Apri il menu principale

Le Suore di Carità di Nostra Signora del Buono e Perpetuo Soccorso sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla S.B.P.S.[1]

Cenni storiciModifica

La congregazione venne fondata sull'isole Mauritius da Caroline Lenferna de Laresle (1824-1900) insieme con il missionario Xavier Masuy (1813-1880).[2]

Nel 1851 la congregazione iniziò ad ammettere anche aspiranti suore indigene.[2]

Diffusasi notevolmente a Maurizio, l'istituto aprì filiali a Bruxelles e, nel 1878, a Roma, dove venne stabilita la casa generalizia.[2]

L'istituto ricevette il decreto di lode dalla congregazione di Propaganda fide il 5 settembre 1871 e l'approvazione definitiva della Santa Sede il 30 agosto 1882. Il 12 settembre 1910 il priore generale Tommaso Rodríguez, a istanza di madre Maria della Natività, superiora della congregazione, concesse all'istituto l'aggregazione all'Ordine di Sant'Agostino.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le suore della congregazione si dedicano all'istruzione e all'educazione cristiana della gioventù e all'assistenza ai malati.[2]

L'istituto conta case in Europa (Belgio, Francia, Italia, Polonia, Regno Unito), in Asia (Corea del Sud, Filippine, India), in Africa (Mauritius, Repubblica Democratica del Congo), e in Argentina;[3] la sede generalizia è in via Merulana a Roma.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 226 suore in 40 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1603.
  2. ^ a b c d e G. Rocca, DIP, vol. II (1975), col. 346.
  3. ^ Quiénes Somos, su es.catholic.net. URL consultato il 13 gennaio.

BibliografiaModifica

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 1943 9580 · LCCN (ENn78048145 · WorldCat Identities (ENn78-048145
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo