André Greipel

ciclista su strada tedesco

André Greipel (Rostock, 16 luglio 1982) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada tedesco.

André Greipel
Pressekonferenz RuK 2022 09.jpg
André Greipel alla Rund um Köln 2022
Nazionalità Germania Germania
Altezza 184[1] cm
Peso 82[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Termine carriera 2021
Carriera
Squadre di club
2004TEAG Team Köstritzer
2005Team Wiesenhof
2006-2007T-Mobile
2008Team High Road
2008-2009Columbia
2010Team HTC
2011Omega Pharma
2012-2018Lotto
2019Arkéa-Samsic
2020-2021Israel
Nazionale
2008-2016Germania Germania
Carriera da allenatore
2022-Saris Rouvy Sauerland
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Bronzo Copenaghen 2011 In linea
Statistiche aggiornate al 27 agosto 2022

Velocista, professionista dal 2005 al 2021, in carriera ha vinto sette tappe al Giro d'Italia, undici al Tour de France e quattro alla Vuelta a España, oltre a una classifica a punti nella gara spagnola. Soprannominato "il Gorilla"[1][2], dal 2022 è direttore sportivo del team Continental Saris Rouvy Sauerland.

CarrieraModifica

Gli esordi e il debutto nel professionismoModifica

Nella categoria Juniores Greipel si mette in evidenza vincendo per due volte il campionato tedesco in linea di categoria e venendo selezionato per la prova in linea di categoria dei campiomati del mondo 2000 a Plouay. Tra gli Under-23, ottenne i principali risultati al terzo e quarto anno: nel 2003 vinse il Grand Prix Stad Waregem in Belgio e due tappe in importanti gare di categoria, il Giro di Turingia e il Tour de Berlin[3], mentre nel 2004 si impose in frazioni al Tour du Loir-et-Cher, al Giro di Turingia e al Grand Prix Tell[4].

Passò professionista nel 2005[1] con la Wiesenhof, squadra tedesca con licenza UCI Professional Continental[5], cogliendo la prima vittoria tra i professionisti l'8 agosto di quell'anno nell'ultima tappa del Post Danmark Rundt[6].

2006-2010: l'affermazione con T-Mobile/HTCModifica

Nel 2006 Greipel si trasferì alla T-Mobile (divenuta poi, per ragioni di sponsor, High Road, Columbia e HTC), formazione ProTour diretta da Olaf Ludwig[7]; durante la stagione vinse due tappe del Rheinland-Pfalz-Rundfahrt[8] e fece il suo esordio in un Grande Giro, la Vuelta a España, collezionando un secondo posto nella sesta tappa dietro a Thor Hushovd per poi ritirarsi nella nona tappa.

Nel gennaio 2008 si impose all'attenzione del grande pubblico vincendo la Down Under Classic e dominando il Tour Down Under, con quattro vittorie di tappa e il successo nella classifica generale[9]; grazie a tali prestazioni divenne il primo leader dell'UCI ProTour 2008[10]. Greipel rimase poi a secco di vittorie fino a maggio, quando venne inviato al Giro d'Italia in appoggio all'altro velocista della squadra, l'inglese Mark Cavendish. All'arrivo della diciassettesima tappa a Locarno Cavendish, già vincitore di due tappe, lasciò la vittoria a Greipel accontentandosi della seconda posizione[11]. Nel prosieguo della stagione il tedesco ottenne altre vittorie di tappa in corse come il Giro d'Austria[12], l'Eneco Tour[13] e il Giro di Germania[14].

Nel 2009 Greipel tornò al Tour Down Under da favorito, ma dopo aver vinto la prima tappa cadde nella terza riportando una frattura alla spalla che lo costrinse ad uno stop di tre mesi[15]. Una volta tornato alle corse, ottenne varie vittorie. I risultati di maggior prestigio arrivarono alla Vuelta a España, della quale vinse quattro tappe ed indossò la maglia oro per due giorni, ottenendo in tal modo, per la prima volta, il simbolo del primato in un Grande Giro. Concluse la corsa in maglia verde, come leader della classifica a punti.

All'inizio della stagione 2010 vinse per la seconda volta il Tour Down Under, del quale si aggiudicò anche la classifica a punti e tre tappe[16]. Nel corso dell'anno Greipel entrò in conflitto con Cavendish, la cui presenza in squadra gli impediva di partecipare alle gare più importanti, generando tensione all'interno della HTC[17]. Dopo aver vinto cinque tappe del Presidential Cycling Tour of Turkey, partecipò al Giro d'Italia come leader della squadra vincendo la diciottesima tappa con arrivo a Brescia[18]. Tra agosto e settembre fu protagonista con sette vittorie di tappa tra Tour de Pologne, Eneco Tour (entrambe gare del calendario mondiale) e Tour of Britain.

 
Il podio del mondiali 2011: Greipel è sulla destra, medaglia di bronzo

2011-2018: l'affermazione in maglia Omega Pharma/LottoModifica

Per la stagione 2011 lasciò la HTC e si trasferì assieme ad alcuni compagni alla formazione belga Omega Pharma-Lotto[19]. Alla Tirreno-Adriatico di inizio stagione fu vittima di una caduta mentre effettuava il riscaldamento poco prima della partenza della cronosquadre inaugurale[20]. Prese ugualmente parte alla gara, ma dovette ritirarsi dopo la cronometro[21]. Saltò il Giro d'Italia[22], mentre partecipò per la prima volta in carriera al Tour de France, vincendo la decima tappa in volata proprio davanti a Cavendish[23]. Nel finale di stagione, dopo due successi di tappa all'Eneco Tour e alcuni piazzamenti in classiche belghe, colse il terzo posto nella volata della prova in linea dei campionati del mondo di Copenaghen vinta da Cavendish, venendo premiato con la medaglia di bronzo.

Tra il 2012 e il 2015 ottiene altri numerosi successi in volata: nove vittorie di tappa al Tour de France (tre nel 2012, una nel 2013 e nel 2014 e ben quattro nel 2015), una al Giro d'Italia 2015, una alla Parigi-Nizza, otto complessive al Tour Down Under, una all'Eneco Tour e sei al Giro del Belgio; conquista anche due titoli nazionali in linea (2013, 2014), una Classica di Amburgo (2015) e due Brussels Cycling Classic (2013, 2014), affermandosi, con 61 vittorie in quattro anni, come uno dei più forti velocisti internazionali.

Nel 2016 corre il Giro d'Italia imponendosi in tre tappe, la quinta, la settima e la dodicesima. Proprio al termine di quest'ultima frazione, con arrivo a Bibione, nonostante indossasse la maglia rossa di leader della classifica a punti, lascia la "Corsa rosa" per riposarsi in vista del successivo Tour de France, nel quale vince l'ultima tappa a Parigi. A fine stagione si presenta tra i favoriti ai Campionati del mondo di Doha, ma non riesce a entrare nell'azione decisiva orchestrata dalla nazionale belga e taglia il traguardo in 42ª posizione.

Nel 2017 disputa la miglior classica "monumento" della carriera, si piazza infatti settimo alla Parigi-Roubaix a 12" dal vincitore Greg Van Avermaet. Al Giro d'Italia vince la seconda tappa in volata davanti a Roberto Ferrari e Jasper Stuyven, e grazie agli abbuoni conquista anche la "maglia rosa". Perde il primato già giorno successivo poiché, a causa di un contatto con un altro corridore nel finale verso Cagliari, non riesce a resistere all'attacco dei Quick-Step Floors che porta Fernando Gaviria a conquistare tappa e primato[24].

 
Greipel in maglia Lotto al Giro di Germania 2018

Inizia bene il 2018 imponendosi in due tappe del Tour Down Under. Dopo aver vinto due tappe alla Quattro Giorni di Dunkerque e altrettante al Giro del Belgio prende il via del Tour de France, suo grande obiettivo stagionale. Tuttavia i risultati non sono all'altezza delle aspettative: ottiene come miglior piazzamento un terzo posto prima di ritirarsi nel corso della dodicesima frazione.[25] Ad agosto viene annunciato il suo passaggio alla Team Fortuneo-Samsic (poi Arkéa-Samsic) a partire dalla stagione 2019[26].

2019-2021: le sfide in maglia Arkéa e Israel, il ritiroModifica

La nuova avventura con la squadra francese Arkéa-Samsic inizia nel gennaio 2019 alla Tropicale Amissa Bongo: dopo un secondo e un terzo posto nelle prime due tappe, coglie la prima vittoria stagionale nella sesta frazione, sul traguardo di Oyem; con questa vittoria è il primo corridore della storia ad affermarsi in tutti i continenti[27]. Dopo un secondo posto nell'ultima tappa, chiuderà la corsa gabonese in terza posizione. Nel prosieguo di stagione ottiene soltanto piazzamenti top 10 al Trofeo Palma, alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne, nella prima frazione del Giro di Catalogna e nell'ultima al Tour de France sugli Champs-Élysées, piazzandosi inoltre secondo al GP Stad Zottegem[28].

A fine 2019 lascia l'Arkéa per accasarsi all'Israel Start-Up Nation. La prima annata con la nuova maglia vede Greipel non andare oltre un quinto posto di tappa al Tour Down Under e, dopo la lunga interruzione alle gare per la pandemia di COVID-19, un sesto posto parziale al Tour de France[29]. Nel 2021 torna finalmente al successo nel mese di maggio, con le vittorie al Trofeo Alcudia-Port d'Alcudia e nella quarta tappa della Vuelta a Andalucía. Nella primavera 2021 ottiene anche tre podi di tappa al Giro di Turchia, mentre tra luglio e settembre coglie quattro top 10 al Tour de France, un terzo posto al Giro di Germania e un secondo al Tour of Britain[30]. Il 3 ottobre 2021, al termine del Münsterland Giro, dà il suo addio alle corse[31].

PalmarèsModifica

  • 2001 (Ullrich Nachwuchsteam under-23)
Campionati tedeschi, prova in linea under 23
  • 2002 (Thüringer Energie under-23)
Rund um den Schäferberg
  • 2003 (Thüringer Energie under-23)
Grand Prix Stad Waregem
2ª tappa Internationale Thüringen Rundfahrt (Bad Salzungen > Behringen)
1ª tappa Tour de Berlin (Hellersdorf > Hellersdorf)
  • 2004 (Thüringer Energie under-23)
3ª tappa Tour du Loir-et-Cher (Mer > Romorantin)
1ª tappa Internationale Thüringen Rundfahrt (Arnstadt > Mulhausen)
Prologo Grand Prix Tell (Lucerna > Lucerna, cronometro)
4ª tappa, 2ª semitappa Grand Prix Tell (Olten > Olten)
  • 2005 (Team Wiesenhof, una vittoria)
6ª tappa Post Danmark Rundt (Slagelse > Frederiksberg)
  • 2006 (T-Mobile Team, quattro vittorie)
1ª tappa Rheinland-Pfalz-Rundfahrt (Kaiserslautern > Worms)
4ª tappa Rheinland-Pfalz-Rundfahrt (Bitburg > Coblenza)
1ª tappa Cologne Classic
2ª tappa Cologne Classic
  • 2007 (T-Mobile Team, due vittorie)
1ª tappa Sachsen-Tour International (Dresda > Delitzsch)
2ª tappa Sachsen-Tour International (Markkleeberg > Auerbach)
  • 2008 (Team High Road e Team Columbia, quattordici vittorie)
2ª tappa Tour Down Under (Stirling > Hahndorf)
4ª tappa Tour Down Under (Mannum > Strathalbyn)
5ª tappa Tour Down Under (Willunga > Willunga)
6ª tappa Tour Down Under (Adelaide > Adelaide)
Classifica generale Tour Down Under
17ª tappa Giro d'Italia (Sondrio > Locarno)
4ª tappa Österreich-Rundfahrt (Lienz > Wolfsberg)
1ª tappa Sachsen-Tour International (Dresda > Niesky)
3ª tappa Sachsen-Tour International (Eilenburg > Freital)
2ª tappa Eneco Tour (Roermond > Nieuwegein)
4ª tappa Giro di Germania (Wiesloch > Magonza)
Rund um die Nürnberger Altstadt
Kampioenschap van Vlaanderen
Sparkassen Münsterland Giro
  • 2009 (Team Columbia, venti vittorie)
1ª tappa Tour Down Under (Norwood > Mawson Lakes)
6ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Lesquin > Dunkerque)
1ª tappa Giro di Baviera (Kelheim > Mohlsdorf)
3ª tappa Giro di Baviera (Bad Aibling > Schrobenhausen)
5ª tappa Giro di Baviera (Friedberg > Gunzenhausen)
Neuseen Classics
1ª tappa Ster Elektrotoer (Eindhoven > Sittard-Geleen)
2ª tappa Ster Elektrotoer (Nuth > Nuth)
4ª tappa Ster Elektrotoer (Beek > Helmond)
Philadelphia International Championship
1ª tappa Österreich-Rundfahrt (Dornbirn > Messepark Dornbirn)
6ª tappa Österreich-Rundfahrt (Sankt Pölten > Horn)
8ª tappa Österreich-Rundfahrt (Podersdorf am See > Vienna)
1ª tappa Sachsen-Tour International (Dresda > Markkleeberg)
7ª tappa Giro di Polonia (Rabka-Zdrój > Cracovia)
4ª tappa Vuelta a España (Venlo > Liegi)
5ª tappa Vuelta a España (Tarragona > Vinaròs)
16ª tappa Vuelta a España (Cordova > Puertollano)
21ª tappa Vuelta a España (Rivas-Vaciamadrid > Madrid)
Parigi-Bourges
  • 2010 (Team HTC-Columbia, ventuno vittorie)
1ª tappa Tour Down Under (Clare > Tanunda)
2ª tappa Tour Down Under (Gawler > Hahndorf)
4ª tappa Tour Down Under (Norwood > Goolwa)
Classifica generale Tour Down Under
Trofeo Magaluf-Palmanova
2ª tappa Volta ao Algarve (Sagres > Lagos)
1ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Istanbul, cronometro)
2ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Kuşadası > Turgutreis)
5ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Denizli > Fethiye)
6ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Fethiye > Finike)
8ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Adalia > Alanya)
18ª tappa Giro d'Italia (Levico Terme > Brescia)
1ª tappa Österreich-Rundfahrt (Dornbirn > Bludenz)
6ª tappa Österreich-Rundfahrt (Deutschlandsberg > Laxenburg)
2ª tappa Tour de Pologne (Rawa Mazowiecka > Dąbrowa Górnicza)
7ª tappa Tour de Pologne (Nowy Targ > Cracovia)
2ª tappa Eneco Tour (Sint Willebrord > Ardooie)
6ª tappa Eneco Tour (Bilzen > Heers)
1ª tappa Tour of Britain (Rochdale > Blackpool)
6ª tappa Tour of Britain (King's Lynn > Great Yarmouth)
8ª tappa Tour of Britain (Londra > Londra)
  • 2011 (Omega Pharma-Lotto, otto vittorie)
4ª tappa Volta ao Algarve (Albufeira > Tavira)
1ª tappa Driedaagse De Panne - Koksijde (Middelkerke > Zottegem)
6ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Fethiye > Finike)
1ª tappa Giro del Belgio (Lochristi > Knokke-Heist)
5ª tappa Giro del Belgio (Oreye > Putte)
10ª tappa Tour de France (Aurillac > Carmaux)
1ª tappa Eneco Tour (Oosterhout > Sint Willebrord)
2ª tappa Eneco Tour (Aalter > Ardooie)
  • 2012 (Lotto-Belisol, diciannove vittorie)
1ª tappa Tour Down Under (Prospect > Clare)
3ª tappa Tour Down Under (Unley > Victor Harbor)
6ª tappa Tour Down Under (Adelaide)
1ª tappa Tour of Oman (Al Alam Royal Palace > Wadi Al Hoqay)
4ª tappa Tour of Oman (Bidbid > Al Wadi Al Kabir)
2ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Alanya > Alanya)
1ª tappa Giro del Belgio (Mechelen > Buggenhout)
2ª tappa Giro del Belgio (Lochristi > Knokke-Heist)
3ª tappa Giro del Belgio (Knokke-Heist > Beveren)
1ª tappa Tour de Luxembourg (Lussemburgo > Hesperange)
2ª tappa Tour de Luxembourg (Schifflange > Leudelange)
ProRace Berlin
2ª tappa Ster ZLM Toer (Nuth)
4ª tappa Tour de France (Abbeville > Rouen)
5ª tappa Tour de France (Rouen > Saint-Quentin)
13ª tappa Tour de France (Saint-Paul-Trois-Châteaux > Le Cap d'Agde)
1ª tappa Post Danmark Rundt (Randers)
2ª tappa Post Danmark Rundt (Løgstør > Aarhus)
Grote Prijs Impanis - Van Petegem
  • 2013 (Lotto-Belisol, dodici vittorie)
1ª tappa Tour Down Under (Prospect > Lobethal)
4ª tappa Tour Down Under (Modbury > Tanunda)
6ª tappa Tour Down Under (Adelaide)
1ª tappa Tour Méditerranéen (Limoux > Gruissan)
4ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Göcek > Marmaris)
5ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Marmaris > Bodrum)
1ª tappa Giro del Belgio (Lochristi > Knokke-Heist)
2ª tappa Giro del Belgio (Knokke-Heist > Ninove)
Ronde van Zeeland Seaports
Campionati tedeschi, Prova in linea
6ª tappa Tour de France (Aix-en-Provence > Montpellier)
Brussels Cycling Classic
  • 2014 (Lotto-Belisol, quindici vittorie)
4ª tappa Tour Down Under (Unley > Victor Harbor)
6ª tappa Tour Down Under (Adelaide)
5ª tappa Tour of Qatar (Al Zubara Fort > Madinat Al Shamal)
1ª tappa Tour of Oman (As Suwayq Castle > Naseem Garden)
3ª tappa Tour of Oman (Bank Muscat > Al Bustan)
6ª tappa Tour of Oman (As Sifah > Matrah Corniche)
1ª tappa World Ports Classic (Rotterdam > Anversa)
4ª tappa Giro del Belgio (Lacs de l'Eau d'Heure > Lacs de l'Eau d'Heure)
1ª tappa Tour de Luxembourg (Lussemburgo > Hesperange)
4ª tappa Tour de Luxembourg (Mersch > Lussemburgo)
5ª tappa Ster ZLM Toer (Gerwen > Boxtel)
Campionati tedeschi, Prova in linea
6ª tappa Tour de France (Arras > Reims)
Brussels Cycling Classic
Grote Prijs Jef Scherens
Münsterland Giro
  • 2015 (Lotto-Soudal, quindici vittorie)
5ª tappa Volta ao Algarve (Almodôvar > Vilamoura)
2ª tappa Parigi-Nizza (Zooparc de Beauval > Saint-Amand-Montrond)
4ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Fethiye > Marmaris)
6ª tappa Giro d'Italia (Montecatini Terme > Castiglione della Pescaia)
1ª tappa Tour de Luxembourg (Lussemburgo > Clemency)
3ª tappa Tour de Luxembourg (Eschweiler > Diekirch)
1ª tappa Ster ZLM Toer ('s-Hertogenbosch > Rosmalen)
2ª tappa Ster ZLM Toer (Buchten > Buchten)
Classifica generale Ster ZLM Toer
2ª tappa Tour de France (Utrecht > Zelanda)
5ª tappa Tour de France (Arras > Amiens)
15ª tappa Tour de France (Mende > Valence)
21ª tappa Tour de France (Sèvres > Parigi (Champs-Élysées))
2ª tappa Eneco Tour (Breda > Breda)
Classica di Amburgo
  • 2016 (Lotto-Soudal, nove vittorie)
Trofeo Santanyí-Ses Salines-Campos
Trofeo Playa de Palma
3ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Aksaray > Konya)
5ª tappa Giro d'Italia (Praia a Mare > Benevento)
7ª tappa Giro d'Italia (Sulmona > Foligno)
12ª tappa Giro d'Italia (Noale > Bibione)
1ª tappa Tour de Luxembourg (Lussemburgo > Hesperange)
21ª tappa Tour de France (Chantilly > Parigi (Champs-Élysées))
1ª tappa Tour of Britain (Glasgow > Castle Douglas)
  • 2017 (Lotto-Soudal, cinque vittorie)
Trofeo Santanyí-Ses Salines-Campos
4ª tappa Volta ao Algarve (Almodôvar > Tavira)
5ª tappa Parigi-Nizza (Quincié-en-Beaujolais > Bourg-de-Péage)
2ª tappa Giro d'Italia (Olbia > Tortolì)
Omloop Eurometropool
  • 2018 (Lotto-Soudal, otto vittorie)
1ª tappa Tour Down Under (Port Adelaide > Lyndoch)
6ª tappa Tour Down Under (Adelaide > Adelaide)
2ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Le Quesnoy > Soissons)
5ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Wormhout > Cassel)
1ª tappa Giro del Belgio (Buggenhout > Buggenhout)
2ª tappa Giro del Belgio (Lochristi > Knokke-Heist)
1ª tappa Tour of Britain (Pembrey Country Park > Newport)
4ª tappa Tour of Britain (Nuneaton > Royal Leamington Spa)
  • 2019 (Team Arkéa-Samsic, una vittoria)
6ª tappa La Tropicale Amissa Bongo (Bitam > Oyem)
  • 2021 (Israel Start-Up Nation, due vittorie)
Trofeo Alcudia-Port d'Alcudia
4ª tappa Vuelta a Andalucía (Baza > Cúllar Vega)

Altri successiModifica

  • 2002 (Team TAG Köstritzer under-23)
Classifica sprint Internationale Thüringen Rundfahrt
Classifica sprint Grand Prix Tell
  • 2003 (Thüringer Energie under-23)
Classifica sprint Internationale Thüringen Rundfahrt
  • 2005 (Team Wiesenhof)
Gladbeck (Criterium)
Stadtlohn (Criterium)
Classifica sprint Rheinland-Pfalz-Rundfahrt
  • 2008 (Team High Road e Team Columbia)
Down Under Classic (Criterium)
Classifica a punti Tour Down Under
  • 2009 (Team Columbia)
Classifica a punti Quattro giorni di Dunkerque
Classifica a punti Giro di Baviera
Classifica a punti Ster Elektrotoer
Classifica a punti Österreich-Rundfahrt
Classifica a punti Vuelta a España
  • 2010 (Team HTC-Columbia)
Classifica sprint Tour Down Under
Classifica sprint Volta ao Algarve
Classifica sprint Presidential Cycling Tour of Turkey
Classifica sprint Ster Elektrotoer
Classifica sprint Österreich-Rundfahrt
  • 2011 (Omega Pharma-Lotto)
Tour de Neuss (Criterium)
Nacht von Hannover (Criterium)
  • 2012 (Lotto-Belisol)
Down Under Classic (Criterium)
Profronde van Stiphout (Criterium)
  • 2013 (Lotto-Belisol)
People's Choice Classic (Criterium)
Classifica a punti Giro del Belgio
  • 2014 (Lotto-Belisol)
Classifica a punti Tour of Oman
Classifica a punti Tour de Luxembourg
Classifica a punti Eneco Tour
Classifica a punti Volta ao Algarve
Classifica a punti Giro del Belgio

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2008: 133º
2010: non partito (19ª tappa)
2015: non partito (14ª tappa)
2016: non partito (13ª tappa)
2017: non partito (14ª tappa)
2011: 156º
2012: 123º
2013: 129º
2014: 149º
2015: 134º
2016: 133º
2017: 149º
2018: ritirato (12ª tappa)
2019: 144º
2020: ritirato (18ª tappa)
2021: 125º
2006: ritirato (9ª tappa)
2007: 125º
2009: 107º

Classiche monumentoModifica

2011: 33º
2012: 52º
2013: 58º
2014: 24º
2015: 47º
2018: ritirato
2006: ritirato
2008: ritirato
2011: 76º
2013: 51º
2015: 15º
2016: 28º
2017: 20º
2006: ritirato
2011: 21º
2012: 77º
2013: 68º
2015: 28º
2016: 35º
2017: 7º
2019: ritirato

Competizioni mondialiModifica

RiconoscimentiModifica

  • Ciclista tedesco dell'anno nel 2010[32]

NoteModifica

  1. ^ a b c d (NL) André Greipel, su lottobelisol.be, www.lottobelisol.be. URL consultato il 26 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2014).
  2. ^ "Gorilla" Greipel concede il bis Ancora cadute, paura Sagan gazzetta.it
  3. ^ (EN) André Greipel - 2003, su procyclingstats.com. URL consultato il 27 agosto 2022.
  4. ^ (EN) André Greipel - 2004, su procyclingstats.com. URL consultato il 27 agosto 2022.
  5. ^ Le ambizioni del Team Wiesenhof, in Tuttobiciweb.it, 28 dicembre 2004.
  6. ^ (EN) André Greipel - 2005, su procyclingstats.com. URL consultato il 27 agosto 2022.
  7. ^ Greipel, un giovane sprinter per la T-Mobile, in Tuttobiciweb.it, 27 settembre 2005.
  8. ^ Germania, ancora a segno il giovane Greipel, in Tuttobiciweb.it, 29 aprile 2006.
  9. ^ Tour Down Under: Greipel fa il cannibale, in Tuttobiciweb.it, 27 gennaio 2008.
  10. ^ ProTour, ecco le prime classifiche del 2008, in Tuttobiciweb.it, 27 gennaio 2008.
  11. ^ Giro. A Locarno capolavoro High Road: Greipel & Cavendish, in Tuttobiciweb.it, 28 maggio 2008.
  12. ^ Austria: volata vincente di André Greipel, in Tuttobiciweb.it, 10 luglio 2008.
  13. ^ Eneco Tour: volata vincente di Greipel, in Tuttobiciweb.it, 22 agosto 2008.
  14. ^ Giro di Germania. Volata vincente di André Greipel, in Tuttobiciweb.it, 2 settembre 2008.
  15. ^ Greipel sbatte contro una moto: tre mesi di stop, in Tuttobiciweb.it, 22 gennaio 2009.
  16. ^ Down Under: doppietta Sky, vittoria finale per Greipel, in Tuttobiciweb.it, 24 gennaio 2010.
  17. ^ Greipel: voglio una squadra che mi faccia correre il Tour, in Tuttobiciweb.it, 28 aprile 2010.
  18. ^ Giro: Brescia incorona Greipel e da domani si sale, in Tuttobiciweb.it, 27 maggio 2010.
  19. ^ Ora è ufficiale: Greipel correrà nella Omega Pharma Lotto, in Tuttobiciweb.it, 8 agosto 2010.
  20. ^ Tirreno, brutta caduta nel riscaldamento per André Greipel, in Tuttobiciweb.it, 9 marzo 2011.
  21. ^ Tirreno-Adriatico, Greipel stamattina non riparte, in Tuttobiciweb.it, 10 marzo 2011.
  22. ^ Greipel rinuncia al Giro d'Italia, in Tuttobiciweb.it, 3 maggio 2011.
  23. ^ TOUR. Greipel fulmina Cavendish, in Tuttobiciweb.it, 12 luglio 2011.
  24. ^ (EN) Gaviria wins Giro d'Italia stage 3 as Viviani relegated in sprint. URL consultato il 27 agosto 2022.
  25. ^ Tour de France 2018, Greipel si ritira: “Altri avrebbero scelto di aggrapparsi all’ammiraglia. Io sono sportivo”, in cyclingpro.net, 2 agosto 2018.
  26. ^ Andre Greipel signs for Fortuneo-Samsic, in cyclingnews.com, 2 agosto 2018.
  27. ^ Lo storico record di Greipel, in sportvirgilio.it, 29 gennaio 2019.
  28. ^ (EN) André Greipel - 2019, su procyclingstats.com. URL consultato il 27 agosto 2022.
  29. ^ (EN) André Greipel - 2020, su procyclingstats.com. URL consultato il 27 agosto 2022.
  30. ^ (EN) André Greipel - 2021, su procyclingstats.com. URL consultato il 27 agosto 2022.
  31. ^ (EN) RENARD SECOND IN MÜNSTERLAND GIRO – GREIPEL BOWS OUT ON TOP, su israelpremiertech.com. URL consultato il 27 agosto 2022.
  32. ^ (EN) Jered Gruber, Andre Greipel and Charlotte Becker voted top German cyclists for 2010, in www.velonation.com, 27 dicembre 2010. URL consultato il 31 marzo 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5266163464315005680001 · GND (DE1242941509