l'anno 2010, Libreria editrice vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli istituti di perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo