Apri il menu principale

CaratteristicheModifica

 
Targa standard con formato utilizzato dal 21/12/1991 al 30/04/2004

Le targhe estoni ordinarie misurano 520 × 111 mm; sono composte da tre cifre, una spaziatura e tre lettere (escluse Q, Ä e Ö). Il sistema, introdotto il 21 dicembre 1991[1], è molto simile a quello utilizzato in Svezia. Dal 1º maggio 2004, in conformità agli standard europei, sulla sinistra di ogni targa è visibile la banda blu con le dodici stelle dell'Unione europea e la sigla automobilistica internazionale EST[2].
Dal 1993 al 2013 la prima lettera indicava la contea o il comune di provenienza; fino al 30/04/2004 tra cifre e lettere, su un bollino adesivo colorato, erano scritte in verticale le ultime due cifre dell'anno di immatricolazione.

Varianti e codici specialiModifica

 
Targa di un motociclo
 
Piastra di un ciclomotore
 
Formato americano (anteriore al 2004)
 
Targa di transito per autoveicoli
 
Esempio di targa diplomatica
 
Targa di una vettura ufficiale del Presidente della Repubblica
 
Targa apposta su un'auto storica
 
Targa di prova
 
Targa di un veicolo partecipante ad una competizione sportiva

Le targhe per rimorchi (le cui dimensioni sono 420 × 110 mm) avevano tre cifre e due lettere fino al 30/11/2008; dal 1º dicembre 2008 le lettere sono tre, la prima delle quali è una Y, la seconda una H o una J.
La sequenza alfanumerica per le macchine agricole e i quad consiste in quattro cifre sulla linea superiore, due lettere su quella inferiore, la prima delle quali è sempre una T (vedi infra).
Le piastre per motocicli misurano 177 × 101 mm e sono costituite da due cifre seguite da due lettere (es.: 12AB), quelle per i ciclomotori hanno le medesime dimensioni ma sono composte da tre cifre ed una lettera nere su sfondo verde chiaro (es.: 123A).
Fin da novembre 1992 si possono richiedere targhe personalizzate, con combinazioni a piacere composte anche da sole lettere o cifre (il limite massimo di caratteri è sei), o di formato americano (302 × 152 mm), il cui blocco alfanumerico è costituito da due cifre (anziché tre) e tre lettere, la prima delle quali è una Z o, solamente nei rimorchi, una H.
Le targhe temporanee di transito sono riconoscibili per i caratteri rossi in campo bianco: due lettere progressive, partendo da "AA", sono seguite da un trattino e quattro cifre (tre nei rimorchi, motocicli e ciclomotori).
La stessa sequenza si riscontra nelle piastre da esportazione, che però differiscono nello sfondo, di colore argento.
Nelle targhe diplomatiche le prime due cifre dopo le lettere identificano lo Stato o l'Organizzazione internazionale.
Le vetture ufficiali del Presidente della Repubblica si distinguono per lo stemma nazionale al centro su sfondo bianco; non ci sono lettere né cifre, ma solamente la banda blu a sinistra.
Le targhe dei veicoli storici sono nere e composte da una sola lettera seguita da un massimo di quattro cifre bianche[3].
I codici speciali in uso sono i seguenti (x = lettera variabile):

  • AIN - Semirimorchio
  • AT (bianco su celeste o blu) - Attaché, cioè addetto diplomatico
  • CD (bianco su celeste o blu) - Corps Diplomatique
  • CMD bianco su celeste o blu) - Chef de Mission Diplomatique
  • EEx (nero su giallo) - Veicolo il cui proprietario è residente all'estero[4]
  • EKx (bianco su nero) - Forze Nazionali di Difesa (Eesti Kaitsevägi)
  • EPV - Guardia dei Confini Nazionali (Eesti Piirivalve)
  • ER - Rimorchio agricolo, carrello appendice
  • ET - Macchina edile (Ehitusmasin)
  • Kx (bianco su nero) - Rimorchio militare (Kaitsevägi = Forze di Difesa)
  • KAT (bianco su verde scuro) - Katsustas, cioè targa di controllo per autoveicoli (codice riservato ai proprietari di concessionarie ed emesso solo nei primi mesi del 1993)
  • KT (bianco su verde scuro) - Katsustas, cioè targa di controllo per motocicli (codice riservato ai commercianti di veicoli ed emesso solo nei primi mesi del 1993)
  • PROOV - Veicolo in prova (targhe riservate a concessionari o commercianti di veicoli)
  • SP - (bianco su rosso) Veicolo partecipante ad una competizione sportiva (Sportauto)
  • Tx - Macchina agricola (Traktor), quad
  • 001 AAA099 AAA - Veicolo riservato alle Alte cariche dello Stato
  • 001 AAE040 AAE - Polizia Speciale dello Stato
  • 001 AAK200 AAK - Compagnie di Trasporti dello Stato
  • 001 VVV100 VVV - Polizia Stradale

Sigle automobilistiche emesse dal 1996 al 2013 e rispettive conteeModifica

Sigle utilizzate dal 1993 al 1996 e aree d'immatricolazione corrispondentiModifica

 
Carta con la suddivisione dell'Estonia in contee e relative sigle automobilistiche in uso dal 1993 al 1996

NoteModifica

  1. ^ (EN) Parker Neil - Weeks John, Registration Plates of the World, Fourth Edition, Yeovil, L J Print Group, 2004, p. 204, ISBN 0-9502735-7-0.
  2. ^ Era EW dal 1991 al 31/12/1993.
  3. ^ https://www.platepie.com
  4. ^ Codice terminato nel 2004.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica