Apri il menu principale
The Fame Ball Tour
Fame Ball London - Money Honey.jpg
Lady Gaga a Londra mentre interpreta Money Honey suonando la keytar
Tour di Lady Gaga
Album The Fame
Inizio Stati Uniti San Diego
12 marzo 2009
Fine Stati Uniti Washington D.C.
29 settembre 2009
Tappe 10
Spettacoli
Cronologia dei tour di Lady Gaga
The Monster Ball Tour
(2009-2010-2011)
Fame Ball Tour Logo.png

Il The Fame Ball Tour è stato il primo tour mondiale della cantautrice statunitense Lady Gaga, creato a supporto del suo album The Fame del 2008. Gli show in Nord America iniziarono a marzo, poi seguirono le date in Oceania e, più tardi, in Europa. Durante il tour furono presenti anche delle date presso alcuni festival, come il V Festival e l'Oxegen Festival.

Lo show è stato accolto in maniera generalmente positiva dalla critica specializzata e, approssimativamente, ha incassato oltre 3 milioni di dollari, di cui una parte fu devoluta in beneficenza.[1]

BackgroundModifica

Il tour fu annunciato ufficialmente il 12 gennaio 2009 sulla pagina ufficiale MySpace della cantante e fu il suo primo tour da solista. Gaga aveva precedentemente aperto i tour per i New Kids on the Block, New Kids on the Block: Live, e per quello delle Pussycat Dolls, Doll Domination Tour.[2][3] In un'intervista con MTV News, ha descritto il suo tour così: "Non è proprio un tour, è più una specie di grande festa. Vorrei che fosse un'esperienza incredibile dal momento in cui passi oltre la porta d'ingresso a quando inizio a cantare. [...] E quando è tutto finito, tutti potranno ricordare com'è stato. [...] Sarà come se guardi la New York del 1974: c'è un diffusore di musica nella hall, un DJ mixa i tuoi dischi preferiti nell'ingresso, e la più indimenticabile è la performance sul palco. [...] Per me, lo show è davvero importante, e, sì, sto investendo molto su questo. ma è ok. Non mi interessano i soldi."[3]

Gaga ha progettato due diverse versioni dello show; in un'intervista con Billboard ha detto: "Sono così eccitata per il tour che non dormo la notte, [...] sarà qualcosa di diverso da qualunque cosa abbiate visto finora. La cosa fantastica dello sho è che è stato progettato mentre ero in tour con le Dolls. Per me, sarà come l'ultimo orgasmo, perché sono pronta per andare avanti. Io non sono mai limitata a uno schema per il mio show. Niente limitazioni, sono libera. [...] Vorrei avere una mappa precisa delle dimensioni delle sedi così che si possa programmare correttamente il multimedia del tour. Ho bisogno di una preparazione psicologica e di giorni di anticipo per prepararmi, in caso contrario, spero in una buona esecuzione...Ogni show dovrà essere LO show. Andare avanti, questo sarà il mio motto."[4]

A maggio, durante un'intervista con Edmonton Sun fu annunciato che il tour sarebbe arrivato anche in Europa e anche che sarebbe iniziato negli Stati Uniti d'America e in Canada. Gaga ha spiegato che lo show sarebbe stato imponente; ha detto: "Oh, non puoi immaginare, [...] Il tour che stiamo per annunciare è come un sogno, ho dovuto pizzicarmi per giorni per accorgermi che era tutto vero."[5]

SinossiModifica

 
Lady Gaga apre lo show con Paparazzi

Lo show è diviso in quattro parti, l'ultima parte di ognuna termina con un encore. Lo show ha inizio con un'introduzione video, The Heart, dove Gaga compare come il suo alter ego Candy Warhol.[6] Indossa una t-shirt con un cuore rosa al centro e dice: "Sono Lady Gaga, e questa è casa mia."[7] Il video è proiettato su uno schermo gigante che fa da sfondo al palco. Verso la fine del filmato, compare sullo schermo un conto alla rovescia da dieci a uno, si vede Gaga che indossa occhiali scuri, e delle fiamme sembrano dare fuoco allo schermo. A questo punto Gaga compare nel mezzo del palco, circondata dai suoi ballerini. La cantante indossa un abito nero con forme geometriche, che richiama lo spazio. Il DJ Space Cowboy è presente in un angolo del palco.[7] Gaga arriva in scena e, impugnando il famoso "Disco-Stick", inizia a cantare Paparazzi, che contiene una parte di Starstruck, poi LoveGame. Quando quest'ultima finisce Gaga dice: "Ho viaggiato in tutto il mondo, e quando torno a casa, posso ancora sentire la puzza dell'avidità" e canta Beautiful, Dirty, Rich. Quindi il primo atto finisce con un video chiamato The Brain, che inizia con Gaga, ancora come Candy Warhol, che si spazzola i capelli.[8]

Dopo il video, Gaga appare sul palco con una tuta bianca e nera con spalline a punta e simboli simili a saette,[9] mentre guida una Vespa decorata come il vestito; canta The Fame e Money Honey e in seguito guida la Vespa sul palco; passa poi a cantare Eh, Eh (Nothing Else I Can Say) e chiude il secondo atto .[9][8] Gaga lascia il palco per cambiarsi e indossare un abito fatto interamente di bolle di plastica. Al suo ritorno si siede davanti a un pianoforte trasparente riempito di bolle di plastica anch'esso e canta una canzone intitolata Future Love, non presente nell'album, il cui testo parla di galassie lontane, amori robotici e costellazioni.[8] La pop-star lascia nuovamente il palco per un altro cambio di costume, mentre viene proiettato il video The Face. Dopo il video, Lady Gaga sale sul palco indossando un tutù con spalle a punta, mentre i ballerini indossano pantaloni di Louis Vuitton e Steven Sprouse.[9] A questo punto lo show cambia contesto: compaiono delle luci da discoteca e Gaga sta al centro, indossando occhiali scuri. Inizia un remix per la intro di Just Dance che viene poi cantata. L'encore per il tour prevede le canzoni Boys, Boys, Boys, e la versione originale di Poker Face. Gaga indossa delle calze a rete impreziosite da cristalli, un berretto da ammiraglio con su scritto GAGA e dei guanti.

 
Lady Gaga esegue Poker Face

RivisitazioniModifica

A partire dalle date oceaniche, Boys Boys Boys venne eseguita dopo Money Honey. Successivamente, venivano eseguite Just Dance e Eh Eh (Nothing Else I Can Say) , con un abito a spalle triangolari e la keytar. Inoltre, Future Love venne sostituita da Brown Eyes.

CriticaModifica

 
Lady Gaga durante una tappa al Fine Line Music Café di Minneapolis

Whitney Pastorek da Entertainment Weekly ha dato un giudizio al concerto dicendo: "Le sue battute sul palco erano un po' stupide (si riferisce alle parole dette da Gaga prima di Beautiful, Dirty, Rich) e le immagini non avevano senso, ma la sua voce è potente e allo stesso tempo controllata. Forse è questo il grande talento di Gaga." Lo show fu descritto così: "Un esperimento di moda con il look di Rocky Horror. Si presume che Andy Warhol abbia approvato agitandosi nella tomba."[7] Sheri Linden di Yahoo! ha dato giudizio positivo al concerto dicendo: "Il primo tour di Gaga prometteva molto bene e, ovviamente, non ha deluso. Prendendo in prestito da Madonna, Grace Jones, David Bowie e Daryl Hannah di Blade Runner, Gaga ha messo su uno spettacolo avvincente che ruota intorno al suo personaggio misterioso, molteplici cambi di costume e oggetti di scena e un DJ che fornisce accompagnamenti musicali".[10] Christopher Muther a The Boston Globe fornisce una recensione del concerto dicendo: "La combinazione fra canzoni e teatralità era piacevolmente folle ed esaltante".[11]

Artisti d'aperturaModifica

  • The White Tie Affair (Nord America)
  • Chester French (Nord America)
  • Cinema Bizarre (Nord America)
  • Gary Go (Gran Bretagna)

Scaletta del tourModifica

Show originale (12 marzo - 10 maggio)

Intro: The Heart (contiene elementi di LoveGame e Paper Gangsta)

  1. Paparazzi (contiene elementi di Starstruck)
  2. LoveGame
  3. Beautiful, Dirty, Rich

The Brain (interlude, contiene elementi di The Fame)

  1. The Fame
  2. Money Honey
  3. Eh, Eh (Nothing Else I Can Say)

Space Cowboy (interlude)

  1. Poker Face (versione acustica)
  2. Future Love (versione acustica)

The Face (video interlude, contiene elementi di Just Dance)

  1. Just Dance
  2. Boys Boys Boys
  3. Poker Face

Show rivisitato (16 maggio - 29 settembre)

Intro: The Heart

  1. Paparazzi (contiene elementi di Starstruck)
  2. LoveGame
  3. Beautiful, Dirty, Rich
  4. The Fame
  5. Money Honey
  6. Boys Boys Boys
  7. Just Dance
  8. Eh Eh (Nothing Else I Can Say)

Starstruck (interlude)

  1. Brown Eyes
  2. Poker Face (versione acustica)
  3. Poker Face

Date del tourModifica

Data Città Paese Luogo
Nord America
12 marzo 2009 San Diego   Stati Uniti House of Blues San Diego
13 marzo 2009 Los Angeles Wiltern Theatre
14 marzo 2009 San Francisco San Francisco Mezzanine
16 marzo 2009 Seattle Showbox at the Winnet
17 marzo 2009 Portland Wonder Ballaroom
18 marzo 2009 Vancouver   Canada Commodore Ballroom
21 marzo 2009 Denver   Stati Uniti Gothic Theater
23 marzo 2009 Minneapolis Fine Line Music Cafè
24 marzo 2009 Chicago House of Blues Chicago
25 marzo 2009 Royal Oak Royal Oak Music Theatre
26 marzo 2009 Kitchener   Canada Elemente Nightclub
27 marzo 2009 Ottawa Bronson Centre
28 marzo 2009 Montréal Métropolis Concert Hall
30 marzo 2009 Boston   Stati Uniti House of Blues Boston
4 aprile 2009 Palm Springs Palm Springs Convention Center
6 aprile 2009 Orlando House of Blues Orlando
7 aprile 2009 Tampa The Ritz Ybor
8 aprile 2009 Fort Lauderdale Revolution live
9 aprile 2009 Atlanta Center Stage Theater
11 aprile 2009 Palm Springs Palm Springs Convention Center
Europa
24 aprile 2009 Madrid   Spagna La Cubierta
25 aprile 2009 Mosca   Russia Famous Club
28 aprile 2009 Stoccarda   Germania Zapata Club
Nord America
1º maggio 2009 Filadelfia   Stati Uniti Electric Factory
2 maggio 2009 New York Terminal 5
3 maggio 2009 Agawam Northern Star Arena
4 maggio 2009 Boston House of Blues Boston
6 maggio 2009 Austin Music Hall
8 maggio 2009 Chula Vista Cricket Wireless Amphitheatre
9 maggio 2009 Irvine Verizon Wireless Amphitheatre
10 maggio 2009 West Sacramento Raley Field
Oceania con le Pussycat Dolls
16 maggio 2009 Auckland   Nuova Zelanda Vector Arena
19 maggio 2009 Brisbane   Australia Brisbane Entertainment Centre
21 maggio 2009 Newcastle Newcastle Entertainment Centre
22 maggio 2009 Sydney Acer Arena
23 maggio 2009
25 maggio 2009 Paddington Uniting Church
26 maggio 2009 Melbourne Rod Laver Arena
27 maggio 2009
28 maggio 2009 Adelaide Adelaide Entertainment Centre
30 maggio 2009 Perth Burswood Dome
Asia
8 giugno 2009 Tokyo   Giappone Shibuya-AX
14 giugno 2009 Singapore   Singapore Clarke Quay
17 giugno 2009 Seul   Corea del Sud Answer Club
Nord America
19 giugno 2009 Toronto   Canada Kool Haus
Europa
26 giugno 2009 Pilton   Inghilterra Worthy Farm
29 giugno 2009 Manchester Manchester Academy
1º luglio 2009 Cork   Irlanda The Docklands
3 luglio 2009 Rotselaar   Belgio Werchter Festival Grounds
4 luglio 2009 Londra   Inghilterra Wembley Stadium
G-A-Y Nightclub
5 luglio 2009 Wembley Stadium
8 luglio 2009 La Valletta   Malta Fosos Square
9 luglio 2009 Parigi   Francia Olympia Music Hall
11 luglio 2009 Kinross   Scozia Balado Airfield
12 luglio 2009 County Kildare   Irlanda Punchestown Racecourse
13 luglio 2009 Manchester   Inghilterra O2 Apollo Manchester
14 luglio 2009 Londra Brixton Academy
16 luglio 2009 Monaco di Baviera   Germania Zenith
17 luglio 2009 Colonia Koln Palladium
18 luglio 2009 Berlino Columbiahalle
20 luglio 2009 Amsterdam   Paesi Bassi Melkweg
21 luglio 2009 Zurigo   Svizzera Maag Event Hall
22 luglio 2009 Vienna   Austria Gasometer
24 luglio 2009 Ibiza   Spagna Wonderland Eden
25 luglio 2009 Amsterdam   Paesi Bassi Paradiso
26 luglio 2009 Amburgo   Germania Stadtpark Freilichtbühne
28 luglio 2009 Helsinki   Finlandia Kulttuuritalo
30 luglio 2009 Oslo   Norvegia Sentrum Scene
31 luglio 2009 Copenaghen   Danimarca K.B. Hallen
1º agosto 2009 Östersund   Svezia Storsjöyran
2 agosto 2009 Stoccolma Gröna Lund
Asia
7 agosto 2009 Osaka   Giappone Maishima Sports Island
8 agosto 2009 Chiba Makuhari Messe
9 agosto 2009 Seul   Corea del Sud Arena Olimpica
11 agosto 2009 Quezon City   Filippine Araneta Coliseum
12 agosto 2009 Singapore   Singapore Fort Canning Park
15 agosto 2009 Macao   Cina Venetian Arena
Medio Oriente
19 agosto 2009 Tel Aviv   Israele Israel Trade Fairs & Convention Center
Europa
22 agosto 2009 Staffordshire   Inghilterra Weston Park
23 agosto 2009 Chelmsford Hylands Park
Nord America
28 settembre 2009 Richmond   Stati Uniti Landmark Theater
29 settembre 2009 Washington D.C. DAR Constitution Hall

Feste e spettacoli durante il tourModifica

IncassiModifica

Luogo Città Biglietti venduti / disponibili Incasso
Wiltern Theatre Los Angeles 2,700 / 2,700 (100%) $52,904
Métropolis Montréal 2,255 / 2,255 (100%) $50,387
Royal Oak Music Theater Royal Oak 1,700 / 1,700 (100%) $34,000
Gothic Theater Englewood 1,088 / 1,088 (100%) $20,000
House of Blues San Diego 1,000 / 1,000 (100%) $18,500
The Ritz Ybor Tampa 1,545 / 1,560 (99%) $31,065
DAR Constitution Hall Washington 3,500 / 3,500 (100%) $141,004
Totale 13,788 / 13,803 (99%) $347,862

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica