Apri il menu principale

Suzaku Kururugi

personaggio immaginario dell'universo Code Geass
Suzaku Kururugi
Suzaku Kururugi.png
UniversoCode Geass
Nome orig.スザク 枢木 (Suzaku Kururugi)
Lingua orig.Giapponese
Alter egoZero (dalla fine di Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2)
Soprannome
  • La Morte Bianca di Britannia
  • Cavaliere del Massacro
  • Kishin
  • K-1
Autori
StudioSunrise
Voci orig.
Voci italiane
SpecieUmana
SessoMaschio
EtniaGiapponese, Britanno onorario
Data di nascita10 luglio 2000
Abilità
  • Eccellente pilota di KnightMare Frames
  • Abile combattente corpo a corpo
  • Incredibili forza, agilità, velocità, prontezza di riflessi, elevazione
  • Perfetto controllo di armi da fuoco e della spada
  • Irresistibile istinto di sopravvivenza ordinato dal Geass

«Credevo che certi pensieri non dovessero essere formulati... Se non si combatte secondo le regole, allora una morte diventa puro omicidio... ma in questo momento... è l'odio che guida la mia mente... perché io ho deciso di uccidere un uomo. Sto per commettere un omiciodio nei cieli di Tokyo, dove vivono tutti, perciò...»

(Suzaku a Lelouch)

Suzaku Kururugi (枢木 スザク Kururugi Suzaku?) è, dopo il protagonista Lelouch Vi Britannia, il personaggio principale della celebre serie anime e manga Code Geass: Lelouch of the Rebellion. È stato ideato dallo sceneggiatore televisivo Ichirō Ōkōchi, ed il suo original character design è delle CLAMP. Rivediamo Suzaku in quasi tutte le opere derivate. In qualche manga, egli ha il ruolo di protagonista.

Il personaggioModifica

Britanno onorario, Suzaku è un Eleven, figlio dell'ultimo Primo Ministro giapponese Genbu Kururugi, ufficialmente suicidatosi in segno di protesta quando il Paese fu invaso da Britannia. In realtà, ad ucciderlo fu il figlio stesso, consapevole che la resistenza ad oltranza sostenuta dal padre avrebbe condotto alla distruzione dei Giapponesi. Dalla tenera età di dieci anni, Suzaku porta il peso del suo gesto; è cambiato, antepone gli altri a se stesso, mettendosi spesso in situazioni estreme per salvarli ed espiare le proprie colpe con la morte. Anya lo definisce «masochista», ossia autolesionista. Il desiderio di morire viene ostacolato dal Geass che Zero, dietro la cui maschera si nasconde l'amico d'infanzia Lelouch, emana su Kururugi presso l'isola di Shikine, imponendogli di vivere. Il figlio di Genbu si è arruolato nell'esercito britanno per impedire che altri muoiano; questo contrasto, insinua il signor Lloyd, potrebbe uccidere il ragazzo. L'ideologia di Suzaku è opposta a quella di Zero: mentre questo, leader dei Cavalieri Neri nella ribellione giapponese contro l'Impero di Britannia, è disposto a sacrificare tutte le vite necessarie, Kururugi è convinto che ottenere una vittoria con metodi sbagliati non abbia alcun valore (da bambino, ha raggiunto la resa del Giappone uccidendo il padre), e che non abbia senso andare contro la società attuale, ma bisogna entrarvi e cercare di cambiare le cose dall'interno; Suzaku vuole infatti mantenere la pace attuale, nata dopo il "sacrificio" del padre Genbu. Suzaku Kururugi sarà il peggior nemico di Lelouch, ma è anche la persona di cui quello si fida di più, l'unico al quale Lelouch affiderebbe la sorella minore Nunnally, nonché colui che egli vuole accanto a lei.

Suzaku Kururugi è un combattente estremamente abile e valoroso, militare ubbidiente, ligio al dovere, pilota top class di KnightMare Frames. Con il suo potentissimo Lancelot, Suzaku si rivela immediatamente il nemico da abbattere per i Cavalieri Neri, i quali danno al Frame, disconoscendone, all'inizio, il pilota, il nome di "Armatura Bianca". Con il proseguire degli eventi, il ragazzo sale di grado: da soldato semplice a Sergente Maggiore, nella Sezione Speciale del Principe Schneizel, a Cavaliere della Principessa Euphemia e di Britannia, per poi essere elevato al privilegiato rango di Knight of Rounds, l'élite dei Cavalieri più forti dell'Impero. Elemento preferito di Schneizel, Suzaku è "la Morte Bianca", temuto dagli Stati avversi a Britannia. Il titolo dello stage 2[1] lo identifica con il nome di "Cavaliere Bianco". Il giovane viene poi scelto come Cavaliere personale di Lelouch — impadronitosi del trono — ed investito pertanto del titolo di Knight of Zero, creato appositamente per lui che è al di sopra degli altri Rounds; uccidendo in duello il Knight of One, Suzaku diventa il Cavaliere più forte dell'Impero. Shalio, Re del Regno di Zilkistan in Code Geass: Lelouch of the Re;surrection, è addirittura ossessionato dalla sua forza.

La personalità di Suzaku muta dalla prima alla seconda stagione: all'inizio, Kururugi è un ragazzo gentile, a modo, che vuole salvare ad ogni costo gli altri, anche i nemici, e che si sente male quando, per ordini superiori, è costretto ad uccidere; dalla seconda metà della serie, invece, è cupo, freddo, ed elimina senza scrupoli gli avversari. Questo cambiamento coincide con la morte della Principessa Euphemia, con la quale Suzaku aveva un rapporto amoroso; dalla tragedia, il giovane combatte per odio (già negli ultimi stages della prima stagione, disperato per aver perso la sua Euphy, annienta tutti coloro che incontra sulla sua strada), e desidera vendicare l'assassinio della sua donna.

Dopo Euphemia, la ragazza a cui Suzaku tiene maggiormente è Nunnally; quest'ultima è una persona importante per Kururugi, ignaro che quella provi per lui anche un sentimento romantico. Pure Cecile è innamorata del ragazzo, più giovane di lei. Le donne più grandi sono attratte da Suzaku, il quale, da parte sua, in un'intervista di Newtype Romance ipotizza che potrebbe preferire quelle mature. Nel medesimo articolo, il ragazzo rivela di essersi innamorato per la prima volta quando aveva tre anni, aggiungendo che è sempre stato precoce[2]. Nello stage 9.725[3], Suzaku dice a Lelouch che loro hanno diciassette anni ed è normale fare "certe cose", a cui l'interlocutore, al contrario, si dimostra estraneo. Nel sounde episode 5[4], in una narrazione del giovane Kururugi, Tamaki riesce a strappare a Suzaku qualche segreto "sporco". Nei commenti audio delle puntate dell'anime, discutendo sull'"esperienza" di Suzaku, Takahiro Kimura, character designer ed animatore principale della serie, ha asserito che il giovane Kururugi ha più esperienza rispetto a Lelouch, ed in questo senso Takahiro Sakurai, il doppiatore originale di Suzaku, ha definito il suo personaggio più "adulto"; Hiroyuki Yoshino, il vice-sceneggiatore, ha detto che il livello di "esperienza" di Suzaku è un segreto, dichiarando, inoltre, di non poter parlare troppo a riguardo.

Creazione e sviluppoModifica

A Gorō Taniguchi piacciono i personaggi con il sex appeal, una dote importante per il regista della serie, il quale, infatti, ha affermato anche che il fatto che i personaggi disegnati dalle CLAMP siano tutti sexy è un motivo per cui quel gruppo di mangaka è stato scelto per realizzare i disegni originali[5].

Nanase Ohkawa ha detto che originariamente Suzaku aveva un aspetto "più acuto". Ella lo immaginava con occhi simili a quelli cinesi, acuti e con la palpebra singola[5].

Mokona delle CLAMP ha affermato di aver consolidato il design di Lelouch e Suzaku partendo dalla considerazione che i due personaggi dovessero essere trattati, suggeriva la Ohkawa, come una coppia di idol di sesso maschile. Per questo motivo, ogni volta che prendeva una decisione definitiva concernente Lelouch, aggiustava analogamente anche Suzaku. Sebbene le fosse stato detto che Lelouch dovesse essere un "principe nero", essendo il protagonista della serie doveva, per la disegnatrice, necessariamente avere una componente "cortese". Quindi, ella ha pensato che la personalità del personaggio sarebbe stata sorprendentemente docile. Dall'altra parte, l'artista si è chiesta se Suzaku, pur mostrando un aspetto da bravo ragazzo, non fosse esattamente il contrario. Per metterli in contrasto nel design, ad uno ha disegnato i capelli lisci ed all'altro li ha fatti ricci. Per Lelouch il design definitivo è stato approvato subito al primo colpo, mentre per Suzaku la mangaka ha disegnato diverse possibilità, tra le quali alla fine è stata scelta quella attuale[6].

Takahiro Kimura ha asserito che i personaggi più difficili da rendere sono quelli che mostrano sul loro viso una maggiore varietà di espressioni. Nella prima metà della serie, disegnare Suzaku era decisamente complicato[7].

Nella serie R2, comunica Mokona, molti personaggi, a partire proprio da Suzaku, sono saliti di rango, e di conseguenza anche le decorazioni sui loro vestiti hanno finito per aumentare. Quando ha disegnato i Rounds, ha pensato che fossero un po' più difficili per via delle tante linee di cui tener conto. La particolarità dei vestiti dei Rounds, prosegue Kimura, erano quei grandi stemmi araldici che caratterizzano i loro mantelli, no, non poteva proprio toglierli, nonostante fossero abbastanza difficili da rendere in animazione. Ma dopo aver visto l'abito da Imperatore di Lelouch, quelli dei Rounds gli sono sembrati dei vestiti qualsiasi[8].

Adottato da diversi Imperatori giapponesi, Suzaku è il nome nipponico dell'Uccello Vermiglio. In un'intervista di Newtype Romance, il giovane Kururugi afferma che il suo colore preferito è il rosso in quanto dà un'impressione appassionata, ed è anche nel suo nome, che è scritto in katakana, ma in kanji avrebbe quel significato[2]. Il cognome del personaggio in giapponese ricorda la parola "cardine". Lo accenna, in un extra, lo sceneggiatore, il quale sostiene che quello era parso loro un cognome adatto a qualcuno che dovesse «porre un freno» alle azioni di «quel matto di Lelouch».

In un commento sul Lancelot Albion, Akira Yasuda, KnightMare designer, ha espresso di aver voluto conferirgli un aspetto che incutesse paura; il bianco, il colore che contraddistingue il Frame di Suzaku, è il colore dell'eroe. Insomma, «l'aspetto di un religioso senza fede»[9]. Il nome, Lancelot, voluto per il KnightMare abbinato a Suzaku, rimanda a Lancillotto, uno dei Cavalieri della Tavola Rotonda, il più valoroso e fidato, nella maggior parte delle romanze francesi, Cavaliere di Re Artù.

Knight of Rounds è il nome storico dei Cavalieri più forti dell'Impero scelti da Riccardo Van Britannia, fondatore dell'Impero di Britannia, tra i suoi più cari amici, ormai diventati suoi sottoposti. A capo di essi, Riccardo nominò Lord Richard Hector, il Knight of One[10].

DoppiaggioModifica

 
Takahiro Sakurai, doppiatore originale di Suzaku

In una dichiarazione emanata per Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, il doppiatore Takahiro Sakurai ha asserito che la registrazione della sua parte è cominciata senza alcuna spiegazione preliminare, che gli è stato chiesto di confrontarsi con Suzaku portandosi dietro una sensazione di freschezza. Ciò è valso anche per la seconda stagione, dove tuttavia, ha commentato Sakurai, Suzaku si trova spesso ad affronare situazioni molto più complesse rispetto a quelle che gli erano capitate nella prima. Takahiro ha confidato che è difficile comunicare i sentimenti di un personaggio come Suzaku quando non ha molte battute a disposizione. La scena in cui Suzaku scoppia a ridere fragorosamente dopo aver lanciato la F.L.E.I.J.A. è stata dura, molto dolorosa. Sakurai ha ammesso che, essendosi la sua vita concentrata su Suzaku per più di due anni, si è trovato come diviso tra la tristezza per l'arrivo dell'ultimo episodio e la voglia di recitare quella puntata conclusiva al meglio delle sue possibilità. Il doppiatore ha espresso, in aggiunta, la sua soddisfazione per come ha interpretato il finale[11].

In un'intervista rilasciata in occasione di Code Geass: Lelouch of the Re;surrection, Takahiro ha detto che, avendo doppiato prima la trilogia cinematografica, ha potuto preparare abbondantemente il suo cuore. All'inizio, Suzaku viene catturato insieme a Nunnally, poi incontra Lelouch, risorto. Ogni scena è stata soprattutto un gioco di reazioni da parte del doppiatore. Rispondendo alla considerazione secondo cui la rabbia di Suzaku, il quale non ha visto Lelouch in stato assente, sembra raddoppiare quando i due si incontrano ancora, Sakurai ha detto che solo il suo personaggio ha aggredito l'amico tornato in vita, che lui ha accettato quello come suo ruolo e lo ha fatto con tutto il cuore; Takahiro ha ricevuto anche, da parte del regista Taniguchi, l'indicazione «Fallo con l'intento di uccidere». Per il pezzo della tortura, il doppiatore stava interpretando la reazione di essere frustato come meglio credeva, ma gli è stato detto «Lui ti viene incontro senza pietà, quindi ti prego di dare una reazione più sofferta». Per cominciare, ha riferito Sakurai, anche se Suzaku aveva già ricevuto una vera tortura, Chalio non rallentava[12].

StoriaModifica

Code Geass: Lelouch of the RebellionModifica

La serie inizia con Suzaku e Lelouch bambini che salgono sulla vetta di un pendio. All'improvviso, il Giappone viene invaso dall'Impero di Britannia, superpotenza mondiale; sconfitto, perde i diritti, viene rinominato Area 11 ed i suoi abitanti Eleven. Sette anni dopo, Kururugi, divenuto Britanno onorario, soldato dell'Impero, viene mandato in missione a Shinjuku per recuperare un gas tossico rubato dai terroristi; i Britanni onorari che avranno successo verranno dotati del porto d'armi. Scambiando Lelouch per un terrorista, il giovane lo attacca, fin quando riconosce in lui il suo amico d'infanzia. La capsula contenente la sostanza nociva si apre, rivelando una ragazza, e non alcun veleno; perciò, raggiunto dai suoi superiori, Suzaku protesta. Per aver trovato la refurtiva, viene ricompensato con una pistola, con la quale gli ordinano di uccidere lo studente britanno, che credono un terrorista. Egli non obbedisce, sostenendo che Lelouch è innocente e che personalmente non fa del male ai civili. Gli sparano quindi per non aver eseguito l'ordine. Il giovane viene soccorso da Lloyd Asplund e Cecile Croomy, della sezione tecnologica dell'esercito britanno, la Sezione Speciale; da loro scopre di essere sopravvissuto grazie ad un oggetto che aveva con sé (l'orologio del padre), che ha impedito al proiettile di attraversare la tuta. Mancando un pilota, Lloyd pensa di usare Suzaku per sperimentare il suo progetto, il potentissimo Lancelot, l'unico KnighMare Frame di settima generazione esistente al mondo. Nonostante Kururugi non abbia avuto alcuna esperienza di pilotaggio di KnightMares, risulta un top class dalla simulazione di prova. In difficoltà, il Principe Clovis, Governatore dell'Area 11, dà alla Sezione Speciale il permesso di far entrare il Lancelot nella battaglia che Lelouch, nascosto all'interno di un Sutherland, ha intrapreso alla guida dei terroristi contro l'esercito dell'Impero, che ha avuto l'ordine, da parte di Clovis, di sterminare gli abitanti del ghetto di Shinjuku. In sella al Lancelot, Suzaku neutralizza tutti i nemici che incontra sulla sua strada, con la speranza che, fermando i KnightMares, gli scontri finiscano. Individuato il capo dei terroristi, lo attacca, senza sapere che, all'interno del Shuterland, c'è il suo amico d'infanzia. A bordo del Glasgow, Kallen Kozuki tenta di aiutare Lelouch e sdebitarsi con lui, ma non può nulla contro l'incredibile potenza del Lancelot. Il temibile Frame di Suzaku è invincibile, ma si arresta quando il Principe Clovis comanda improvvisamente all'esercito britanno di cessare i combattimenti, interrompere lo sterminio degli Eleven e prestare soccorso a tutti i feriti.

Suzaku viene ingiustamente accusato dell'assassinio del Principe Clovis, avvenuto per mano di Lelouch. Il movente sarebbe il fatto che il giovane Kururugi è il figlio dell'ultimo Primo Ministro giapponese. Dopo la destituzione del Generale Bartley, l'esercito è sotto il controllo dei Puristi, persone che sostengono che l'esercito britanno debba essere composto di soli Britanni. Per loro è inammissibile che il colpevole sia un militare britanno, se il responsabile fosse un Eleven, come sostiene il Margravio Jeremiah Gottwald, sarebbe abolito il sistema dei Britanni onorari; ergo, Suzaku non verrà di certo dichiarato innocente. Sulla strada che condurrà il giovane Kururugi alla Corte Marziale, Zero, facendo la sua prima apparizione pubblica, minaccia di provocare, in mezzo al corteo, la diffusione del gas tossico contenuto, per Jeremiah, nella capsula rubata dai terroristi; chiede che, in cambio dell'oggetto, gli venga consegnato Suzaku Kururugi, di cui egli professa l'innocenza, accollandosi l'omicidio di Clovis. Il prigioniero, grazie al Geass emanato da Lelouch sul Margravio, che impone all'uomo di liberare l'imputato e di lasciarli andare, viene liberato e portato via da Zero. Questi gli propone di unirsi a lui, ma Suzaku rifiuta; egli vuole cambiare Britannia dall'interno, per lui i risultati ottenuti con metodi sbagliati non hanno alcun valore. Il ragazzo intende presentarsi alla Corte Marziale, consapevole che, se non lo facesse, si scatenerebbero rappresaglie contro gli Eleven ed i Britanni onorari. Alle parole del terrorista, che cerca di dissuaderlo, rammentandogli che la Corte è manipolata per dichiararlo colpevole, che lì faranno di tutto per ucciderlo, Suzaku risponde che non gli importa. Il giovane Kururugi dice che gli piacerebbe arrestarlo, ma attualmente otterrebbe solo una ritorsione, se deve morire comunque, preferisce farlo per il bene di tutti. Tuttavia, ringrazia Zero per averlo salvato.

Suzaku viene rilasciato per insufficienza di prove. Incontra una ragazza britanna, che dice di chiamarsi Euphy. Quest'ultima, volenterosa di vedere com'è fatta, chiede al giovanotto di portarla in giro per l'Area 11, fino ad esprimere il desiderio di visitare Shinjuku. Presso le rovine del ghetto sterminato, la coppia assiste ad una lite fra due Eleven, tra cui Shinichiro Tamaki, ed altrettanti Britanni; dopo aver placato la disputa, Suzaku confida a Euphy di desiderare un mondo senza guerre, ed ergo far sì che il sacrificio di suo padre non sia stato vano. In seguito, alcuni Puristi, che avevano preparato un'imboscata per Jeremiah, tentano di eliminare il medesimo, che, sospettato inevitabilmente di tradimento verso l'Impero, è per loro motivo di vergogna. Suzaku, in sella al suo Lancelot, interviene per difendere Gottwald, che rimane colpito dalla volontà, da parte del ragazzo, di salvarlo nonostante l'uomo lo avesse incolpato dell'assassinio del Principe Clovis. Euphy ordina di cessare il fuoco, dichiarando di essere Euphemia li Britannia; Suzaku scopre, perciò, che la fanciulla è in realtà la Terza Principessa Imperiale. Questa, premettendo che, come lui ha perduto suo padre, lei ha perso il fratello Clovis, chiede al giovane se voglia mettersi al suo servizio per impedire che altri perdano i propri cari.

Grazie all'influenza della Principessa Euphemia, la quale sostiene che Suzaku, di soli diciassette anni, debba andare a scuola, invece di fare il militare, il giovane viene iscritto all'Istituto Ashford. È un nuovo compagno di classe di Lelouch, il quale fa una sorpresa alla sorellina, invitando a cena l'amico d'infanzia. Kururugi rivede perciò la piccola Nunnally, che lo riconosce al tatto e piange di gioia. Suzaku chiede a Lelouch di non rivelare a scuola di conoscerlo, non volendo causare guai a lui ed alla sorellina di questo. Essendo gli Eleven maltrattati ed emarginati dalla società Britanna, il giovane soldato all'inizio fa difficoltà ad integrarsi, ma, dopo che salva la vita di Lelouch, che stava per precipitare dal tetto della scuola, alcuni studenti, seguendo l'esempio di Shirley, cominciano a parlargli. Lelouch non nasconde a lungo la sua amicizia con Suzaku, e chiede a Milly, Presidente del Consiglio Studentesco e sua amica, che il ragazzo entri a far parte di esso.

La Principessa Cornelia, nuovo Governatore dell'Area 11, ha promosso Suzaku al grado di Sergente Maggiore, ma non vuole vincere grazie ad un Eleven. Alcuni terroristi appartenenti al Fronte di Liberazione del Giappone tengono in ostaggio dei cittadini britanni al Convention Center Hotel, sul Lago Kawaguchi, per ricattare l'Impero. La Sezione Speciale ha inoltrato la richiesta d'intervento, che però non è ancora stata accettata: Cornelia fa nette distinzioni tra i Britanni e gli Eleven, e Suzaku, nonostante sia divenuto un Britanno onorario, non è ancora pronto per essere accettato. Dopo che i terroristi gettano dall'edificio il primo degli ostaggi, tra cui vi è la sorella Euphemia, Cornelia acconsente all'intervento del Lancelot, necessitando di un'esca: il Raikou nemico, un Glasgow modificato con un cannone elettromagnetico, posizionato nel tunnel che conduce al Convention Center Hotel, è in grado di distruggere facilmente i KnightMares; esso impedisce all'esercito britanno di raggiungere l'edificio. Suzaku, con il Lancelot, dovrà superare il Raikou e distruggere le fondamenta dell'hotel; questo reggerà per pochi minuti, in cui altri si occuperanno di salvare gli ostaggi. Suzaku non si limita a fare da esca, ma va fino in fondo, eliminando il Raikou, con stupore della Principessa Cornelia, e distruggendo le fondamenta dell'edificio. Il giovane Kururugi nota Zero, che, con un telecomando, fa esplodere delle bombe che aveva fatto installare al Convention Center Hotel. Suzaku non riesce a salvare in tempo gli ostaggi, i quali però sono stati portati in salvo da Zero, che annuncia la nascita dell'Ordine dei Cavalieri Neri, definendone i membri paladini della giustizia. Tuttavia, in un confronto a scuola con Lelouch, che parteggia per i Cavalieri Neri, Suzaku esprime la sua contrarietà verso il loro modo di agire, un autocompiacimento a senso unico.

Le truppe di Cornelia giungono a Narita per sgominare il Fronte di Liberazione del Giappone. Nelle retrovie, il Lancelot di Suzaku: il Secondo Principe vuole che l'unità, il suo elemento preferito, partecipi a tutti gli scontri. In seguito alla frana provocata dai Cavalieri Neri, che ha decimato l'esercito britanno, la Sezione Speciale chiede alla Principessa Euphemia il permesso d'intervenire. Suzaku, all'interno del Lancelot, protegge Cornelia, scontrandosi con il Guren, il nuovo KnightMare pilotato da Kallen. Il Frame avversario sembra riuscire a tenere testa al Lancelot, ma quest'ultimo ferma il suo arto destro, nonché l'arma più potente del Guren, che viene battuto. Suzaku intraprende l'inseguimento di Zero, il quale è costretto ad abbandonare il suo Burai, neutralizzato dal nemico. Il pilota del Lancelot è di fronte al leader dei Cavalieri Neri; è consapevole che il comportamento di Zero ha salvato delle vite umane, ma non approva i metodi del medesimo. Nella visuale di Suzaku, appare C.C., che gli dice di non avvicinarsi a Zero. Il Britanno onorario riconosce in lei la giovane di Shinjuku, ed intuisce che è un'alleata del leader dei Cavalieri Neri. Con i suoi poteri, C.C. mostra immagini sconvolgenti al pilota del Lancelot: Suzaku vede suo padre, che dovrebbe essere morto; il giovane soldato, agitato, tenta di giustificarsi con il genitore, arrabbiato. La visione fa impazzire il ragazzo, che perde il controllo di se stesso e spara alla cieca.

Durante la ricerca dei cadaveri delle persone travolte dalla frana, Suzaku vede Shirley. Al funerale del padre della ragazza, il giovane critica aspramente i Cavalieri Neri, li definisce vigliacchi che mescolano le carte e poi si prendono i meriti; i risultati ottenuti con mezzi sbagliati non hanno alcun valore, sostiene Suzaku. Il Generale Darlton affida al soldato di sangue giapponese il compito di garantire il fuoco di copertura a terra nell'operazione in cui il Governatore Cornelia intende catturare l'Ammiraglio Katase e neutralizzare, perciò, il Fronte di Liberazione del Giappone; il giovane Kururugi dovrà inoltre sterminare tutti i superstiti del Fronte, ad eccezione dell'Ammiraglio. Suzaku è turbato sull'ultimo punto; Darlton, tuttavia, gli indica la missione come un'occasione per dimostrare la sua fedeltà verso Britannia e fare carriera. Nel corso della battaglia, Zero fa esplodere la Sakuradite liquida sott'acqua, facendo saltare la nave a bordo di cui si trovano Katase ed i membri del Fronte di Liberazione del Giappone, che, agli occhi delle truppe britanne, sembrano essersi suicidati. Suzaku con il Lancelot attacca il Burai di Zero; mentre egli insulta il leader dei Cavalieri Neri, a cui importa solo del risultato e non della vita degli altri, quello aggredisce verbalmente il pilota dell'inarrestabile Frame avversario, che rovina sempre i suoi piani. Il Britanno onorario neutralizza il Burai del nemico; Kallen, dentro il Guren, attacca il Lancelot per difendere Zero, ma C.C. indica ai Cavalieri Neri la ritirata, secondo la volontà del loro capo.

Per vendicarsi di Lelouch, che, con il proprio Geass, aveva ordinato ai poliziotti di sparare contro Mao, quest'ultimo rapisce Nunnally, e minaccia di ucciderla se il giovane avvertirà la polizia. Suzaku nota l'agitazione dell'amico d'infanzia, e, vedendo una foto, caduta dalle mani di Lelouch, nella quale Nunnally è legata ed imbavagliata, Kururugi ha la conferma che è successo qualcosa alla ragazzina. Suzaku intraprende la ricerca di Nunnally insieme a Lelouch. Mao, il cui Geass gli permette di leggere nel pensiero di chiunque si trovi in un raggio di cinquecento metri, chiama Lelouch, e dice che lo perdona perché è stato Kururugi a decidere di seguirlo; dal sottofondo della telefonata, Suzaku intuisce che Nunnally si trova nella rete idrica, nei sotterranei. I due amici d'infanzia raggiungono la ragazzina, sul cui capo oscilla una bomba in un pendolo, che esploderebbe, se loro spostassero Nunnally. Suzaku tranquillizza la fanciulla, ricordando che lui e Lelouch se la sono sempre cavata. Lelouch raggiunge Mao in una chiesa, mentre Suzaku pensa a Nunnally. Quando Lelouch, sconfitto ad una partita di scacchi, grida disperato per la decretata fine della sorella, Suzaku irrompe nella chiesa e dichiara Mao in arresto per disturbo della quiete pubblica. Mao non può credere che il giovane Kururugi abbia coordinato i suoi movimenti con l'oscillazione del pendolo, ma per Suzaku è stato semplice, Lelouch gli ha detto quale cavo tagliare e lui ha agito. Lelouch non lo ricorda, e non rammenta neanche di aver detto a Suzaku di intervenire appena lo avesse sentito gridare: egli intuisce di aver usato il Geass su se stesso per dimenticare il piano ed impedire a Mao di scoprire lo stesso leggendogli nel pensiero. Il giovane Kururugi prende Mao per il braccio, ma quello gli dà del "parricida": il criminale rivela che fu Suzaku ad uccidere suo padre, sostenitore della resistenza ad oltranza, la quale avrebbe condotto i Giapponesi alla morte; Kururugi si mette sempre in condizioni estreme non per proteggere gli altri, ma il suo cuore, egli desidera pagare con la morte la propria colpa. Suzaku grida e cade inginocchio; Mao riesce a fuggire, ma viene ucciso da C.C. fuori dalla chiesa. Lelouch intuisce che l'assassinio del Primo Ministro Genbu Kururugi per opera del figlio fu insabbiata da Kirihara, e fatta passare come un suicidio in segno di protesta.

Lelouch è consapevole che dovrà rinunciare a stare vicino alla sorellina, ma qualcuno dovrebbe prendersi cura di lei, qualcuno, pensa guardando Suzaku e Nunnally insieme, per cui lei divenisse una ragione di vita. Cecile raggiunge il giovane Kururugi per avvisarlo che vogliono affidargli una missione, ma, prima che l'amico vada via, Lelouch accenna di volergli parlare di una cosa importante. Il ragazzo chiede alla sorella cosa pensi di Suzaku, e Nunnally gli confida di voler bene a quest'ultimo. Suzaku è in crisi, dovendo giustiziare il suo ex mentore Kyoshiro Tohdoh, del Fronte di Liberazione del Giappone, arrestato e condannato alla pena capitale. I Cavalieri Neri muovono un attacco per liberare il prigioniero; Suzaku scende in campo con il Lancelot. Avendo Lelouch studiato per individuare il punto debole del KnightMare di Kururugi, quest'ultimo viene messo in difficoltà dalla sua strategia; la cabina del pilota si spezza, e Suzaku si rivela, così, il pilota del temibile Frame bianco, anche agli occhi increduli di Zero, Kallen e Tohdoh. Il ragazzo ha uno scontro con il suo ex mentore, alla cui provocazione risponde che non ha senso andare contro la società attuale, bisogna entrarvi e cercare di cambiare le cose dall'interno; Tohdoh lo incita a mettercela tutta per ottenere i risultati a cui ambisce. Giustificandolo con il raggiungimento del loro obiettivo, Zero impartisce finalmente un ordine: arrestare gli attacchi, per impedire che l'amico d'infanzia rimanga ucciso. Non potendo Suzaku continuare a combattere nelle sue attuali condizioni, i Cavalieri Neri fuggono con Tohdoh. Intanto, Euphemia, che ha assistito alla battaglia tramite uno schermo, sceglie il pilota del Lancelot, di cui è innamorata, come suo Cavaliere.

Suzaku riceve la nomina di Cavaliere di Sua Altezza Euphemia. A scuola, durante la festa organizzata per lui, il ragazzo domanda a Lelouch cosa volesse dirgli l'altra volta, ma quello si ritira, non potendo più chiedergli di diventare il Cavaliere di Nunnally.

Suzaku e Euphemia si recano sull'isola di Shikine per ricevere una persona importante. I Cavalieri Neri attaccano il quartier generale per attirare il giovane Kururugi in una trappola e farne un prigioniero di guerra. Suzaku interviene in sella al suo Lancelot. Inseguendo il Burai di Zero, finisce in un campo di forza che disattiva il propulsore principale del suo Frame; tuttavia, il resto rimane operativo, ergo Suzaku può aprire lo sportello ed uscire. Zero tenta nuovamente di persuaderlo ad unirsi a lui, ma il ragazzo gli risponde ancora una volta che i risultati ottenuti con mezzi sbagliati non hanno alcun valore; anche la situazione attuale, replica il terrorista, è una conseguenza della resa del Giappone di sette anni fa, e Suzaku sostiene di voler mantenere la pace costruita da suo padre. Tuttavia, Zero accenna al vero assassino di Genbu Kururugi, non morto suicida in segno di protesta, come secondo versione ufficiale, bensì ucciso da un egoista che voleva fermare la resistenza ad oltranza dei Giapponesi sostenuta dal Primo Ministro; portando avanti la ribellione, aggiunge il leader dei Cavalieri Neri, quell'unico colpevole espierebbe il suo peccato. Suzaku riceve dall'alto l'ordine di trattenere Zero fino all'arrivo dei missili, e dunque di morire con lui. Lelouch non può accettarlo e, sopraggiunto l'Avalon, emana il Geass sull'amico d'infanzia, nonostante non volesse usarlo con lui.

Suzaku si risveglia sull'isola di Kamine. Qui, incontra Kallen, che egli scopre appartenere all'Ordine dei Cavalieri Neri. Il giovane intuisce che neanche lei conosce la vera identità di Zero. Cerca di persuaderla a lasciare i terroristi, a cui fanno fare una fine terribile, ma Kallen disapprova il servizio che Suzaku offre all'Impero invasore, ed afferma che Genbu Kururugi si rivolterebbe nella tomba; a questo punto, il figlio dell'ultimo Primo Ministro del Giappone rivela alla giovane che fu lui ad uccidere suo padre. Se si ottiene un risultato con mezzi sbagliati, sostiene Suzaku, rimangono solo un vuoto senza speranza ed il rimorso; Kallen replica che nessuno ha il diritto di dire ciò che è giusto o sbagliato, altrimenti la vita di suo fratello (leader dei terroristi prima di morire) non avrebbe avuto senso. Suzaku rimane misteriosamente turbato dalle antiche ed enigmatiche rovine collegate al potere del Geass, ed intanto Zero ruba il Gawain e scappa con la sua fedele alleata, Kallen. Il giovane Kururugi, risvegliatosi dal suo stato di assenza, viene preso in custodia per insubordinazione, nonostante l'opposizione della Principessa Euphemia; gli fanno ascoltare la registrazione vocale del momento in cui si sarebbe ribellato agli ordini dichiarando di dover vivere ad ogni costo, ma, avendo agito sotto l'influenza del Geass di Lelouch, il ragazzo non ricorda di aver pronunciato quelle parole.

Dopo il grave episodio di disobbedienza, Suzaku, non ritenendosi degno di un simile onore, rinuncia alla carica di Cavaliere di Euphemia, alla quale restituisce la spilla, simbolo di tale dovere. Rivela alla nobile il suo tormentoso segreto, che lo vide assassino del suo stesso padre sette anni fa. In sella al Lancelot, contro le forze di Sawazaki, il Britanno onorario riceve una comunicazione dalla Principessa, che gli chiede di amarla, e si dichiara. Di ritorno dalla missione, Suzaku accetta di riprendere l'oggetto che aveva restituito, ed il suo posto accanto alla Principessa.

Euphemia si reca all'Istituto Ashford per parlare con Suzaku; dopo essersi congiunta a lui, annuncia pubblicamente la realizzazione della Regione ad Amministrazione Speciale Giappone: agli Eleven verrà restituito il nome di Giapponesi, e non ci saranno distinzioni tra loro ed i Britanni.

Il giorno dell'inaugurazione della Regione ad Amministrazione Speciale Giappone è arrivato. Suzaku riesce a percepire la presenza di C.C. all'interno del Gawain; dopo che quella avverte la perdita del controllo del Geass da parte di Lelouch, il giovane Kururugi ha delle visioni e perde i sensi. Quando si risveglia, l'esercito britanno sta sterminando tutti i Giapponesi: a Suzaku viene riferito che è stata la Principessa Euphemia ad impartire l'ordine del massacro. Il ragazzo cerca la sua protetta, ma arriva troppo tardi: sotto i suoi occhi, la Principessa viene sparata. Suzaku la porta sull'Avalon, e supplica disperatamente Lloyd e Cecile di salvarla. Chiede a Euphemia perché abbia impartito quell'ordine, ma la fanciulla non capisce di cosa il suo amato stia parlando, ed anzi gli chiede se sia stata brava; il ragazzo, intuendo che la moribonda non ricorda lo sterminio, finge che la Regione ad Amministrazione Speciale Giappone sia stata un successo e che i suoi abitanti siano felici. Euphy pronuncia le sue ultime parole romantiche al suo amore sul letto di morte, e si spegne davanti agli occhi di lui. Accanto al corpo senza vita dell'amata, Suzaku si chiede perché lei abbia impartito quell'ordine, fino a quando riceve la visita di un bambino. Successivamente, Suzaku, con il cellulare della sua Euphy, chiama Lelouch per avvisarlo di non guardare il cielo, perché ha intenzione di commettere un omicidio, in preda all'odio. Accecato dalla rabbia, Suzaku cerca Zero per vendicare la morte di Euphemia, combattendo la Black Rebellion scoppiata dopo il massacro dei Giapponesi: quel bambino gli ha rivelato che Zero è in possesso di un potere che costringe all'obbedienza, il Geass, sotto la cui influenza la Principessa Euphemia ha comandato la carneficina; lo stesso Suzaku, tanto ligio al dovere, ne è stato vittima sull'isola di Shikine. Il giovane Kururugi distrugge spietato chiunque si metta sulla sua strada, come Yoshida. Il suo Lancelot ha uno scontro con il Guren; Suzaku chiede a Kallen dove si trovi Zero, ma non ottiene risposta, per cui si accinge ad uccidere anche la compagna di classe, se non che si fa avanti il leader dei Cavalieri Neri. Quest'ultimo, posizionandosi con il Gawain davanti all'Istituto Ashford, e prendendo dunque la scuola in ostaggio, attira il Lancelot in trappola, nel campo che disattiva il propulsore del Frame. Zero lascia Suzaku ai Cavalieri Neri, che cominciano a forzare la cabina in cui si trova il giovane Kururugi. Quando Tamaki minaccia di uccidere Shirley, Milly e Rivalz, sorpresi mentre erano usciti dalla scuola per aiutare Suzaku, questo esce dal Lancelot spontaneamente; il terrorista sta per sparargli, ma il gatto Arthur lo aggredisce. La signorina Cecile, appena giunta con Lloyd per salvare Suzaku, ricarica il Lancelot, che quindi può riprendere a muoversi. Il giovane Kururugi riceve una comunicazione dalla Principessa Cornelia, e la raggiunge nel giardino del Palazzo del Governo. La donna gli dice che Zero è andato sull'isola di Kamine, e lo nomina Cavaliere di Britannia, prima che il ragazzo si rechi sull'isola. Di fronte al leader dei Cavalieri Neri, Suzaku rompe appositamente la maschera di Zero con un colpo di pistola, anche davanti agli occhi di Kallen, che, a bordo del Guren, ha seguito il Lancelot certa che l'avrebbe condotta da Zero. Suzaku, amareggiato, immaginava che la maschera celasse il volto di Lelouch, ma non voleva crederlo, cercava di negarlo persino a se stesso. Lelouch informa Suzaku che Nunnally è stata rapita e gli offre una tregua per salvarla, proponendogli di dimenticare. Kururugi lo insulta, ed afferma che da ora in poi sarà lui ad occuparsi della sorellina di Lelouch. Quest'ultimo estrae la sua pistola, contrapponendola a quella dell'amico d'infanzia; tutto si conclude con un unico colpo di pistola.

Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2Modifica

È passato quasi un anno dalla Black Rebellion. Lelouch è tornato a vivere la sua vita di semplice studente, ma ricorda di essere Zero grazie a C.C., la quale, dandogli un bacio, ha rotto il sigillo che gli impediva di ricordare. Al cospetto dell'Imperatore Charles, Suzaku gli risponde che non delegherà nessuno, che sarà lui ad uccidere Zero. Il giovane Kururugi aveva disarmato e portato l'amico d'infanzia dall'Imperatore, che cancellò dalla memoria del figlio ogni ricordo legato all'Impero ed a Zero. In cambio, il Britanno onorario chiese di entrare a far parte dei Knight of Rounds, l'élite dei Cavalieri più forti dell'Impero. Suzaku, il solo a conoscere la vera identità di Zero, è il primo dei Rounds che il Sovrano di Britannia porta nel luogo, a cui neanche Schneizel ha mai avuto accesso, della Spada di Akasha, descritto dall'Imperatore come un'arma per distruggere gli dei.

In diretta dalla sede della Federazione Cinese nell'Area 11, Zero dichiara ancora una volta la fondazione degli Stati Uniti del Giappone nella dimora, appunto, della Federazione. Britannia non può irrompere lì, spiega Suzaku, perché scoppierebbe una guerra diplomatica con la Cina.

La Morte Bianca di Britannia, il Knight of Seven Suzaku Kururugi, torna nell'Area 11, all'Istituto Ashford. Viene raggiunto da Gino ed Anya. Durante la festa in onore del suo ritorno all'Ashford, Suzaku, in un momento di solitudine con Lelouch, gli rivela il suo desiderio di divenire Knight of One. Il detentore di tale titolo ha la facoltà di scegliere un'area; il Britanno onorario opterebbe per il suo Giappone, che, tramite un protettorato, egli salvaguarderebbe. Fa parlare Lelouch con il nuovo Governatore dell'Area 11; dall'altra parte del telefono, Nunnally. Suzaku sa che, se Lelouch ha recuperato la memoria, non potrà rifiutarsi di parlare con la sorellina. Rolo, passato dalla parte di Lelouch, usa il suo Geass su Kururugi, modificando la percezione temporale del ragazzo. Grazie all'intervento del suo falso fratellino, Lelouch può fingere, davanti a Suzaku, di non rammentare nulla su Nunnally, alla quale, nei cinque minuti in cui il l'amico d'infanzia era sotto effetto del Geass di Rolo, il fratello ha potuto dire che, per una ragione, deve fingere di non conoscerla.

Temendo che la sorella sia ostaggio dell'Imperatore, Lelouch ordina ai Cavalieri Neri di rapire il Governatore, in volo verso l'Area 11. Suzaku parte con il Lancelot Conquista per salvare Nunnally, e si batte contro il Guren di Kallen, in svantaggio nei confronti del Frame del Knight of Seven. Il ragazzo raggiunge il Governatore, che gli grida aiuto davanti agli occhi di Zero, provato dal fatto che la sorella abbia scelto di andare via con Suzaku, il quale ha venduto Lelouch all'Imperatore. Il giovane Kururugi prende e porta in salvo Nunnally, prima che il mezzo su cui viaggiava salti in aria.

Il Governatore Nunnally si insedia nell'Area 11. Annuncia pubblicamente il suo desiderio di realizzare la Regione ad Amministrazione Speciale Giappone, sorprendendo Suzaku, il quale poi confida alla fanciulla che non si aspettava lei sostenesse il progetto. Nunnally chiede al ragazzo, posando la sua mano su quella di lui, se il sogno di Euphemia fosse sbagliato; il giovane risponde che non era Euphy ad essere in errore. Suzaku pensa che Nunnally inizi a sospettare che lui le stia mentendo, ma è disposto a tutto, pur di realizzare il sogno dell'amata. Il ragazzo guida l'attacco delle navi militari al sottomarino in cui si nascondono i Cavalieri Neri, che stanno per perdere, fino a quando Lelouch riprende a dare loro ordini. Zero va incontro a Suzaku, uscito con il Lancelot, e gli annuncia che accetterà l'offerta del Governatore, indicando all'Ordine dei Cavalieri Neri di collaborare al progetto della Regione ad Amministrazione Speciale Giappone. Tuttavia, in cambio chiede l'esilio, e, il giorno dell'inaugurazione della Regione Speciale, fa travestire i Cavalieri Neri da Zero, così Suzaku, per non aprire il fuoco su di loro, accetta di esiliarli tutti; il Knight of Seven intuisce che Zero lo conosce bene: il terrorista sapeva che lui non avrebbe sparato.

Suzaku è ospite, presso la Federazione Cinese, al ricevimento in occasione del matrimonio del Principe britanno Odysseus con la Tianzi, l'Imperatrice cinese, pianificato da Schneizel per unire la Federazione al suo Impero. Viene annunciata anche Kaguya Sumeragi, che si presenta con Zero e Kallen: Kaguya è amica della Tianzi, ma i Grandi Eunuchi consigliano alla loro Imperatrice di dimenticarla, quella ragazzina è già condannata perché una terrorista. Lelouch è consapevole che, per realizzare i suoi progetti, deve rendere inoffensivo Suzaku. Kaguya chiede al giovane Kururugi se si ricordi di lei, sua cugina; la ragazzina difende poi Zero, ribadendo a Suzaku che il leader dei Cavalieri Neri gli ha salvato la vita. Il giorno seguente, al matrimonio, interrotto da Li Xingke, legato alla Tianzi, Zero entra in scena, nonostante gli avvertimenti di Schneizel, e rapisce la sposa. Suzaku interviene con il Lancelot, ed ha uno scontro con Tohdoh, che però riesce a fuggire. Britannia non può intervenire, per non compromettere i rapporti con la Federazione Cinese, fino a quando i Rounds scendono in campo, dopo la richiesta di aiuto da parte dei Grandi Eunuchi. Ergo, Suzaku, Anya e Gino si battono contro i Cavalieri Neri presso il Mausoleo Imperiale degli Ottantotto Dei, tuttavia il Principe Schneizel, dopo la ribellione della gente dovuta alla conversazione, registrata da Zero, tra quest'ultimo ed i Grandi Eunuchi, che per un titolo hanno tradito la loro Imperatrice, indica a Suzaku e gli altri la ritirata, in quanto, sostiene il Principe, una nazione non è di chi la guida, ma del popolo. Lelouch scopre poi che Kallen, fatta prigioniera dopo uno scontro con Xingke, è stata affidata a Suzaku.

Suzaku raggiunge Shirley, la quale ha voluto incontrarlo per parlargli, e presto anche Lelouch si unisce a loro: la ragazza, che ha recuperato la memoria, intende dire al primo che l'altro è Zero, l'uomo che ha ucciso suo padre. Ad un tratto, Shirley vede delle maschere immaginarie cadere dai volti dei ragazzi, e, confusa e spaventata, intima ai due compagni di classe di non avvicinarsi; rischia di precipitare nel vuoto, ma Lelouch l'afferra, tenuto da Suzaku, che li tira su. Captando la tensione esistente tra i due ragazzi, Shirley si rende conto che si sbagliava, che Lelouch è solo. Rolo chiama Lelouch per avvertirlo che Jeremiah lo sta cercando; la telefonata insospettisce il giovane Kururugi, ma Shirley prende per un braccio quest'ultimo e lo porta con sé. La ragazza dice a Suzaku che vuole molto bene a Lelouch, e gli chiede se lui gliene voglia; l'amico risponde che prima era così. Shirley non sa cosa sia successo tra i due, ma domanda a Suzaku se proprio non riesca a perdonare l'altro, atto per lui impossibile. Tuttavia, quella pensa che il ragazzo non abbia la volontà di perdonare Lelouch, eppure, cerca di persuaderlo la giovane, è riuscita a farlo perfino lei; Suzaku intuisce che la compagna di classe ha recuperato la memoria. L'arrivo di Jeremiah fa pensare ad un attacco terroristico; il Knight of Seven prende il comando dell'operazione, ed affida Shirley ad alcuni agenti affinché la portino al sicuro. Il ragazzo rivede l'amica ormai priva di vita; gli dicono che pare la giovane si sia suicidata. Interrompendo una conversazione amichevole tra Nunnally e Kallen, Suzaku chiede al Governatore di poter prendere in custodia la prigioniera: informa la terrorista che Shirley è morta, e che la polizia scientifica sostiene si tratti di un suicidio; convinto che il responsabile del decesso dell'amica sia Lelouch, chiede a Kallen se ci sia quello dietro la maschera di Zero, ma invano. Il ragazzo, allora, cerca lo stesso Lelouch per ottenere delle risposte: domanda prima a Rivalz dell'amico d'infanzia, che, però, a detta di quello, non si vede da quando Shirley è venuta a mancare, poi ai membri dei servizi segreti che sorvegliano Lelouch, ma quelli rispondono che non ci sono anomalie negli spostamenti dello stesso; il Knight of Seven intuisce che gli agenti sono sotto effetto del Geass di Lelouch. Suzaku si preoccupa per la sorte di Nunnally: l'Imperatore aveva asserito che, se Lelouch avesse recuperato la memoria, lui si sarebbe dovuto servire della ragazzina. Parlando con la fanciulla, il giovane Kururugi sostiene che mai le mentirebbe; Nunnally, allora, gli domanda se, l'altro giorno, al telefono fosse Lelouch, mentre si accinge a prendergli la mano; Suzaku la rifiuta, perciò Nunnally constata dispiaciuta che anche lui è come suo fratello.

Il Governatore informa il Knight of Seven, nonché suo Consigliere, ed una stretta cerchia di persone che l'Imperatore è scomparso; Suzaku sa che dovrebbe essere sollevato: con la sparizione di Charles, Nunnally è al sicuro. In un momento di solitudine con il giovane Kururugi, la ragazzina, accingendosi a prendergli la mano, gli chiede se le nasconda qualcosa, e se l'altro giorno fosse Lelouch al telefono; Suzaku la rifiuta, per cui Nunnally deduce con dispiacere che anche lui è come suo fratello e le sta mentendo. Suzaku assiste alla diretta televisiva dell'inaugurazione dell'Alleanza degli Stati Uniti, durante la quale riappare l'Imperatore. Per salvare la sorellina, che verrebbe sfruttata dal padre per arrivare a Zero, Lelouch può contare solo sull'amico d'infanzia. Chiama Suzaku, che, al telefono, gli chiede se sia Zero, ottenendo una confessione. Disperato, Lelouch chiede al Knight of Seven di salvare Nunnally; Suzaku accetta, a patto che lo incontri al Tempio Kururugi, dove si sono conosciuti. Di fronte all'amico d'infanzia, Suzaku dichiara che non mentirà più, si disprezza apertamente per aver dovuto farlo perfino con Nunnally, ed accusa il suo interlocutore di averlo tradito. Gli chiede perché abbia imposto a Euphemia il massacro dei Giapponesi, se sia responsabile della morte di Shirley, il motivo per cui ha salvato i ragazzi del Consiglio Studentesco all'hotel, ma le ragioni egoistiche spiegate gli fanno pensare che nell'altro non ci sia più niente di umano. Per la prima volta, Lelouch si inginocchia davanti a qualcuno, per supplicare il giovane Kururugi di salvare la sorella. Suzaku schiaccia la testa dell'amico d'infanzia a terra, e, pieno di rabbia e dolore, grida di restituirgli Euphy con uno dei suoi presunti miracoli per ottenere il suo perdono, di dimostrargli come cambia il mondo con la sua malvagità. Il Knight of Seven chiede a Lelouch la ragione per cui ha emanato il Geass su di lui ordinandogli di vivere, e l'altro gli fa credere di averlo fatto perché così si sarebbe salvato anche lui, mentre alla domanda sul perché lo abbia salvato quando è stato accusato dell'assassinio del Principe Clovis risponde che avrebbe ottenuto il consenso dei Giapponesi. Tuttavia, Suzaku riconosce il proprio sguardo in quello dell'amico d'infanzia: è lo sguardo di chi ha un segreto ed è disposto a pagare pur di mantenerlo (per il giovane Kururugi è il parricidio). Suzaku dice a Lelouch che l'unico modo per rimediare alle sue menzogne è realizzarle e farsene carico; gli tende la mano, concedendogli il suo aiuto ma non il perdono, e solo per il bene di Nunnally. Improvvisamente, intervengono alcuni soldati britanni, sotto il comando del Principe Schneizel, i quali, avendo pedinato il Knight of Seven, possono catturare colui che si cela dietro la maschera di Zero; Lelouch, amareggiato, accusa Suzaku di averlo ingannato. Viene portato in salvo da Guilford, che è sotto effetto del suo Geass, e mentre Suzaku gli grida di fermarsi, egli in cuor suo dice addio al suo primo ed ultimo amico. Schneizel fa sentire al giovane Kururugi la registrazione della conversazione tra qest'ultimo e Zero, e gli induce sensi di colpa per aver coperto un segreto tanto grande a discapito di vite umane; Suzaku è costretto, perciò, a rivelare quanto sa sul potere del Geass di cui è in possesso Lelouch.

Convinto di essere stato tradito dall'amico d'infanzia, Lelouch guida i Cavalieri Neri in un attacco contro il Palazzo del Governo per recuperare la sorella e liberare Kallen, dando vita alla Seconda Battaglia di Tokyo. Il Lancelot di Suzaku viene sopraffatto e quasi completamente distrutto dal Guren di Kallen, modificato e potenziato da Lloyd e Cecile durante il periodo di prigionia del pilota e destinato al giovane Kururugi; Suzaku accetta la morte per espiare le sue colpe, ma, sotto effetto del Geass di Lelouch, che gli impone di vivere, attiva la F.L.E.I.J.A., di cui è stato equipaggiato il suo Frame, la quale spazza via il Palazzo del Governo e la zona circostante. Realizzato di essere responsabile di una strage, di cui sembra essere rimasta vittima anche la piccola Nunnally, il giovane Kururugi rimane per ore nella voragine creata dalla devastante arma, fino a sfogarsi in una risata liberatoria. Si convince che, per ottenere i risultati desiderati, bisogna usare qualsiasi mezzo. Pretende, perciò, che Lloyd gli consegni il Lancelot Albion, progettato per uso personale di Suzaku, nonostante lo scienziato non voglia farlo, dato lo stato del ragazzo. Schneizel ed il fedele Kanon Maldini dicono a Cornelia che Guilford è scomparso dopo aver scatenato la F.L.E.I.J.A., ma Suzaku li smentisce, rivendicando il merito di aver azionato la potentissima arma e di un'investitura al titolo di Knight of One; domandando a Schneizel se abbia il potere di affidargli quel ruolo, Suzaku propone al Principe un colpo di Stato: il ragazzo invita il nobile ad ordinargli di assassinare l'Imperatore. Schneizel accetta, non approvando il comportamento del padre, che ha perso ogni interesse per il mondo. Suzaku parte, dunque, per l'isola di Kamine. Di fronte a Charles Zi Britannia, accusa quest'ultimo di aver trascurato i suoi doveri e di essersi sporcato le mani con il Geass; lo rimprovera di aver lasciato morire Euphy e sfodera la spada, intento a vendicare anche il dolore di Lelouch e Nunnally. A difesa dell'Imperatore, però, interviene il Knight of One, Bismarck Waldstein. L'avversario è così pericoloso che il Geass impone a Suzaku di scappare, ma lui continua a duellare. Asserisce di aver rinunciato alla sua debolezza, ma il Knight of One lo atterra e, tenendo la spada puntata su di lui, afferma che la gentilezza non era la debolezza di Kururugi, bensì la sua forza, e che questa senza alcun principio costituisce solo violenza. Bismarck riceve una comunicazione in cui viene informato della rivolta intrapresa da alcuni soldati britanni influenzati dal Geass di Lelouch; correndo via sotto effetto di quel potere, Suzaku intuisce che il suo destino è al fianco dell'amico d'infanzia, quando la roccia crolla sotto i colpi della sommossa, lasciando sprofondare Kururugi. Il ragazzo viene soccorso da Anya e C.C. Per bocca della giovane Alstreim, la defunta Imperatrice Marianne, impossessatasi della ragazzina, si presenta a Suzaku, dicendosi la madre di Lelouch e Nunnally. Presso le misteriose rovine dell'isola, C.C. spiega al figlio di Genbu che il mondo di C è l'inconscio collettivo, per alcuni invece sono gli dei. Lo spirito di Marianne precede la giovane nella Spada di Akasha e raggiunge Charles, abbandonando il corpo di Anya, che perde i sensi. Rivolgendosi a Suzaku, C.C. sostiene che loro due sono simili: entrambi desiderano morire, ma non possono; tuttavia, dopo che la ragazza dice di aver sempre approfittato di Lelouch, di aver badato che lui sopravvivesse perché lei potesse raggiungere il suo scopo, senza mostrarsi pentita, Suzaku afferma che lui e lei non si somigliano. Egli chiede poi a C.C. di portarlo in quel luogo. Lì scopre il vero piano dell'Imperatore per uccidere gli dei: la Connessione Ragnarök, in grado di riunire i vivi ed i morti in un mondo privo di menzogne e pacifico. Se il sogno di Charles e Marianne si realizzasse, Suzaku potrebbe ricongiungersi alla sua Euphy, ma non può appoggiare il folle progetto; lascia, perciò, che Lelouch, con il potere del suo Geass, ordini agli dei di non ostacolare il corso del tempo, desideri il domani, distruggendo l'Elevatore di Pensiero, e faccia sparire i propri genitori. Un mese dopo la scomparsa di Charles, Lelouch, in diretta mondiale, si autoproclama Novantanovesimo Imperatore di Britannia, e dichiara che il padre è perito per mano sua; le guardie Imperiali intervengono per uccidere l'assassino di Charles, ma vengono sbaragliate da Suzaku, giunto in difesa dell'amico d'infanzia. Lelouch nomina il giovane Kururugi suo Cavaliere personale ed annuncia che Suzaku, essendo al di sopra di ogni altro Rounds, sarà il Knight of Zero.

Suzaku, a bordo del Lancelot Albion, uccide i Rounds giunti a Pendragon, capitale dell'Impero, per eliminare il nuovo Imperatore. Il Knight of Zero ha uno scontro anche con Gino, che, essendo britanno, secondo Suzaku dovrebbe stare dalla sua parte. Sconfitto il suo vecchio alleato, il giovane Kururugi affronta il Knight of One in un duello che viene trasmesso in mondovisione; nonostante Bismarck si riveli in possesso di un Geass che gli permette di vedere in anticipo ogni mossa dell'opponente, Suzaku, con la sua abilità, confonde il potere di Waldstein e trionfa, guadagnando il titolo di Cavaliere più forte dell'Impero. Durante l'assemblea con l'Alleanza degli Stati Uniti all'Istituto Ashford, richiesta da Lelouch, il dittatore costringe l'Alleanza ad ammettere Britannia facendola minacciare dall'intervento di Suzaku con l'Albion. Il Knight of Zero viene a sapere che l'intera popolazione di Pendragon è stata fatta sparire da Schneizel con la F.L.E.I.J.A. In comunicazione con Suzaku e Lelouch, Schneizel indica colei che descrive come l'unica persona in grado di salire al trono di Britannia: Nunnally, la quale, all'amico d'infanzia ed al fratello, scioccati di saperla viva, dichiara che da ora sarà lei la loro nemica. Suzaku le chiede come possa schierarsi con Schneizel, che ha annientato la capitale britanna, ma ella gli domanda se l'uso del Geass sia più lodevole. Nunnally accusa inoltre i suoi interlocutori di averle detto soltanto delle menzogne. L'aver scoperto che sua sorella è viva manda in crisi Lelouch, ma Suzaku esprime con violenza che la presenza di Nunnally non deve fermare lo Zero Requiem ed invita l'amico d'infanzia a ricordarsi della promessa. A C.C. dice di essere la spada di Lelouch e che spazzerà via tanto i nemici dell'Imperatore quanto la debolezza del medesimo, mentre assegna alla sua interlocutrice il ruolo dello scudo di Lelouch e perciò il compito di proteggere quello; un discorso egoista per C.C. Durante la battaglia tra le forze Imperiali e quelle comandate da Schneizel, Suzaku e Lelouch riescono a penetrare nella Damocles, la fortezza volante del Principe. Il Knight of Zero si ferma a combattere contro Gino, ma invita l'amico d'infanzia a proseguire per frenare i propositi di Schneizel e salvare Nunnally. Weinberg non può nulla contro Suzaku, ma riesce comunque a portare a termine il suo compito ed a permettere a Kallen di subentrare con il Guren; la ragazza è decisa a regolare definitivamente i conti con il giovane Kururugi. Kallen dice a Suzaku che lo credeva diverso, che pensava lui in fondo lottasse per il bene dei Giapponesi, ma il ragazzo risponde di avere un progetto da realizzare insieme a Lelouch, lasciando l'avversaria nella convinzione che lui ambisca al potere. Suzaku sostiene che bisogna cercare di cambiare il sistema dall'interno, ma la giovane cita chi non ha la possibilità di farlo, insinuando sia facile parlare dalla posizione di lui, il quale domanda invece se ci sarà giustizia per quelli che sono costretti a stare nel sistema. Nessuno dei due risce a prevaricare sull'opponente, ma, alla fine, il Guren, ridotto in pezzi, riesce a colpire in modo critico il Lancelot, che esplode. Due mesi dopo, durante la sfilata dell'Imperatore Lelouch, ormai dominatore del mondo intero, la quale prevede l'esecuzione dei prigionieri, tra i caduti in guerra viene ricordato il valoroso Knight of Zero, Suzaku Kururugi. Improvvisamente, sulla strada del tiranno appare Zero, che evita le guardie Imperiali e raggiunge l'Imperatore. Come Lelouch aveva promesso a Suzaku, sarà quest'ultimo ad uccidere l'amico d'infanzia, che gli ha ceduto la maschera di Zero per essere ammazzato da lui e porre fine, così, all'odio accumulato sulla propria persona per liberare il mondo da esso. Zero trafigge Lelouch, il quale dice confidenzialmente a Suzaku che quest'ultimo non potrà più togliere la maschera; Kururugi non vivrà più come Suzaku, sarà come morto, sacrificherà la propria felicità per recitare la sua parte di fronte al mondo: questa sarà la punizione di Suzaku, il quale, con le lacrime che gli scendono dagli occhi, accetta tale "Geass" (desiderio) senza indugio. Morto l'Imperatore, la folla acclama l'eroe mascherato. In seguito alla scomparsa di Lelouch, Zero è rimasto con Nunnally, e Schneizel, su cui Lelouch aveva emanato il Geass ordinandogli cieca obbedienza a Zero, è al suo fianco.

Code Geass: Akito the ExiledModifica

Per ordine dell'Imperatore, il Knight of Seven scorta a San Pietroburgo Julius Kingsley, stratega militare, verso cui è freddo.

Protetto da Suzaku, Julius fa le veci dell'Imperatore, come dimostra l'Imperial Sceptre affidato da quest'ultimo. Diffondendo la notizia secondo cui la centrale elettrica sarebbe stata da loro, spacciati per i liberatori del mondo conosciuti come la Flotta delle Arche, distrutta, Kingsley infonde il terrore nella popolazione parigina, affinché insorga; la sua indifferenza dinnanzi alla possibile morte dei civili suscita il dissenso dell'Arciduca di Verance, che, minacciato di morte per tradimento verso l'Imperatore, viene persuaso alla collaborazione da Shin Hyuga Shaing. Successivamente, Suzaku assiste ad una partita a scacchi tra Julius e Shin, durante la quale il primo cade in uno stato critico. Hyuga insinua che l'avversario sia il terrorista che si faceva chiamare Zero, ed il fatto che sia scortato da un Knight of Rounds ne è la prova. Suzaku gli punta la pistola contro, ribadendo l'esecuzione del leader dei Cavalieri Neri per mano dell'Imperatore; all'insistenza di Shin, il figlio di Genbu spara. Hyuga parla di una somiglianza tra lui e Suzaku: asserisce che quest'ultimo odia il mondo, che vuole distruggere tutto con il suo Frame bianco, che non ha fiducia negli uomini, ma il ragazzo nega; Suzaku Kururugi, percepisce Shin, ha un lato oscuro.

Suzaku è rinchiuso in prigione insieme a Julius.

AbilitàModifica

FisicheModifica

Nonostante non possieda poteri paranormali come il Geass, Suzaku ha una prestazione fisica fuori dal comune. Egli è dotato di agilità e velocità sorprendenti, è in grado di correre su una parete evadendo i proiettili di una mitragliatrice montata su telecamera e distruggere l'arma entro 0,05 secondi[13], di evitare i colpi di una pistola[13] e quelli sparati a raffica da sei KnightMare Frames diversi[14]. Il ragazzo ha anche un'elevazione incredibile, nei ricordi che Lelouch ha nel turn 2 Suzaku disarma l'amico d'infanzia saltando ad un'altezza sbalorditiva per girare su se stesso e sferrare un calcio a quello[15], mentre nel finale della serie Kururugi, mascherato da Zero, balza sul veicolo che trasporta il trono di Lelouch per uccidere il nuovo Imperatore di Britannia[14]. Suzaku possiede una forza impressionante, riesce persino a reggere e tirare su con una mano Lelouch, che, a sua volta, tiene Shirley, entrambi sospesi nel vuoto[16]. Il giovane Kururugi ha, inoltre, un'impeccabile prontezza di riflessi, grazie a cui afferra i pugnali lanciatigli improvvisamente da Luciano Bradley, il Knight of Ten[17]. Suzaku è un soldato ben addestrato, e lo ribadisce lui stesso per evitare di fare del male a Tamaki, atterrato dal Britanno onorario dopo essersi scagliato contro di lui nel vano tentativo di picchiarlo[18]. Oltre che nel combattimento corpo a corpo, Suzaku è abile nell'utilizzo della pistola, tanto da sparare su Zero per rompergli la maschera senza ucciderlo[19], e della spada. Da bambino praticava le arti marziali sotto la supervisione di Kyoshiro Tohdoh, allora suo mentore.

Da pilota di KnightMaresModifica

Pur non avendo avuto alcuna esperienza con i KnightMares prima, Suzaku risulta un pilota top class dalla simulazione di prova a cui lo sottopongono Lloyd e Cecile della Sezione Speciale. Al giovane Kururugi viene, perciò, affidato il potentissimo Lancelot, l'unico Frame di settima generazione esistente al mondo. Quando Suzaku, il Cavaliere Bianco citato dal titolo dello stage 2[1], viene arrestato per l'assassinio del Principe Clovis, Lloyd ne rimpiange la perdita: sarà difficile, spiega lo scienziato, trovare per il Lancelot un altro pilota che abbia le potenzialità del figlio di Genbu, il cui tasso di efficienza era del 94%. Suzaku diviene subito il nemico da abbattere per i Cavalieri Neri; Armatura Bianca, così lo chiamano i terroristi, non conoscendo ancora l'identità del pilota. In qualità di Knight of Seven, Suzaku Kururugi, conosciuto anche come la Morte Bianca di Britannia, si occupa pure della conquista degli altri Stati, schiacciati dal temuto pilota dell'inarrestabile Frame bianco, il quale da solo sbaraglia le forze ostili. Inoltre, Lloyd e Cecile vogliono che il soldato di sangue giapponese, già in possesso del Lancelot Conquista, piloti il Guren Seiten Eight Elements, il nuovo modello, potenziato dai due scienziati britanni, del KnightMare di Kallen; quest'ultima, però, tornata in libertà, si riprende il Frame prima che Suzaku possa pilotarlo. Il duello tra il nuovo Lancelot Albion, di nona generazione, del giovane Kururugi, ora Knight of Zero, ed il Galahad del Knight of One dà a Suzaku, uscito vincitore, il titolo di Cavaliere più forte dell'Impero.

ExtrasensorialiModifica

Emanando il Geass su di lui, Lelouch ordina, sull'isola di Shikine, a Suzaku di vivere. Quando la vita del giovane Kururugi è minata, una luce rossa avvolge le iridi del ragazzo, il quale è costretto a sopravvivere. Dopo che, tornato nell'Area 11, si difende, per effetto di quel comando, dal tentato omicidio da parte di un uomo giapponese che voleva assassinarlo considerandolo un traditore della patria, il Knight of Seven si chiede perché Lelouch abbia ordinato di vivere proprio a lui, che desidera la morte[20]. Suzaku, dice in pensiero Lelouch durante il duello che solleverà Kururugi a Cavaliere più forte dell'Impero, è dotato di una forza mentale straordinaria, sfrutta il Geass impostogli sull'isola di Shikine a suo vantaggio, è un uomo di grande valore[21]. La prima volta che si trova presso le rovine dell'isola di Kamine, Suzaku rimane misteriosamente turbato, e si risveglia dallo stato critico dopo qualche istante. Egli percepisce la presenza di C.C., la quale giustifica ciò con gli avvenimenti di Narita, oppure con una capacità del giovane che lei non specifica, ma che la allarma. Quando Lelouch domanda alla complice se V.V. abbia dato il Geass a Suzaku, la ragazza risponde negativamente.

RelazioniModifica

Suzaku e LelouchModifica

Suzaku e Lelouch erano dei bambini quando si incontrarono per la prima volta. Il secondo, insieme alla sorella minore Nunnally, venne inviato in Giappone come merce di scambio; i due fratelli furono ospitati presso il Tempio Kururugi, in un possedimento della famiglia dirigente del Paese, dove conobbero Suzaku, figlio del Primo Ministro. Il Giapponese diede del bugiardo al Principe britanno, avendo, quello, fatto alla sorellina una descrizione fasulla della residenza; Lelouch si lanciò contro Suzaku, il quale aveva distrutto l'immagine confortevole del rifugio costruita dal Britanno per la sorellina cieca, ma il figlio del Primo Ministro giapponese lo picchiò. Tuttavia, dopo essersi reso conto dell'invalidità di Nunnally, il giovane Kururugi disse che gli dispiaceva e fuggì. Gli stages 0.521[22] e 0.522[23] mostrano la volta in cui Suzaku e Lelouch diventarono amici: quindici giorni dopo il loro incontro, il primo si ritrovò, senza accorgersene, alla rimessa, in un angolo del Tempio. Tornato alla residenza della famiglia di Suzaku, Lelouch si preoccupò se il ragazzino avesse fatto del male alla sorellina, insinuando che quello si fosse approfittato della sua assenza: tale, secondo lui, era il modo di agire dei Giapponesi. Suzaku difese la sua patria, e definì «ladri» i Britanni. Sorprendentemente, lo straniero confermò le parole del giovane Kururugi, aggiungendo però che il Giappone non era meglio. Il figlio del Primo Ministro difese ancora il suo Paese ed istintivamente alzò il pugno, attirando a sé l'accusa, da parte di Lelouch, di non essere diverso dalla Britannia. Per Suzaku, quello era un ragazzo sgradevole che parlava come se sapesse tutto, era solo un bambino, un ostaggio, un Britanno. Quando, successivamente, scoprì che Nunnally era scomparsa, Suzaku si offrì di contribuire alla ricerca della medesima. Lelouch si rifiutò di accettare l'aiuto di un Giapponese, ma il figlio del Primo Ministro dichiarò arrogantemente che avrebbe fatto come gli pareva: «Kururugi Suzaku è un figlio del Giappone! Aiuterò chi voglio aiutare e farò ciò che voglio fare! Perché dovrei aver bisogno di una ragione per farlo?!». Secondo Lelouch, Suzaku era un ragazzo egoista e prepotente. Alla fine, fu il giovane Kururugi a trovare la Principessa britanna, in una buca da lui realizzata per farne una base segreta. Quando Lelouch stava per ringraziarlo, Suzaku si scusò, con sorpresa dell'altro, per averlo picchiato la prima volta; espresse la sua ammirazione per il Principe britanno, che, seppure all'inizio egli credesse viziato ed altezzoso, aveva protetto, secondo quanto detto dalla piccola Nunnally, la sorellina da solo, nonostante tutto. Lo invitò, poi, ad andare anch'egli nella sua base segreta. Nel turn 17[24], Lelouch asserisce che fu forse pure a causa dell'inflessibilità di Suzaku che questo divenne il suo migliore amico. Britannia conquistò il Giappone, e Lelouch promise a Suzaku che avrebbe distrutto la propria patria. I due Principi britanni furono costretti a trasferirsi sotto la protezione degli Ashford, ergo dovettero separarsi dal loro amico, che invece, su consiglio di Kirihara, si rivolse al quartier generale britanno per chiedere asilo.

Suzaku e Lelouch si rivedono dopo sette anni: il primo è un soldato di Britannia, mentre l'altro viene scambiato per un terrorista, tant'è che i superiori di Suzaku ordinano a quest'ultimo di ucciderlo. Tuttavia, il giovane Kururugi si rifiuta di obbedire, ragion per cui viene sparato sotto gli occhi dell'amico d'infanzia. Dopo aver scoperto che Suzaku è vivo, ma agli arresti perché accusato ingiustamente di aver assassinato il Principe Clovis, Lelouch anticipa il suo piano, volto a distruggere Britannia: indossa la maschera di Zero per andare a salvare l'amico d'infanzia e contrarre il suo debito. Le azioni, gli ideali dei due personaggi principali a confronto: liberato il prigioniero sulla strada che avrebbe condotto lo stesso alla corte marziale e portatolo in salvo, il terrorista gli chiede di unirsi a lui, cercando di persuaderlo che Britannia non merita i servizi di Suzaku; quest'ultimo gli risponde che forse ha ragione, ma che proprio per questo lui vuole renderlo un Paese degno, cambiandolo dall'interno. Una vittoria ottenuta con mezzi sbagliati, sostiene, non ha alcun valore. Suzaku vuole presentarsi alla corte marziale, nonostante Lelouch cerchi di dissuaderlo, ribadendo che quella è manipolata per dichiarare Kururugi colpevole, e che ergo nessuno sarà dalla parte del giovane; ad ogni modo, replica il soldato, queste sono le regole, e, se lui non si presentasse, si scatenerebbero rappresaglie contro gli Eleven ed i Britanni onorari. Così, interviene il terrorista, Suzaku morirà, ma a quello non importa. A questo punto, Lelouch gli dà dello stupido, come gli ripeteva sempre un amico, ricorda il soldato di sangue giapponese, il quale aggiunge che forse questo è il suo difetto. Suzaku dice a Zero che gli piacerebbe arrestarlo, ma ora otterrebbe solo una ritorsione; se deve morire comunque, preferisce farlo per il bene di tutti. Tuttavia, il ragazzo ringrazia il suo interlocutore per averlo salvato. Suzaku e Lelouch si ritrovano diverse volte a combattere l'uno contro l'altro, ma il primo non sa che l'amico è la vera identità di Zero, mentre Lelouch ignora che Suzaku è il pilota del potentissimo Lancelot, il nemico da abbattere per l'Ordine dei Cavalieri Neri. Il giovane Kururugi è grato a Zero per avergli salvato la vita, ma disapprova i suoi metodi, come pensa lui stesso quando, a Narita, si trova dinnanzi all'uomo mascherato per arrestarlo[25]. Nello scontro dello stage 13[26], che agli inizi vede il funerale, a cui partecipano sia Suzaku che Lelouch, del padre di Shirley, ucciso dalla frana provocata dai Cavalieri Neri a Narita, per la prima volta si vede tanto odio reciproco, e Suzaku arriva a definire Zero "volgare assassino".

Dopo aver scoperto che in realtà il padre di Suzaku non si è suicidato, ma è stato ucciso dal suo stesso figlio, Lelouch finalmente capisce l'amico, che porta il peso del suo gesto da quando era bambino: Suzaku è cambiato, adesso antepone gli altri a se stesso e ne difende la vita ad ogni costo, nell'attesa di morire per espiare le sue colpe. Lelouch si fida ciecamente di Suzaku, tant'è che lo desidera al fianco di Nunnally; tuttavia, nel combattimento scatenato dalla liberazione di Tohdoh da parte dei Cavalieri Neri, la cabina del Lancelot si rompe, mostrando il pilota: trovandosi davanti Suzaku, Lelouch ordina ai suoi la ritirata. Rifiuta poi la proposta di Diethard, il quale si esprime sul doveroso omicidio di Suzaku Kururugi, e lo rimprovera di aver spinto all'assassinio Kallen, la quale, facendosi forza per Zero, a scuola ha tentato di uccidere Suzaku, ma non ha potuto farlo per l'intervento di Lelouch, che aveva capito il suo piano. Lelouch potrebbe usare il Geass sull'amico per obbligarlo a passare dalla sua parte, ma non vuole farlo; alla domanda di C.C. su quale sia, tra testardaggine, amicizia ed orgoglio, il motivo, risponde tutte e tre le cose. Dietro la maschera di Zero, cerca di convincere Suzaku facendo leva sul rimorso che il ragazzo si trascina dietro per aver ucciso il padre e tentando di persuaderlo che l'unico modo per espiare le sue colpe è unirsi a lui. Lelouch si vede costretto ad emanare il Geass su Suzaku per ordinargli di vivere, salvandolo così dalla morte impostagli dall'alto come sacrificio per uccidere anche Zero; eppure, Suzaku era, insieme a Nunnally, l'unica persona su cui Lelouch non avrebbe mai voluto usare il Geass.

È V.V. che, negli ultimi episodi della prima stagione, parla a Suzaku del Geass di Lelouch. Il giovane Kururugi non perdona a Zero l'omicidio di Euphemia, il grande amore di Suzaku, tant'è che lo odia e desidera ucciderlo con le sue mani. Quando scopre che il terrorista è in realtà Lelouch, il ragazzo è amareggiato, ma non sorpreso: lo immaginava, anche se voleva negarlo perfino a se stesso. Suzaku vende poi l'amico d'infanzia all'Imperatore per ottenere, in cambio, il titolo di Knight of Rounds, ed usa Nunnally contro di lui per verificare se Lelouch abbia riacquistato la memoria o se quello che si spaccia per Zero sia un impostore. Tuttavia, Suzaku per Lelouch non è solo il peggior nemico, ma anche la persona più fidata, e Nunnally stando con lui ha raggiunto quello che il fratello voleva per lei. Nonostante tutto, a volte sembra che il giovane Kururugi provi ancora affetto per l'amico d'infanzia e non riesca ad ammazzarlo. I due hanno un confronto al Tempio Kururugi, dove Suzaku — che ha avuto la conferma sulla vera identità di Zero dallo stesso Lelouch, il quale gli ha chiesto di salvare Nunnally dall'Imperatore — ha voluto che si incontrassero in cambio del favore. Kururugi cerca delle risposte da Lelouch, ma quello gli mente. Il giovane si mette in ginocchio davanti all'amico d'infanzia per supplicarlo di salvare Nunnally, disposto ad umiliarsi per la sorella; Suzaku schiaccia la testa di Lelouch, sfoga la collera ed il dolore che prova. Il ragazzo però, riconoscendo se stesso nello sguardo di Lelouch, proprio di chi ha un segreto ed è disposto a pagare pur di mantenerlo, accetta di aiutare l'altro per il bene di Nunnally. L'intervento di Schneizel, che ha fatto pedinare Suzaku sospettando che tra lui e Zero ci fosse un legame, porta Lelouch a pensare che l'amico d'infanzia lo abbia tradito. Per questo in lacrime, Lelouch si convince di non potersi fidare degli altri. Egli e Suzaku collaborano poi per lo Zero Requiem, che vede Lelouch nel ruolo di Imperatore dispotico e Kururugi in quello del suo Cavaliere, con la promessa, da parte del primo, che sarà Suzaku ad ucciderlo. Ciò nonostante, quando Suzaku, con la sua nuova identità di Zero, trafigge l'amico d'infanzia, piange.

Suzaku e EuphemiaModifica

Dopo essere stato arrestato per l'assassinio del Principe Clovis, Suzaku viene rilasciato per mancanza di prove. Dall'alto precipita una ragazza, che il figlio di Genbu accoglie tra le sue braccia. La fanciulla, gettatasi da una finestra, gli chiede di aiutarla a scappare da una persona cattiva che la sta inseguendo. Dice di chiamarsi Euphy, mentre il famoso Suzaku Kururugi non ha bisogno di presentarsi, lo interrompe la giovane donna. Il Britanno onorario, intuito che la ragazza non è inseguita da alcuno, le chiede perché abbia mentito, con piacere di quella, lieta che il giovanotto si preoccupi per lei. Tra loro nasce subito qualcosa. I due vanno in giro per l'Area 11: la studentessa dice al soldato che questo è il suo ultimo giorno di vacanza, e lei voleva vedere l'Area 11, per capire com'è fatta; allora, Suzaku domanda a Euphy se con un altro accompagnatore fosse stato lo stesso per lei, come se fosse geloso, ma la fanciulla risponde di no, aggiungendo che lui va benissimo, è perfetto. Gli chiede anche di portarla a Shinjuku, il ghetto sterminato dall'esercito dell'Impero. Lì, il giovane Kururugi deve intervenire in una lite tra due Britanni ed altrettanti Eleven; il giapponese Shinichiro Tamaki, riconoscendo il ragazzo senza gli occhiali da sole scuri sugli occhi, lo definisce uno schiavo che ha venduto i compagni e la sua stessa anima. Andati via i tizi con cui bisticciava, uno dei due Britanni insulta Suzaku, che, secondo lui, non doveva lasciare andare gli Eleven, ma ucciderli, insinuando che il ragazzo, mantenuto da Britannia, ne avrà già fatto fuori parecchi. Euphy raggiunge il gruppo, e tira uno schiaffo al Britanno, dichiarandosi non disposta a tollerare altre frasi offensive di questo tipo. Suzaku le confida di desiderare un mondo senza guerre, e perciò far sì che il sacrificio di suo padre non sia stato vano. Egli scopre la vera identità della fanciulla quando questa ordina l'arresto della battaglia a cui lui, a bordo del suo Lancelot, ha preso parte per difendere Jeremiah Gottwald, attaccato da suoi colleghi Puristi in seguito allo scandalo di Orange; il figlio di Genbu chiede scusa alla nobile se le ha mancato di rispetto. La Principessa Euphemia gli dice che, come lui ha perso suo padre, lei ha perduto il fratello maggiore Clovis, e gli chiede se sia disposto a mettersi al suo servizio per fare in modo che in futuro nessuno si debba separare dai propri cari. Mokona delle CLAMP, concept designers dell'anime, ha riferito che le avevano detto di voler creare una situazione alla Vacanze Romane che coinvolgesse Suzaku e Euphemia, anche se alla fine esce forte la volontà che spinge lei a dire al ragazzo "devi frequentare la scuola"[6]. È grazie alla Principessa Euphemia che Suzaku ha ottenuto un processo equo, ed è stata lei a far iscrivere il giovane all'Istituto Ashford, sostenendo che un ragazzo di diciassette anni debba andare a scuola, invece di fare il militare. Nel manga, invece, i due si conoscono proprio all'Ashford, scuola, nell'adattamento su carta della serie, frequentata anche da Euphemia.

Euphemia pensa a Suzaku, si domanda cosa il ragazzo pensi di lei, ma può rivderlo solo nello stage 11[25], a Narita: il radar britanno segnala un'unità nelle retrovie, e subito Euphemia pensa al Lancelot di Suzaku. In una telecomunicazione, la Sezione Speciale chiede alla Terza Principessa il permesso di far entrare il Frame in battaglia; nonostante l'opposizione degli altri soldati per le origini del giovane Kururugi, la fanciulla, letto «Euphy» sulle labbra di Suzaku, il ragazzo verso cui prova qualcosa, si decide a dare la sua approvazione. Rivede dal vivo il giovane tornato dalla missione, ma egli è in stato di shock.

Il signor Lloyd informa Suzaku che, per incontrare la Principessa Euphemia, è necessario il titolo di Cavaliere. Cornelia consegna alla sorella Euphy una lista di soldati purosangue tra cui scegliere un Cavaliere personale, che stia con la Principessa ventiquattro ore su ventiquattro. Durante una conferenza, i giornalisti chiedono a Euphemia conferma sulla diceria secondo cui a breve ella eleggerà il suo Cavaliere, ma la ragazza non è in grado di dare una risposta; quando si accende la diretta del combattimento di Suzaku contro i Cavalieri Neri, che hanno liberato Tohdoh, il Generale Darlton dà l'ordine di spegnere, ma la Terza Principessa smentisce, desiderando vedere il Lancelot del giovane Kururugi con i suoi occhi. I reporters accusano Suzaku di non inseguire i terroristi perché anche lui Eleven; Euphemia, provata da quelle parole, dichiara pubblicamente che il ragazzo sarà il suo Cavaliere, andando, con la propria scelta, contro sua sorella Cornelia, consapevole che Suzaku è un soldato di valore ma ha il sangue giapponese, e contro l'Imperatore stesso, ambendo a cancellare ogni discriminazione verso gli Eleven. La nomina del Britanno onorario a Cavaliere di Euphemia fa nascere dei pettegolezzi: la gente sa che Suzaku è nelle grazie della Principessa e che lei ha ormai l'età per certe cose. In Lelouch-san the Private Tutor, Cornelia dice a Euphemia che la voce secondo cui l'ultima va d'accordo con un ragazzo è arrivata nella sua università, e che ella non approva la relazione della sorella minore con un Giapponese; dall'altra parte, Genbu, che in questo manga dalla trama completamente diversa è vivo, dice chiaramente al figlio che capisce l'età di Suzaku e che questi sia interessato al sesso opposto, ma non acconsente alla relazione del giovane con una Britanna. Nell'opera in questione, Lelouch vede Suzaku entrare insieme a Euphemia in un negozio di intimo femminile senza alcun imbarazzo.

Mentre Suzaku si accinge a compiere un sacrificio estremo, obbedendo all'ordine di trattenere Zero fino all'arrivo dei missili, Euphemia corre da lui per tentare di salvarlo, mettendo a repentaglio la propria vita: se anche lei rischia il coinvolgimento, magari rinunceranno a sparare. Quando il giovane Kururugi viene preso in custodia per insubordinazione, avendo trasgredito gli ordini perché sotto effetto del Geass che gli impone di vivere, la Principessa si oppone. Scagionato, Suzaku rinuncia alla sua carica di Cavaliere di Euphemia, rivela alla ragazza di aver ucciso lui il proprio padre, e sostiene di non meritare quell'incarico. Cecile domanda al giovanotto il motivo della sua decisione; egli le spiega che la Principessa si è esposta molto scegliendo lui, e Suzaku non vuole che lei arrivi a rimproverare se stessa nel caso in cui gli succedesse qualcosa. Intanto, Euphemia, stringendo tra le mani la spilla restituitale dal ragazzo, parla tra sé e sé e si rivolge a quello, dicendo che, se lui non è degno, allora non lo è nemmeno lei. La fanciulla, rifiutata da Suzaku, piange. Ella capisce che il giovane si disprezza, e subito si mette in comunicazione con lui, che sta combattendo con il Lancelot: Euphemia chiede a Suzaku di amarla, ed in cambio lei lo amerà con tutto il cuore; gli confessa che ama tutto di lui, e gli chiede di non odiare se stesso. Ella è imprevedibile, risponde Suzaku, ma, quando fa così, è come se aprisse una porta nell'anima di lui. Quando lui torna dalla missione, i due sono inizialmente imbarazzati. Euphemia dice a Suzaku di aver capito ciò che vuole: vedere sorridere le persone che ama. Chiede perciò al giovane se vuole aiutarla a realizzare il suo desiderio, e intanto gli porge la spilla; Suzaku accetta, prende la mano della sua Principessa e torna con lei.

Ottenuta l'approvazione del fratello Schneizel per la Regione ad Amministrazione Speciale Giappone, Euphemia raggiunge l'Istituto Ashford per parlarne subito con Suzaku (nelle light novels, discutendo del progetto con lui, la fanciulla afferma che tutto ciò che chiede è poter trascorrere la sua vita con la persona che ama, poi arrossisce). Si sa che i due hanno una relazione, anche se non ufficiale, e qualcuno dice che la proposta della nobile sia dovuta al fatto che il fidanzato della stessa è giapponese. Il giorno dell'inaugurazione della Regione Speciale, il giovane Kururugi ringrazia la sua Principessa per tutto quello che ha fatto, e lei ricambia. Dopo che il ragazzo si risveglia dallo stato d'incoscienza in cui è caduto a causa dei poteri di C.C. e si ritrova nel mezzo del massacro dei Giapponesi, viene a sapere che l'ordine è stato impartito da Euphemia, ma non può credere a quanto riferitogli; cerca la nobile con il Lancelot, e quando la trova fa un dolce sorriso, prima che la giovane venga sparata sotto i suoi occhi. Suzaku prende la ferita e la porta sull'Avalon, dove, tenendo in braccio la sua Euphy sporca di sangue, supplica Lloyd e Cecile di salvarla. È seduto accanto al letto su cui è stesa la sua protetta, quando i due scienziati lasciano sola la coppia per delicatezza della Croomy. Suzaku chiede a Euphemia la ragione dell'ordine da lei impartito, però quella non capisce a cosa l'amato si riferisca. Il Geass impone alla Principessa di uccidere il suo Cavaliere, ma la ragazza si oppone immediatamente, non volendo neanche pensare ad una simile possibilità. Domanda a Suzaku se sia stata brava, ed il giovane, compreso che la moribonda non ricorda il massacro da lei comandato, finge che la Regione Speciale sia stata un successo e che i suoi abitanti siano felici. Euphemia comincia a non vedere più il volto dell'amato, il quale stringe la mano femminile che lo cercava. La nobile raccomanda al diciassettenne di continuare a frequentare la scuola, che lei ha dovuto interrompere prematuramente, ma Suzaku, senza riuscire a trattenere le lacrime, risponde che andranno insieme all'Ashford e si divertiranno, cosa che Euphy lo invita a fare anche per lei; ella gli esprime quanto significhi per lei averlo incontrato, ma non fa in tempo a concludere la frase che si spegne davanti agli occhi del suo grande amore, straziato. Suzaku lascia l'orologio di suo padre alla defunta.

La morte di Euphemia segna e cambia Suzaku. Egli è cupo, non si fa scrupoli ad eliminare gli avversari e desidera vendicarsi del decesso dell'amata. Parlando con Lelouch, Suzaku dice di aver perso una «donna insostituibile». Euphy è stata il grande amore del giovane Kururugi, ed aveva capito il ragazzo. Quest'ultimo conserva la preziosa spilla che simboleggiava la carica di Cavaliere di Euphemia di cui era stato investito, e la penna piumata presa dalla Principessa. Suzaku vuole esaudire a tutti i costi il sogno della nobile, la Regione ad Amministrazione Speciale Giappone, riproposta da Nunnally dopo il suo insediamento nell'Area 11 come Governatore. Quando Luciano Bradley lo provoca accennando al rapporto che l'interlocutore ha avuto con la "Principessa del Massacro", il giovane Kururugi, sistemandosi un guanto, lo invita a non costringerlo a duellare per difendere l'onore di Euphemia.

In Code Geass: Lelouch of the Rebellion Re, manga ambientato durante lo Zero Requiem e definito come la "versione definitiva" della serie, Suzaku, nello scorrere di flashbacks, asserisce che Euphemia aveva aperto la porta per lui che desiderava la morte; ecco perché, ricorda il ragazzo mentre, nell'immagine successiva a quelle della dichiarazione d'amore della sua donna, appare nudo davanti ad un primo piano di Euphy su sfondo romantico, voleva diventare la forza di lei.

Nell'immagine conclusiva del turn 25.01, vediamo Suzaku seduto sul divano, e Euphemia, con addosso la divisa dell'Istituto Ashford, in piedi dietro il giaciglio e con le braccia intorno al collo del ragazzo.

Alla fine di Code Geass: Lelouch of the Re;surrection, il film che segue la trilogia cinematografica che riassume la serie ed al contempo ne presenta una versione alternativa, Suzaku, che ormai vive nascosto dietro la maschera di Zero, si trova dinnanzi a numerose candele accese, per ricordare la sua Euphy.

In un'intervista su 2chan, è stato chiesto a Fake Okouchi, pseudonimo dello sceneggiatore dell'anime, un cenno sui rapporti d'amore e su come Euphemia si fosse innamorata di Suzaku. Inoltre, il sito ha domandato se il giovane Kururugi non fosse più vergine, ma Fake Okouchi non ha voluto rilasciare commenti a riguardo.

Suzaku e NunnallyModifica

Quando si incontrarono per la prima volta, Suzaku e Nunnally erano due bambini. La seconda era arrivata, insieme al fratello maggiore Lelouch, in Giappone, dove i due Principi britanni erano stati inviati come merce di scambio. Presso il Tempio Kururugi, dove vennero ospitati, conobbero il figlio del Primo Ministro, Suzaku. Questo definì bugiardo il ragazzino britanno, avendo, il nobile, descritto alla sorellina la residenza in maniera non veritiera, e, quando Lelouch lo attaccò per farlo tacere, egli lo picchiò; Nunnally chiese al Giapponese di risparmiare il fratello, di fare invece a lei ciò che voleva. Resosi conto dell'invalidità della bambina, che non aveva la vista e l'uso delle gambe, Suzaku si disse dispiaciuto e fuggì. Qualche giorno dopo, si ritrovò, senza rendersene conto, alla rimessa, in un angolo del Tempio. Una voce lo spinse a voltarsi: era proprio la sorella di Lelouch. Il figlio di Genbu accennò all'altro giorno, e la piccola Nunnally gli domandò se volesse picchiare anche lei; non avrebbe fatto resistenza, aggiunse la bambina, ma chiese a Suzaku di ricordare che i colpi che le avrebbe inferto non avrebbero mai raggiunto il suo cuore. Il Giapponese non comprendeva quelle parole. Al suo ritorno, Lelouch domandò alla sorellina se Suzaku le avesse fatto qualcosa, approfittandosi della sua assenza. Durante una cena con Kirihara, Genbu annunciò al figlio che si sarebbe unito alla piccola Nunnally in un matrimonio politico (in Code Geass: Nightmare of Nunnally, invece, decide di far sposare Suzaku con la bambina): un Giapponese doveva impegnarsi con una Principessa britanna, come simbolo. Suzaku era turbato. I Kururugi, aggiunse il Primo Ministro, erano più appropriati per la faccenda. Suzaku si offrì di prendere in moglie Nunnally, ma il genitore gli rispose che il ragazzino era lì ad ascoltare i discorsi degli adulti per potersi preparare per il futuro, e che quello non era, per il figlio, né il momento né il luogo per esprimere le sue opinioni. L'erede fu costretto ad obbedire al padre. Si recò al Tempio per avvertire Lelouch e Nunnally, ma scoprì che la Principessa britanna era scomparsa. Offrì il suo aiuto a Lelouch, il quale però non voleva l'ausilio di un Giapponese; tuttavia, Suzaku affermò con arroganza che avrebbe cercato Nunnally. Fu lui a trovare la bambina paraplegica, in una buca che il figlio di Genbu aveva fatto come base segreta. Grazie a Suzaku, Nunnally sorrise per la prima volta dopo tanto tempo. Nelle light novels, il giovane Kururugi viene spesso definito "la luce nel mondo buio di Nunnaly": lui era molto protettivo nei confronti della piccola, la quale per merito di Suzaku guarì addirittura dalle crisi isteriche che, dalla morte della madre, l'assalivano quando il fratello si allontanava. Nello stage 23.95, il momento in cui i tre bambini, costretti dalla guerra tra i loro Paesi, si accinsero a separarsi: mentre Lelouch e la sorella si sarebbero dovuti trasferire sotto la protezione degli Ashford, il Giapponese avrebbe seguito il consiglio di Kirihara e chiesto asilo al quartier generale britanno. Prima di salutarlo, Nunnally prese una mano di Suzaku, dicendogli che la sua sarebbe sempre stata tesa verso di lui.

Nunnally sa qualcosa di Suzaku dopo sette anni, quando esce la notizia che il ragazzo ha assassinato il Principe Clovis. La fanciulla è certa che l'amico d'infanzia sia innocente, e manifesta il suo dispiacere per aver perso i rapporti con lui. In pena, segue alla radio il percorso di Suzaku, portato alla corte marziale, e si rincuora quando sente che probabilmente il giovane verrà scagionato. La sera in cui Lelouch invita a cena Suzaku per fare una sorpresa alla sorella, la ragazzina riconosce l'amico d'infanzia toccandogli le mani, si commuove e piange di gioia (in Code Geass: Suzaku of the Counterattack, rivistosi con lei, Suzaku le dice che è diventata molto carina; Nunnally gli domanda se sia impegnato per la sera e lo invita a cena, ansiosa che arrivi quel momento). In seguito, chiede a Lelouch se a scuola maltrattino Suzaku, di razza giapponese, e se il fratello possa fare qualcosa per quello, suo amico; Nunnally è dispiaciuta per Suzaku, ma si allieta dopo che alcuni studenti cominciano a parlargli e dà al ragazzo un bacio sulla guancia.

Lelouch pensa a Suzaku come Cavaliere di Nunnally, desiderando che la sorella divenga addirittura una ragione di vita per l'amico. Ergo, domanda a Nunnally cosa pensi di Suzaku, e lei gli confida di volere bene a quello. Presto, però, il giovane Kururugi viene scelto e nominato Cavaliere della Principessa Euphemia; Nunnally segue emozionata la cerimonia, in diretta televisiva, ed organizza una festa in onore del giovane all'Ashford. Tuttavia, la ragazzina scopre da Euphemia che Suzaku ha una relazione con la stessa; la dolce Nunnally è triste che l'amico abbia un rapporto amoroso con un'altra ragazza, ma anche felice per lui e la sua donna. Nelle light novels, si evidenzia come Suzaku trascorra meno tempo con Lelouch e Nunnally da quando è divenuto il Cavaliere di Euphemia. Sul sito 2chan, lo sceneggiatore dell'anime ha confermato, dietro lo pseudonimo di Fake Okouchi, che Suzaku è il primo amore di Nunnally.

Quando, verso la fine della prima stagione, V.V. va a prendere Nunnally, quest'ultima era rimasta sola perché aveva chiesto a Shirley, Milly e Rivalz di andare ad aiutare Suzaku, caduto nella trappola dei Cavalieri Neri. Dopo che Lelouch gli dice che Nunnally è stata rapita e gli propone una tregua per salvare sua sorella, Suzaku risponde che questo non è più un problema dell'interlocutore e si assume la responsabilità della ragazzina, dicendo che si occuperà lui di Nunnally.

Nella seconda stagione, Suzaku usa Nunnally contro Lelouch per scoprire se quello abbia recuperato la memoria. Vedere la sorella fuggire con l'amico d'infanzia, che lo ha venduto all'Imperatore, ferisce Lelouch, ma, stando con Suzaku, la ragazzina ha raggiunto ciò che il fratello un tempo voleva per lei. Kururugi intuisce i sospetti di Nunnally, la quale in seguito alla strana telefonata in cui l'ha fatta parlare con Lelouch ha iniziato a domandarsi se fosse Suzaku a starle mentendo, ma egli è disposto a tutto purché si realizzi il sogno dell'amata Euphemia, la Regione ad Amministrazione Speciale Giappone, riproposta da Nunnally dopo essersi insediata nell'Area 11 come nuovo Governatore. Il pubblico annuncio della Principessa britanna aveva sorpreso Suzaku, che, mentre la portava sulla carrozzella dopo le dichiarazioni, le ha detto non si aspettava lei sostenesse la Regione Speciale; la fanciulla gli ha domandato, posando la sua mano su quella di lui, se il progetto di Euphemia fosse sbagliato, ma la verità, ha risposto il giovane, è che non era Euphy ad essere in errore. La sera prima che Zero venga esiliato come d'accordo preso dallo stesso con Suzaku, Nunnally porge al suo amico d'infanzia la candela accesa in memoria di Euphemia chiedendogli se abbia scritto bene il nome della defunta, e lui le sorride dolcemente; il ragazzo si rivolge poi alla sua amata, asserendo che lo esaudiranno loro il suo sogno, prima di spingere delicatamente la candela sull'acqua. Dopo che il Governatore lo informa che l'Area 11 è stata promossa ad Area Satellite, Suzaku, che è anche il Consigliere di lei, dice a Nunnally che non le mentirebbe mai, ma, quando la ragazzina si accinge a prendergli la mano domandandogli se l'altro giorno al telefono fosse Lelouch, egli la rifiuta, suscitando il dispiacere di Nunnally, la quale constata perciò che anche lui è come suo fratello e le sta mentendo. Nel confronto che ha al Tempio Kururugi con Lelouch, il quale gli aveva chiesto già per telefono di salvare sua sorella dall'Imperatore, dalla cui scomparsa Suzaku poteva essere sollevato in quanto non c'erano più rischi per la vita di Nunnally, il figlio di Genbu asserisce di aver dovuto mentire perfino a lei, come ha fatto il suo interlocutore, e si disprezza per questo.

Nell'epilogo, Suzaku, dietro la maschera di Zero cedutagli da Lelouch, è rimasto a proteggere Nunnally, una delle poche persone a conoscere la sua vera identità; i due sono visti insieme all'incontro con il Primo Ministro giapponese Ohgi, che stringe la mano della giovane britanna seduta sulla sua sedia a rotelle, spinta da Suzaku. La coppia si vede anche guardare i fuochi d'artificio fuori l'Istituto Ashford; ammirando il cielo, Nunnally (che aveva recuperato la vista prima dell'inizio dell'ultima fase dello Zero Requiem, in cui il giovane Kururugi, mascherato, ha ucciso Lelouch) dà la mano a Suzaku.

In Black Albion, racconto scritto da Kōjirō Taniguchi, produttore di Code Geass: Lelouch of the Re;surrection, ed ambientato qualche tempo dopo lo Zero Requiem, Suzaku, tornato nella sua stanza presso il quartier generale dei Cavalieri Neri, viene accolto da Nunnally. Con lei, il ragazzo si toglie la maschera. Tra le poche persone che conoscono l'identità di Zero, Nunnally in particolare può interagire con il vero io di Suzaku. Per il giovane, costretto a vivere dietro la maschera, il tempo trascorso con lei è estremamente importante.

Suzaku e CecileModifica

Dopo essere stato sparato da un suo superiore per aver disobbedito all'ordine di uccidere il civile Lelouch, Suzaku viene soccorso da Lloyd e Cecile: quando si risveglia, si ritrova sdraiato, senza maglia e con la lesione fasciata; la Croomy gli restituisce l'oggetto che gli ha salvato la vita impedendo al proiettile di attraversare la tuta (si tratta dell'orologio di Genbu). Mancando un pilota per il suo progetto, il potentissimo Lancelot, l'unico Frame di settima generazione esistente al mondo, Asplund pensa al Britanno onorario, seppure quest'ultimo non abbia avuto alcuna esperienza con i KnightMares. Suzaku viene sottoposto ad una simulazione di prova, da cui, comunica Cecile, il diciassettenne risulta pilota top class.

Subito Cecile si affeziona a Suzaku. Prova per lui un amore quasi materno, ma è anche innamorata del ragazzo, sebbene egli sia molto più giovane di lei (quando Kururugi ha diciassette anni la Croomy ne ha ventiquattro, mentre nella seconda stagione lui è un ragazzo diciottenne e l'altra una giovane venticinquenne), tant'è che si rivolge alla donna chiamandola rispettosamente "signorina Cecile". Quando Suzaku le fa un apprezzamento per la tenuta in costume, la Croomy, imbarazzata, gli dice che non si prende in giro una persona più grande, ma poi il giovane ribadisce la sincerità del proprio apprezzamento, compiacendo Cecile. Lloyd sembra accorgersi dei sentimenti che la sua assistente prova per il pilota del Lancelot. Inizia a parlare con la donna dell'innamoramento della medesima, e lei arrossisce, nonché tenta di negare, prima che il suo superiore termini la frase e Cecile capisca che l'uomo si riferisse all'amore della ventiquattrenne per la scienza. Subito dopo, Suzaku, che poco prima ha risposto al compagno di liceo Rivalz di vivere in affitto in un locale di un'università e di non avere una famiglia, torna da scuola, e la Croomy lo accoglie amorevolmente, affermando che quella in cui si trovano è un po' come se fosse la loro casa. Quando Cecile rimprovera Lloyd di trattare il giovane Kururugi come un pezzo di ricambio, dimostrando, lo scienziato, di preoccuparsi esclusivamente dell'importanza del soldato di sangue giapponese in battaglia, Asplund le chiede se non sia lei a considerare il pilota del Lancelot in maniera diversa; colpita, la sua assistente evidenzia come Lloyd faccia caso a dettagli insoliti. Cecile si trovava insieme al suo superiore quando ha visto per la prima volta Suzaku con Euphy, e nel momento in cui la donna ascolterà per caso la dichiarazione della Principessa per Kururugi, Lloyd, che non potrà udire la conversazione, vedendo la reazione della Croomy chiederà all'assistente cosa accada, ma quella non gli racconterà nulla. I due scienziati si sono occupati dell'iscrizione di Suzaku all'Istituto Ashford. Cecile aiuta il ragazzo con i compiti. Nella seconda parte dell'extra La nascita del Sacro Impero di Britannia, Suzaku dice di essere preparato sull'argomento di studio grazie alla Croomy, e Lelouch risponde che non è cambiato l'amico d'infanzia, il quale è sempre stato bravo a raggirare le donne; Lelouch ricorda, allora, come Suzaku fosse bravo a sedurre le donne più grandi, ma l'interessato si difende in quanto non lo faceva apposta. Cecile tiene a Suzaku e si preoccupa per lui. Dopo che il ragazzo viene arrestato per l'assassinio del Principe Clovis, la Croomy parla con Lloyd della sorte del giovanotto, che loro sanno essere innocente, e chiede se possano fare qualcosa per aiutarlo. La donna non vuole che il diciassettenne faccia da esca per liberare gli ostaggi al Convention Center Hotel, reputando la missione un suicidio, e, dopo che il ragazzo viene scelto per l'esecuzione di Tohdoh, ella si preoccupa per il giovane Kururugi, visibilmente provato dal dover uccidere il suo ex mentore. Prima che Suzaku e Lelouch diano inizio alla fase finale dello Zero Requiem, Cecile, complice del piano, esprime la sua attrazione per Kururugi, ma sa che lui ha cose più importanti di lei a cui pensare.

In Code Geass: Suzaku of the Counterattack, Cecile non esiste e all'interno della Sezione Speciale è sostituita da Mariel Lubie. Mariel, di un anno più grande rispetto a Suzaku, è la ragazza a lui più vicina, e, nel manga in questione, prende, accanto al giovane Kururugi, il posto di Euphemia, la quale non è presente nell'opera. Suzaku e Mariel sono profondamente legati, e lei gli dà anche un appuntamento.

Suzaku e CorneliaModifica

All'inaugurazione del parco acquatico Clovisland, la Principessa Euphemia convince la sorella maggiore Cornelia ad indossare un costume molto scollato; il diciassettenne Suzaku ammira l'appariscente donna, ed ammette che desidererebbe morderla.

Cornelia è colpita dall'abilità militare di Suzaku, nonostante l'ostilità della nobile verso gli Eleven ed i Britanni onorari. Quando i terroristi del Fronte di Liberazione del Giappone prendono in ostaggio alcuni turisti al Convention Center Hotel, Cornelia non dà subito alla Sezione Speciale il permesso d'intervenire, perché, come intuisce lo stesso Suzaku, la donna non è pronta ad accettare un Eleven, anche se questo è un Britanno onorario; ella acconsente di farsi aiutare dal pilota del Lancelot per salvare la sua adorata sorella minore Euphemia e gli altri ostaggi, e resta impressionata dal giovane, il quale riesce dove nessuno prima di lui ha potuto e distrugge il Raikou a disposizione del Fronte di Liberazione del Giappone. Cornelia nomina Kururugi Sergente Maggiore; tuttavia, mette a dura prova la fedeltà del Britanno onorario, affidandogli l'esecuzione di Kyoshiro Tohdoh, ex mentore del ragazzo. Seppure Suzaku sia un soldato ineccepibile, Cornelia non approva che un Eleven sia stato scelto da Euphemia come Cavaliere, però la donna ha ancora modo di ammirare l'incredibile abilità del figlio di Genbu nella battaglia di quello contro le forze di Sawazaki. Verso la fine della prima stagione, Cornelia chiama Suzaku: solo a lui, Cavaliere dell'ormai defunta Euphemia, dice dove si sta dirigendo il loro nemico Zero, e, riposto la sua completa fiducia nel giovane Kururugi, nomina il ragazzo Cavaliere di Britannia.

Nella seconda stagione, Suzaku e Cornelia, scomparsa per qualche periodo, si rivedono quando lui corrompe il Principe Schneizel: la ventottenne chiede notizie del suo Cavaliere Guilford, ed il fratello le dice che quello è sparito dopo aver fatto esplodere la F.L.E.I.J.A.; tuttavia, Suzaku dichiara che è stato lui ad attivare quell'arma rivendicando il suo merito e che gli spetterebbe il titolo di Knight of One. Il ragazzo domanda al Principe se abbia il potere di investirlo di tale carica, e Cornelia lo accusa di insolenza; Suzaku sta proponendo a Schneizel un colpo di Stato: gli chiede apertamente di ordinargli di uccidere l'Imperatore Charles.

AccoglienzaModifica

Suzaku è uno dei personaggi anime più amati, ed è premiato da diversi sondaggi di popolarità. Per esempio, nei periodi in cui Code Geass è stato trasmesso, Suzaku è stato eletto da Newtype il secondo personaggio maschile preferito[27], tra i primi dai lettori di Animage arrivando, con 143 voti, sesto al ventinovesimo Anime Grand Prix[28], diciannovesimo e tredicesimo ai due seguenti[29][30]; a febbraio del 2017, anno in cui è iniziata la versione cinematografica, Newtype lo ha visto settimo sempre nella medesima categoria[31], e ad ottobre dello stesso anno Suzaku ha avuto, nella classifica dei personaggi maschili preferiti, il terzo posto[32]. Per la sua interpretazione, Takahiro Sakurai è stato candidato come migliore attore non protagonista al primo Seiyu Awards, nel 2007, ma ha perso per Akira Ishida e Kouki Miyata[33][34]; Davide Perino, il doppiatore italiano di Suzaku, ha avuto una nomination per il ruolo del personaggio alla nona edizione del Premio Romics DD al Gran Galà del Doppiaggio 2010[35].

Suzaku ha con il pubblico un rapporto di amore ed odio. Secondo Takahiro Sakurai, nella seconda stagione la posizione del personaggio, che spesso deve affrontare situazioni molto più difficili, si è improvvisamente capovolta, e Suzaku, che aveva sempre cercato di comportarsi in maniera corretta, finisce per essere visto dagli altri come un fissato; e considerata la sua ridotta capacità di esprimere i propri sentimenti, non sono in pochi a criticare il suo modo di agire. Per questa ragione, ha aggiunto il doppiatore, Sakurai ha ricevuto un sacco di commenti a proposito del senso di esistenza di Suzaku nella R2, moltissimi telespettatori gli hanno scritto delle lettere. In risposta, Takahiro ha asserito che non è stato Suzaku a desiderare una situazione del genere, ma ha lasciato a chi non conoscesse le circostanze la libertà di credere che tutto fosse il risultato delle azioni di Kururugi[11].

L'accoglienza della critica specializzata è stata principalmente positiva. Bamboo Dong di Anime News Network considerava Suzaku un personaggio piacevole, contrastante Lelouch nel ruolo e la personalità[36]. Da UK Anime Network, Kevin Leathers concordava con Dong, ha definito il personaggio "contrappeso" alter ego di Lelouch, non volendo, Kururugi, la violenza[37]. Inoltre, D.F. Smith di IGN ha descritto il figlio di Genbu come "numero opposto" del protagonista, e ha dato lode all'amicizia da loro condivisa[38]. Il rapporto tra i due personaggi principali ha colpito Gia Manry, che gli ha visti terzi migliori "frenemies", a causa di come la loro amicizia si sfasci per rivalità[39]. IGN ha dato a Suzaku e Euphemia il primo posto tra le migliori tredici coppie anime, ha affermato che, ad ogni suo sviluppo, la loro storia d'amore aggiunge tensione alla già intensa trama, descritto "puro e dolce" il loro amore, raro barlume di speranza in un periodo buio[40]. Durante la revisione di un episodio della serie, Ramsey Isler ha trovato comico e deludente come il giovane Kururugi fosse costretto a rimanere a scuola per ore extra avendo appena terminato una missione altamente pericolosa[41]. Il confronto tra il cavaliere di sangue giapponese e Lelouch, nel finale della prima stagione, è stato elogiato principalmente per la mentalità di Suzaku ed i sentimenti del ragazzo alla caduta della maschera di Zero, che egli, nonostante volesse negarlo, aveva sempre sospettato fosse l'amico d'infanzia[42].

NoteModifica

  1. ^ a b Code Geass: Lelouch of the Rebellion, stage 2, "Il risveglio del cavaliere bianco".
  2. ^ a b (JA) NewType 50 Questions: Suzaku, in Newtype Romance, febbraio 2007.
  3. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion Sound Episode 1, stage 9.725, "La notte prima della resa dei conti".
  4. ^ "Nunna-chan del Negozio Oden", Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2 Sound Episode 5.
  5. ^ a b (JA) Intervista con Gorō Taniguchi e Ohkawa, Newtype, maggio 2007.
  6. ^ a b Intervista con CLAMP (Mokona) in Code Geass: Lelouch of the Rebellion DVD volume 02, Sunrise.
  7. ^ Intervista con Takahiro Kimura in Code Geass: Lelouch of the Rebellion DVD volume 02, Sunrise.
  8. ^ Intervista con Takahiro Kimura, CLAMP (Mokona) e Yoshitaka Kawaguchi in Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2 DVD volume 02, Sunrise.
  9. ^ Galleria di schizzi di Akira Yasuda in Code Geass: Lelouch of che Rebellion R2 DVD volume 02, Sunrise.
  10. ^ Le lezioni di storia britanna del professor Lelouch in Code Geass: Lelouch of the Rebellion DVD volume 02, Sunrise.
  11. ^ a b Takahiro Sakurai, I giorni di R2, capitolo 8, "In fondo lo sapevo che prima o poi sarei diventato Knight of Zero", in Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2 DVD, Sunrise.
  12. ^ (JA) Intervista a Takahiro Sakurai in opuscolo di Code Geass: Lelouch of the Re;surrection.
  13. ^ a b Code Geass: Lelouch of the Rebellion, stage 16, "Il rapimento di Nunnally".
  14. ^ a b Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, turn 25, "Re".
  15. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, turn 2, "Piano per l'indipendenza del Giappone".
  16. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, turn 13, "L'assassino dal passato".
  17. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, turn 16, "La prima risoluzione dell'alleanza degli Stati Uniti".
  18. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion, stage 5, "La principessa e la strega".
  19. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion, stage 25, "Zero".
  20. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, stage 8, "Un milione di miracoli".
  21. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, turn 22, "Lelouch l'Imperatore".
  22. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion, Sound Episode 2, stage 0.521, "Nunnally sparita".
  23. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion, Sound Episode 3, stage 0.522, "La canzone della base segreta".
  24. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion R2, turn 17, "Il sapore della terra".
  25. ^ a b Code Geass: Lelouch of the Rebellion, stage 11, "Scontro a Narita".
  26. ^ Code Geass: Lelouch of the Rebellion, stage 13, "Nel mirino di Shirley".
  27. ^ (EN) Newtype August Post 2- Character and Anime Ranking, Kyon’s Anime and Game Blog. URL consultato il 6 aprile 2017.
  28. ^ (JA) Anime Grand Prix 2006-2007, in Animage (Gakken), maggio 2007.
  29. ^ (JA) Anime Grand Prix 2007-2008, in Animage (Gakken), maggio 2008.
  30. ^ (JA) Anime Grand Prix 2008-2009, in Animage (Gakken), maggio 2009.
  31. ^ (EN) Code Geass makes a dominating return for the February 2017 Newtype rankings, SGCAFE. URL consultato il 6 aprile 2018.
  32. ^ (EN) Soperos, "Code Geass" Take Over the October 2017 Newtype Rankings, Goboiano, 9 settembre 2017. URL consultato il 6 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2018).
  33. ^ (JA) ja:アキバ総研(秋葉原総合研究所)担当者コラム番外編 声優版アカデミー賞「第1回声優アワード」, Akiba Kakabu, 4 marzo 2007. URL consultato il 4 aprile 2011.
  34. ^ (EN) News: Results of Japan's First Ever Seiyuu Awards Announced, Anime News Network, 5 marzo 2007. URL consultato il 4 aprile 2011.
  35. ^ Premio Romics DD, Gran Galà del Doppiaggio, 2 ottobre 2010.
  36. ^ (EN) Bamboo Dong, Shelf Life Cracking the Code, Anime News Network, 31 agosto 2008. URL consultato il 18 agosto 2008.
  37. ^ (EN) Kevin Leathers, Anime Review: Code Geass: Lelouch of the Rebellion Box 1, UK Anime Network, 12 ottobre 2009. URL consultato il 4 aprile 2011.
  38. ^ (EN) D.F. Smith, Code Geass: Lelouch of the Rebellion Part I, IGN, 4 settembre 2008. URL consultato il 4 aprile 2011.
  39. ^ (EN) Gia Manry, Shelf Life Cracking the Code, Anime News Network, 10 dicembre 2013. URL consultato il 29 ottobre 2011.
  40. ^ (EN) IGN STAFF, The 13 Best Anime Couples, IGN, 12 febbraio 2016. URL consultato il 4 aprile 2016.
  41. ^ (EN) Ramsey Isler, Code Geass: "The School Festival Declaration" Review, IGN, 22 settembre 2008. URL consultato il 4 aprile 2011.
  42. ^ (EN) Ramsey Isler, Code Geass: "Zero" Review, IGN, 27 ottobre 2008. URL consultato il 4 aprile 2011.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga