Uscita di pista

tipologia di incidente aereo

Un'uscita di pista, in lingua inglese runway excursion, anche detta escursione di pista[1] è un evento accidentale nel quale un aeromobile impegna, per il decollo o l'atterraggio, parte della pista non adibita a tale scopo.[2] Questa tipologia di incidente include anche quelle situazioni in cui un aereo oltrepassa la pista non riuscendo a fermarsi prima della fine. Può verificarsi a causa di un errore del pilota, del maltempo o di un guasto dell'aereo.[3]

Il volo American Airlines 331 dopo l'uscita di pista nel 2009.

Secondo la Flight Safety Foundation, al 2008, le escursioni di pista erano il tipo più frequente di incidente durante gli atterraggi, leggermente prima delle incursioni di pista.[4] Secondo i dati raccolti dall'International Air Transport Association dal 2005 alla prima metà del 2019, il 23% dei 283 incidenti aeronautici registrati era connesso con un'uscita di pista.[5]

DefinizioneModifica

Si definiscono runway excursion una vasta tipologia di eventi ossia:[2]

in decollo
  • quando l'aeromobile, abortendo volontariamente il decollo o fallendo l'involo, si arresta oltre la fine della pista;
  • quando un aeromobile fallisce l'involo spostandosi lateralmente fuori dalla pista;
  • quando il pilota, involontariamente, decolla da una pista non autorizzata;
in atterraggio
  • quando un aeromobile non riesce ad arrestarsi prima della fine della pista;
  • quando un aeromobile si sposta lateralmente, fuori dalla pista;
  • quando il pilota, involontariamente, atterra su una pista non autorizzata;
  • quando un aeromobile tocca il terreno fuori dalla pista autorizzata, all'interno del perimetro dell'aeroporto.

Gestione e prevenzioneModifica

Gli sforzi per affrontare le uscite di pista si concentrano sulla prevenzione e sulla riduzione al minimo della quantità di danni o lesioni causati da un evento del genere. In quest'ultima categoria, le autorità di regolamentazione della sicurezza aerea possono stabilire standard quali aree minime di sicurezza oltre la pista destinate a consentire un tempo e una distanza adeguati affinché un aeromobile possa essere fermato in caso di uscita dalla superficie asfaltata.

Allargamento ed estensione della pistaModifica

Un aspetto chiave per prevenire le escursioni è fornire piste di lunghezza e larghezza sufficienti per ospitare gli aeromobili utilizzati in un aeroporto. Gli inizi si videro negli anni '60, con l'avvento di aerei di linea come il Boeing 707, che volava più velocemente e richiedeva piste più lunghe. A metà degli anni '60, la Federal Aviation Administration (FAA) propose di aumentare i requisiti di lunghezza minima della pista di 240 metri (790 ft) in tutti gli aeroporti statunitensi nei quali operavano aerei di linea, estendendosi a 370 metri (1 210 ft) in condizioni di pioggia o neve. Tuttavia, questi requisiti avrebbero richiesto la costruzione di piste estese o addirittura la costruzione di nuovi aeroporti in alcune città. Dopo la forte risposta del settore, la FAA ritirò la proposta e impose invece solo un aumento del 15% della lunghezza minima durante le condizioni di atterraggio bagnato o scivoloso.[6]

Prevenire le escursioni di pista può richiedere la costruzione di nuovi aeroporti, quando non c'è spazio per espandere le piste esistenti. Nel luglio 1965, il volo Continental Airlines 12 (un Boeing 707) uscì di pista durante l'atterraggio sotto la pioggia e il vento forte all'aeroporto municipale di Kansas City. Gli investigatori esclusero errori dei piloti come cause e stabilirono che sarebbe stato impossibile fermare l'aereo nella lunghezza disponibile della pista. L'estensione della pista fino a 2 100 metri (6 900 ft) non era stata possibile a causa dei limiti di spazio che circondavano l'aeroporto urbano, e la costruzione dell'aeroporto internazionale di Kansas City a nord della città venne approvata l'anno successivo, aprendo nel 1972 con piste di 2 900 metri (9 500 ft) e 2 700 metri (8 900 ft) di lunghezza.

Sistemi di arrestoModifica

 
Funzionamento dell'EMAS.

Aeroporti come l'aeroporto LaGuardia nel Queens, a New York, potrebbero non avere uno spazio adeguato per soddisfare gli standard di sicurezza delle piste. Di conseguenza, negli anni '90, la FAA iniziò a condurre ricerche su una nuova tecnologia per fermare rapidamente gli aeromobili in meno di 300 metri (980 ft) in caso di superamento della pista.[7]

L'engineered materials arrestor system (EMAS) è stato sviluppato come materiale ad alto assorbimento di energia che può essere installato come una superficie oltre la fine delle piste, progettato per collassare sotto il peso di un aereo (assorbendo energia e rallentando l'aereo nel processo) in caso di escursione. Il posizionamento dell'EMAS presso l'aeroporto LaGuardia è iniziato nel 2005 ed è durato fino al 2015.[7] Nell'ottobre 2016, un Boeing 737 con 37 persone a bordo, incluso il candidato alla vicepresidenza repubblicano Mike Pence, è uscito la pista durante l'atterraggio a LaGuardia. L'EMAS è stato accreditato di aver fermato l'aereo in sicurezza e senza gravi danni o vittime.[8][9]

Tecnologia dei sistemi di voloModifica

Airbus sta sviluppando il Runway Overrun Prevention System, una tecnologia intesa a prevenire le escursioni di pista aumentando la consapevolezza situazionale dei piloti e migliorando l'automazione durante gli atterraggi.[7]

Incidenti principaliModifica

Evento Anno Luogo Descrizione
Volo China Airlines 605 1993   Aeroporto di Hong Kong Kai Tak Per evitare il superamento della pista e la collisione con il sistema luminoso di avvicinamento, il comandante di un Boeing 747-400 fece deliberatamente virare l'aereo sul lato sinistro della pista facendolo finire nel porto di Victoria. Non ci furono vittime, ma l'aereo venne in seguito demolito[10]
Volo Philippine Airlines 137 1998   Aeroporto di Bacolod City Un Airbus A320-214 uscì di pista a causa di un errore del pilota e si schiantò in una zona residenziale. Non ci furono vittime tra i 130 a bordo dell'aereo, ma tre persone a terra rimasero uccise e ci furono molti feriti. L'aereo venne in seguito demolito.[11]
Volo American Airlines 1420 1999   Aeroporto nazionale Bill e Hillary Clinton Un McDonnell Douglas MD-82 uscì di pista finendo contro una struttura di illuminazione spezzandosi in più parti, provocando la morte di 11 dei 145 occupanti.[12]
Volo Southwest Airlines 1455 2000   Aeroporto Hollywood Burbank Un Boeing 737-300 atterrò troppo velocemente e non riuscì a fermarsi sulla pista bagnata; oltrepassò la recinzione perimetrale e si fermò vicino a una stazione di servizio. Tutti sopravvissero, ma a causa dei danni strutturali l'aereo venne demolito.[13]
Volo Lion Air 583 2004   Aeroporto Internazionale Adisumarmo Durante l'atterraggio in condizioni meteo di pioggia e wind shear, un McDonnell Douglas MD-82 oltrepassò la pista a causa dell'aquaplaning e delle scarse prestazioni di frenata dell'aereo. Dopo aver lasciato la pista, l'aereo colpì un terrapieno e si divise in due sezioni. 25 delle 153 persone a bordo morirono.[14]
Volo Southwest Airlines 1248 2005   Aeroporto di Chicago-Midway Un Boeing 737-700 oltrepassò la pista durante l'atterraggio in una tempesta di neve e si schiantò nel traffico automobilistico, uccidendo una persona.[15]
Volo Air France 358 2005   Aeroporto Internazionale di Toronto-Pearson Un Airbus A340 oltrepassò la fine della pista e si fermò in un burrone. 47 persone rimasero ferite e l'aereo venne distrutto dal successivo incendio.[16]
Volo S7 Airlines 778 2006   Aeroporto di Irkutsk Un Airbus A310 uscì di pista e colpì una barriera di cemento ad alta velocità, provocando la disintegrazione dell'aereo e innescando un enorme incendio. 125 dei 203 occupanti rimasero uccisi.[17]
Volo Continental Airlines 1883 2006   Aeroporto Internazionale di Newark Un Boeing 757 atterrò per errore dei piloti su una via di rullaggio al posto che sulla pista di atterraggio. Il disastro fu solo sfiorato, non si registrarono vittime ne feriti.[18]
Volo Garuda Indonesia 200 2007   Aeroporto Internazionale Adisutjipto Durante l'atterraggio, un Boeing 737-400 uscì di pista, si schiantò contro una risaia e andò in fiamme. Dei 140 occupanti, 21 persero la vita.[19]
Volo TAM 3054 2007   Aeroporto di San Paolo-Congonhas Un Airbus A320 oltrepassò la pista durante l'atterraggio sotto la pioggia e si schiantò contro un magazzino. Tutte le 187 persone a bordo e 13 persone a terra rimasero uccise.[20]
Volo Sriwijaya Air 62 2008   Aeroporto Sultan Thaha Un Boeing 737-200 uscì di pista a causa di un malfunzionamento idraulico e finì contro una casa. Non ci furono vittime tra i 130 a bordo dell'aereo, ma una persona all'interno della casa rimase uccisa. L'aereo venne demolito.[21]
Volo American Airlines 331 2009   Aeroporto Internazionale Norman Manley Un Boeing 737-800 atterrò a più di 4.000 piedi dall'inizio della pista sotto la pioggia e con il vento in coda. Incapace di fermarsi nella distanza rimanente, finì sulle rocce del vicino al litorale. Non ci furono vittime, ma 85 persone rimasero ferite.[22]
Volo Air India Express 812 2010   Aeroporto di Mangalore Un Boeing 737-800 oltrepassò la fine della pista, attraversò un letto di arresto di 300 piedi (91 m) utilizzato come protezione dalle escursioni, quindi scivolò lungo una ripida collina. 158 dei 166 occupanti persero la vita.[23]
Volo Caribbean Airlines 523 2011   Aeroporto Internazionale Cheddi Jagan Un Boeing 737-800 uscì di pista mentre tentava di atterrare durante una forte pioggia. Tutti gli occupanti sopravvissero, ma l'aereo subì danni irreparabili e sette persone rimasero ferite.[24]
Volo Pegasus Airlines 8622 2018   Aeroporto di Trebisonda Un Boeing 737-800 uscì sul lato sinistro della pista durante l'atterraggio e scivolò lungo la scogliera, fermandosi a poca distanza dall'acqua. Nessuno rimase ucciso, ma l'aereo venne demolito.[25]
Volo Pegasus Airlines 2193 2020   Aeroporto Internazionale di Istanbul-Sabiha Gökçen Un Boeing 737-800 oltrepassò la pista durante l'atterraggio in condizioni meteo avverse e si spezzò in tre parti. 3 delle 183 persone a bordo rimasero uccise.[26]
Volo Air India Express 1344 2020   Aeroporto di Calicut Un Boeing 737-800 oltrepassò la fine della pista schiantandosi in una gola. L'aereo trasportava 190 persone di cui 6 membri dell'equipaggio. Un totale di 21 persone, inclusi entrambi i piloti, rimasero uccisi nell'incidente.[27]

NoteModifica

  1. ^ Runway safety, su Aeroporti di Roma. URL consultato il 27 novembre 2020.
  2. ^ a b (EN) Eurocontrol ATM Lexicon - Runway excursion, su Eurocontrol. URL consultato il 27 dicembre 2020.
  3. ^ (EN) Runway Excursions, su www.faa.gov. URL consultato il 27 novembre 2020.
  4. ^ (EN) David Learmount, Runway excursion most frequent type of landing accident: Flight Safety Foundation, su Flight Global. URL consultato il 27 novembre 2020.
  5. ^ (EN) Global Action Plan for the Prevention of Runway Excursions, 1 Recommendations, Eurocontrol, 2021.
  6. ^ (EN) Gary Fromm, Aviation Safety, in Law and Contemporary Problems, vol. 33, n. 3, 1º luglio 1968, pp. 590–618. URL consultato il 27 novembre 2020.
  7. ^ a b c (EN) This Is What Saved Mike Pence's Plane From Disaster, su Fortune. URL consultato il 27 novembre 2020.
  8. ^ (EN) Christopher Mele, Plane With Mike Pence Aboard Skids Off La Guardia Runway (Published 2016), in The New York Times, 28 ottobre 2016. URL consultato il 27 novembre 2020.
  9. ^ (EN) Accident: Eastern Air Lines B737 at New York on Oct 27th 2016, overran runway on landing long, su avherald.com. URL consultato il 27 novembre 2020.
  10. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 747-409 B-165 Hong Kong-Kai Tak International Airport (HKG), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  11. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Airbus A320-214 RP-C3222 Bacolod Airport (BCD), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  12. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident McDonnell Douglas DC-9-82 (MD-82) N215AA Little Rock National Airport, AR (LIT), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  13. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-3T5 N668SW Burbank/Glendale/Pasadena Airport, CA (BUR), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  14. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident McDonnell Douglas DC-9-82 (MD-82) PK-LMN Solo City-Adi Sumarmo Airport (SOC), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  15. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-7H4 (WL) N471WN Chicago-Midway Airport, IL (MDW), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  16. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Airbus A340-313X F-GLZQ Toronto-Pearson International Airport, ON (YYZ), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  17. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Airbus A310-324 F-OGYP Irkutsk Airport (IKT), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  18. ^ (EN) NYC07IA015, su www.ntsb.gov. URL consultato il 6 dicembre 2020.
  19. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-497 PK-GZC Yogyakarta-Adisutjipto Airport (JOG), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  20. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Airbus A320-233 PR-MBK São Paulo-Congonhas Airport, SP (CGH), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  21. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-2H6 PK-CJG Jambi-Sultan Thaha Syarifudn Airport (DJB), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  22. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-823 (WL) N977AN Kingston-Norman Manley International Airport (KIN), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  23. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-8HG (WL) VT-AXV Mangalore-Bajpe Airport (IXE), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  24. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-8BK (WL) 9Y-PBM Georgetown-Cheddi Jagan International Airport (GEO), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  25. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-82R (WL) TC-CPF Trabzon Airport (TZX), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  26. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-86J (WL) TC-IZK Istanbul-Sabiha Gökçen International Airport (SAW), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.
  27. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-8HG (WL) VT-AXH Kozhikode-Calicut Airport (CCJ), su aviation-safety.net. URL consultato il 27 novembre 2020.

Voci correlateModifica

  Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aviazione