Apri il menu principale

Vattenfall Cyclassics 2010

Germania Vattenfall Cyclassics 2010
Edizione15ª
Data15 agosto
PartenzaAmburgo
Percorso216,6 km
Tempo5h02'36"
Valida perCalendario mondiale UCI 2010
Ordine d'arrivo
PrimoStati Uniti Tyler Farrar
SecondoNorvegia Edvald Boasson Hagen
TerzoGermania André Greipel
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Vattenfall Cyclassics 2009Vattenfall Cyclassics 2011

La Vattenfall Cyclassics 2010, quindicesima edizione della corsa e valevole come ventesimo evento del Calendario mondiale UCI, si svolse il 15 agosto 2010 su un percorso totale di 216,6 km. Fu vinta dallo statunitense Tyler Farrar che terminò la gara in 5h02'36", bissando il successo dell'edizione 2009.

PercorsoModifica

Il percorso dell'edizione 2010 ha previsto un lungo giro attraverso la campagna attorno Amburgo, per poi affrontare il classico circuito con l'ascesa del Waseberg.

Squadre e corridori partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti alla Vattenfall Cyclassics 2010.

Al via si sono presentate le diciotto squadre del circuito UCI ProTour. Invitate fra le squadre continentali sono le olandesi Skil-Shimano e Vacansoleil Pro Cycling Team e la statunitense BMC Racing Team.[1]

N. Cod. Squadra
1-8 GRM   Garmin-Transitions
11-18 SAX   Team Saxo Bank
21-28 MRM   Team Milram
31-38 AST   Astana Team
41-48 KAT   Team Katusha
51-58 LIQ   Liquigas
61-68 OLO   Omega Pharma-Lotto
71-78 RAB   Rabobank
81-88 THR   Team HTC-Columbia
91-98 RSH   Team RadioShack
101-108 GCE   Caisse d'Epargne
N. Cod. Squadra
111-118 LAM   Lampre-N.G.C.
121-128 EUS   Euskaltel-Euskadi
131-138 QST   Quick Step
141-148 SKY   Sky Professional Cycling Team
151-158 A2R   AG2R La Mondiale
161-168 FDJ   Française des Jeux
171-178 FOT   Footon-Servetto
181-188 BMC   BMC Racing Team
191-198 VAC   Vacansoleil Pro Cycling Team
201-208 SKS   Skil-Shimano

Resoconto degli eventiModifica

Ben presto dal gruppo principale si è staccata una fuga composta da cinque corridori, Nikolai Trusov (Katusha), Sebastian Lang (Omega Pharma-Lotto), Gatis Smukulis (Ag2r-La Mondiale), Anthony Geslin (Francaise des Jeux) e Robin Chaigneau (Skil-Shimano), arrivati a guadagnare un vantaggio massimo di 16'30".

Solo dopo 120 km il gruppo ha iniziato a lavorare per raggiungere i battistrada che, tuttavia, sono riusciti a terminare il primo passaggio sul Waseberg, a 65 km dal traguardo, con 7'45" di vantaggio. Dopo l'ascesa, nel gruppetto di testa ha attaccato Trusov, seguito da Smukulis e Geslin, che a trenta chilometri dal traguardo avevano un distacco di 2'50" dal gruppo, in cui le squadre dei principali velocisti - Garmin, Sky, Lampre e Milram - si alternavano in testa.

All'ultimo passaggio sul Waseberg, dal gruppo hanno attaccato Philippe Gilbert (Omega Pharma-Lotto) e Filippo Pozzato (Katusha), raggiunti dal giovane Peter Sagan (Liquigas-Doimo) che ha frenato il tentativo, non collaborando con i due primi attaccanti, favorendo il ritorno del gruppo con il capitano Daniele Bennati. Dopo il Waseberg anche i tre battistrada hanno perso terreno e sono stati riassorbiti a una decina di chilometri dall'arrivo. Negli ultimi chilometri il gruppo è proseguito compatto, con la Sky a lanciare la volata al norvegese Boasson Hagen, uscito però troppo presto a 300 metri dal traguardo per riuscire a vincere, permettendo ai rivali Tyler Farrar (Garmin) e André Greipel (HTC-Columbia) di ritornare in gioco. Lo statunitense si è aggiudicato lo sprint, mentre Greipel trovatosi stretto tra le transenne e Boasson Hagen, ha terminato al terzo posto.[1]

Ordine d'arrivo (Top 10)Modifica

Punteggi UCIModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Farrar repeats at Vattenfall Cyclassics, in Cyclingnews.com. URL consultato il 16 agosto 2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo