The Script

gruppo musicale irlandese
The Script
Nobel Peace Prize Concert 2008 The Script7.jpg
The Script al concerto del Premio Nobel per la pace 2008 a Oslo
Paese d'origineIrlanda Irlanda
GenerePop rock[1]
Indie rock[2]
Rock alternativo[1]
Folk rock[3]
Soft rock[4]
Pop[1]
Periodo di attività musicale2001 – in attività
EtichettaRCA Records, Columbia Records, Epic Records
Album pubblicati6
Studio6
Sito ufficiale

I The Script sono un gruppo pop rock irlandese formatosi a Dublino nel 2001.[5] La band è composta da Danny O'Donoghue (voce, pianoforte, tastiere, basso, sintetizzatore), Mark Sheehan (chitarra), Glen Power (batteria).

Storia del gruppoModifica

I primi due componenti del gruppo, Danny e Mark, sono inizialmente produttori e lavorano con Dallas Austin e Teddy Reilly. Dopo una lunga permanenza negli Stati Uniti, i due giovani decidono di tornare a Dublino,[6] dove reclutano Glen, terzo ed ultimo membro del gruppo, formando ufficialmente i The Script.

Ad aprile 2008 viene poi pubblicato We Cry, singolo di debutto del gruppo: il brano ottiene una massiccia programmazione radiofonica in tutta Europa e riceve numerosi riconoscimenti da radio quali BBC Radio 1, RTÉ 2FM e Today FM, entrando nella classifica dei brani più venduti in diversi paesi.[7] We Cry consente quindi ai The Script di farsi conoscere anche al di fuori dal Regno Unito, e permette al loro singolo successivo, The Man Who Can't Be Moved, di ricevere la stessa accoglienza: il singolo esce infatti a settembre 2008, un mese dopo l'album di debutto The Script, e ne traina le vendite posizionandosi al secondo posto nelle classifiche britanniche, irlandesi, e danesi.[8]

A novembre 2008 la band pubblica invece il suo terzo singolo, Breakeven, che ottiene un buon successo nella classifica dei singoli irlandesi.

A luglio 2010 la band annuncia dunque il suo secondo album, Science & Faith; il suo primo singolo viene estratto ad agosto 2010, seguito dall'album completo a settembre.

Alla fine di novembre 2011, dopo aver finito il loro Science & Faith Tour, i The Script rivelano quindi di essere al lavoro su un terzo album: il suo nome, #3, viene poi svelato il 2 giugno 2012 tramite un messaggio sull'account ufficiale Twitter del gruppo. La sua uscita è avvenuta a settembre 2012,[9] preceduta dalla pubblicazione del singolo Hall of Fame, disponibile su iTunes dal 19 agosto.

Il 7 giugno del 2013 si sono esibiti davanti alla Regina Elisabetta nel corso della trasmissione radiofonica BBC Live Lounge nella quale hanno cantato una cover di Heroes di David Bowie.[10]

Il 18 luglio 2014 la band annuncia il titolo e la copertina del suo quarto album, No Sound Without Silence, pubblicato il 15 settembre 2014. In questa occasione vengono anche annunciati i nomi dei singoli che saranno estratti dall'album: Superheroes, No Good in Goodbye e Man on a Wire. Il 21 luglio 2014 viene pubblicato il video ufficiale per Superheroes.[11][12]

Il 14 luglio 2017 esce il singolo Rain,[13] che anticipa l'uscita il 1 settembre 2017 dell'album Freedom Child.[13]

Il 19 settembre 2019 esce il singolo The Last Time, il quale anticipa l'uscita del sesto album Sunsets & Full Moons, pubblicato l'8 novembre 2019.

FormazioneModifica

AttualeModifica

In tourModifica

  • Benjamin Sargeant – basso, cori
  • Rodney Alejandro – pianoforte, tastiera (2012–2016; 2018-presente)
  • Luke Juby – tastiera, cori (2017-2019)
  • Curtis Stansfield – tastiera (2019–presente)

DiscografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei The Script.

Premi e riconoscimentiModifica

Brit Awards
  • 2011 - Candidatura a Best International Group
  • 2013 - Candidatura a Best International Group
Meteor Ireland Music Awards
  • 2009 - Best Irish Band
  • 2009 - Best Album per The Script
  • 2009 - Candidatura a Best Irish Pop Act
  • 2010 - Best Live Performance
World Music Awards
  • 2008 - Best Selling Irish Act

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) The Script, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  2. ^ (EN) The Script say Mrs Brown's Boys: D’Movie influenced their new album, The Guardian, 4 agosto 2014. URL consultato il 19 giugno 2020.
  3. ^ (EN) Album Reviews - Mumford and Sons, The Script, su entertainment.ie. URL consultato il 19 giugno 2020.
  4. ^ (EN) Jon O'Brien, Science & Faith - Review, AllMusic. URL consultato il 19 giugno 2020.
  5. ^ (EN) The Script, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 13 luglio 2017.
  6. ^ (EN) Danny O'Donoghue: 'I idolised Dad. I'd bring home my songs to him like paychecks' | Television & radio | The Observer, su guardian.co.uk. URL consultato il 13 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2012).
  7. ^ (EN) We Cry by The Script - Music Charts, su acharts.co. URL consultato il 13 luglio 2017.
  8. ^ (EN) The Script by The Script - Music Charts, su acharts.co. URL consultato il 13 luglio 2017.
  9. ^ (EN) Epic Records, The Script To Release Third Album, #3, On October 9th Available For Pre-Order On iTunes August 21st, su www.prnewswire.com. URL consultato il 13 luglio 2017.
  10. ^ (EN) The Script: performing for the Queen was surreal - BBC Newsbeat, su BBC Newsbeat, 6 luglio 2013. URL consultato l'11 agosto 2017.
  11. ^ (EN) The Script announce new album details, in RTE.ie, 18 luglio 2014. URL consultato il 13 luglio 2017.
  12. ^ (EN) EXCLUSIVE: The Script save the world with their new single Superheroes, in Dailystar.co.uk, 19 luglio 2014. URL consultato il 13 luglio 2017.
  13. ^ a b The Script rivelano i dettagli del nuovo album, in R101. URL consultato l'11 agosto 2017 (archiviato dall'url originale l'11 agosto 2017).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN313024498 · GND (DE10343979-1 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009188552