Vecchiano

comune italiano

Vecchiano (Veclanum in latino) è un comune italiano di 11 803 abitanti[3] della provincia di Pisa in Toscana.

Vecchiano
comune
Vecchiano – Stemma
Vecchiano – Bandiera
Vecchiano – Veduta
Vecchiano – Veduta
Piazza Garibaldi
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Regione Toscana
Provincia Pisa
Amministrazione
SindacoMassimiliano Angori (Lista civica Insieme per Vecchiano) dal 6-6-2016 (2º mandato dal 5-10-2021)
Territorio
Coordinate43°47′N 10°23′E
Altitudinem s.l.m.
Superficie67,58 km²
Abitanti11 803[3] (31-8-2022)
Densità174,65 ab./km²
FrazioniAvane, Filettole, Migliarino Pisano, Nodica[1]
Comuni confinantiLucca (LU), Massarosa (LU), San Giuliano Terme, Viareggio (LU)
Altre informazioni
Cod. postale56019
Prefisso050
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT050037
Cod. catastaleL702
TargaPI
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)[4]
Cl. climaticazona D, 1 600 GG[5]
Nome abitantivecchianese, vecchianesi[2]
Patronosant'Alessandro
Giorno festivo3 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vecchiano
Vecchiano
Vecchiano – Mappa
Vecchiano – Mappa
Posizione del comune di Vecchiano all'interno della provincia di Pisa
Sito istituzionale

Geografia fisica

modifica

Territorio

modifica

Origini del nome

modifica

Il toponimo è attestato per la prima volta nel 762 come Vecliano e deriva probabilmente dal nome di persona latino Vetuleius o Venuleius, col significato di "terreno di Vetuleio o Venuleio". I Venuleii, patroni della Colonia Pisana, costruirono l'acquedotto romano di Caldaccoli e le terme di Pisa ed è probabile che siano stati i proprietari dei territori tra il borgo di Corliano e il Lago di Massaciuccoli. Lucio Venuleio Aproniano Ottavio Prisco fu senatore a Roma nel 123 d.C., console di Pisa e proconsole in Asia sotto l'imperatore Antonino Pio.

Le prime notizie storiche di Vecchiano risalgono a metà VIII secolo e fu parte della Selva Palatina di appannaggio imperiale che costituiva, dal Monte Pisano alla costa, una vasta riserva di caccia. In seguito fu contesa fra la Repubblica di Pisa e la Repubblica di Lucca e, infine, entrò a far parte dei territori della Repubblica Fiorentina nel 1406. È divenuta comune autonomo nel 1810, staccandosi da San Giuliano Terme. Il documento più antico è uno statuto di Enrico IV del 1081 che conferma il feudo della Selva Palatina alla fara pisana degli Orlandi, riconfermato nel 1112 dalla contessa Matilde di Toscana e successivamente anche dal marchese Rabodone.[6]

Nell'agosto del 1944 i tedeschi in ritirata anche a Vecchiano come in tutte le zone circostanti portarono stragi e deportazioni. Il comune di Vecchiano il 17 novembre 1974 ha posto diversi cippi con i nomi dei caduti nei luoghi delle stragi.

Simboli

modifica

Lo stemma comunale rappresenta un uomo canuto seduto su pietre, con una pala in spalla ed in braccio un orcio, dal quale scaturisce un getto d'acqua, una torre e delle colline.[7] Il gonfalone è un drappo di bianco.

Monumenti e luoghi d'interesse

modifica

I monti sovrastanti Vecchiano custodiscono l'antico castello Gaetani poi Lanfranchi (sec. XI) di proprietà della Famiglia Agostini, comunemente conosciuto come l'eremo di Santa Maria in Castello, che sovrasta tutta la pianura sottostante.

Architetture religiose

modifica

Architetture civili

modifica
 
Torre civica Vecchiano

Aree naturali

modifica

Società

modifica

Evoluzione demografica

modifica

Abitanti censiti[8]

Etnie e minoranze straniere

modifica

Al 31 dicembre la popolazione straniera era di 757 abitanti, pari al 6,37% della popolazione.[9]

Cultura

modifica

Istruzione

modifica

Biblioteche

modifica
 
Casa di Antonio Tabucchi

A Vecchiano è presente una biblioteca comunale pubblica che svolge un'intensa attività di promozione rivolta in particolare a bambini e ragazzi. Ha ricevuto da Antonio Tabucchi, nato e cresciuto a Vecchiano, il dono di un consistente numero di libri ed è stata a lui intitolata.[10]

A Vecchiano è presente il Cinema Teatro Olimpia costruito agli inizi del XX secolo dai fratelli Bartalini. Fu acquistato dall'amministrazione comunale nel 1993 e dopo un importante restauro fu riaperto nel 2011. All'esterno si presenta sobrio mentre all'interno sono presenti accenni art déco.[11] Il teatro ospita saltuariamente spettacoli e incontri culturali.

Cinema e letteratura

modifica

Il nome di Vecchiano compare nella poesia Bocca di Serchio, inclusa nella celebre raccolta dell'Alcyone pubblicata nel 1903, del poeta Gabriele D'Annunzio, che è forse l'unico poeta ad aver "accolto la designazione toponomastica del paese in uno dei suoi versi".[12]

Alcune brevi sequenze iniziali del film del 1943 I bambini ci guardano del regista Vittorio De Sica sono girate a Vecchiano e nella frazione di Avane.

A Vecchiano vi sono due società sportive di calcio a 11: l'A.S.D. Vecchiano Calcio e lo Spa Valdiserchio[13]. Entrambe le squadre hanno come impianto di casa il "Paolo Fatticcioni - La Coronella" di Nodica. Le due squadre sono in qualche modo collegate, visto che lo Spa Valdiserchio arriva fino alla categoria che occupa i ragazzi nati nel 2002 mentre l'A.S.D. Vecchiano Calcio ha l'unica squadra che milita nel campionato Amatori "UISP calcio a 11" (fino alla stagione 2017/2018 affiliati con la UISP Pisa e dalla stagione 2018/2019 affiliati con la UISP Versilia).

I colori sociali delle due squadre sono i rispettivi:

  • bianco e azzurro per lo Spa Valdiserchio[13]
  • nero e azzurro per l'A.S.D. Vecchiano Calcio[14]

Geografia antropica

modifica

Frazioni

modifica

Il territorio di Vecchiano comprende al suo interno, oltre al capoluogo comunale (6 m s.l.m., 2 835 abitanti), altre quattro frazioni:[1]

Località balneari

modifica
 
Marina di Vecchiano

Marina di Vecchiano

modifica

Località balneare in prossimità della frazione di Migliarino Pisano sulla costa del Mar Ligure, è situata al confine con i comuni di Pisa e di Viareggio. Distante circa 15 km dal capoluogo comunale, vi si trova la foce del fiume Serchio. Fa parte del parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

La Bufalina

modifica

Località posta in adiacenza dell'abitato di Torre del Lago Puccini, pur appartenendo amministrativamente al comune di Vecchiano. A titolo di curiosità, l'abitato della Bufalina costituisce a tutti gli effetti l'unica porzione della provincia di Pisa compresa nell'area della Versilia.

Penisola dei Gabbiani

modifica

Naturale prolungamento della spiaggia sita sul lato sud della foce del Serchio. Essendo formata da un banco di sabbia parallelo all'ultimo tratto del fiume, si forma con lo scontro delle correnti del fiume e del mare; per questo può sparire a seguito di piene violente e prolungate o può essere di notevoli dimensioni in caso di prolungata siccità e numerose mareggiate. In genere, sul finire dell'estate ha la maggior estensione. È l'unico lembo di terra del comune di Vecchiano a sud del fiume Serchio ed è particolarmente apprezzata dai vecchianesi perché di difficile accesso per i turisti "mordi e fuggi" e perché l'acqua di mare prospiciente alla penisola è particolarmente limpida.

Economia

modifica

L'economia principale del comune di Vecchiano è data dal polo commerciale di Migliarino Pisano dove sono presenti molti stabilimenti del settore terziario e secondario. Degna di nota anche l'attività turistica, che è particolarmente attiva nel periodo estivo ed è legata alla fruizione della spiaggia di Marina di Vecchiano nella frazione di Migliarino Pisano da parte non solo dei turisti mordi-e-fuggi provenienti dall'entroterra pistoiese e fiorentino ma anche da parte di turisti che decidono di rimanere per periodi prolungati alloggiando nelle strutture presenti sul territorio.

Infrastrutture e trasporti

modifica

Il comune di Vecchiano è attraversato dalle autostrade A11 Firenze-mare e A12 Genova-Rosignano, ed è presente un casello (Pisa Nord) all'altezza della zona industriale della frazione di Migliarino Pisano. Sempre la frazione di Migliarino Pisano è inoltre attraversata dalla Strada statale 1 Via Aurelia.

Vie fluviali

modifica

Il tratto finale del fiume Serchio (dal ponte di Pontasserchio in poi) risulta navigabile per piccole imbarcazioni.

Amministrazione

modifica
 
Palazzo del Comune

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1960 1970 Gioiello Orsini Partito Socialista Italiano Sindaco [15]
28 giugno 1988 7 giugno 1993 Giancarlo Lunardi Partito Comunista Italiano, Partito Democratico della Sinistra Sindaco [15]
7 giugno 1993 28 aprile 1997 Giancarlo Lunardi Partito Democratico della Sinistra Sindaco [15]
28 aprile 1997 14 maggio 2001 Giancarlo Lunardi centro-sinistra Sindaco [15]
14 maggio 2001 30 maggio 2006 Rodolfo Pardini lista civica Insieme per Vecchiano Sindaco [15]
30 maggio 2006 16 maggio 2011 Rodolfo Pardini lista civica Insieme per Vecchiano Sindaco [15]
16 maggio 2011 6 giugno 2016 Giancarlo Lunardi lista civica Insieme per Vecchiano Sindaco [15]
6 giugno 2016 5 ottobre 2021 Massimiliano Angori lista civica Insieme per Vecchiano Sindaco [15]
5 ottobre 2021 in carica Massimiliano Angori lista civica Insieme per Vecchiano Sindaco [15]
  1. ^ a b Statuto comunale di Vecchiano, Art. 2.
  2. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 607.
  3. ^ a b Bilancio demografico mensile anno 2022 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT.
  4. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  5. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  6. ^ Vecchiano, su Itinerari lorenesi in Toscana. URL consultato il 5 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2014).
  7. ^ Comune di Vecchiano, Statuto comunale, Art. 3 Stemma, gonfalone, titolo di città.
  8. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 31 dicembre 2021.
  9. ^ demo.istat.it, https://demo.istat.it/app/?i=P03&l=it.
  10. ^ Biblioteca comunale "Antonio Tabucchi", su Comune di Vecchiano. URL consultato il 26 agosto 2021.
  11. ^ Il Cinema Teatro Olimpia di Vecchiano, su Comune di Vecchiano. URL consultato il 26 agosto 2021.
  12. ^ Luigi Surdich, La presenza di «Alcyone» in alcuni poeti del Novecento, in Da Foscarina a Ermione. Alcyone: prodromi, officina, poesia, fortuna, Convegno di studi a Francavilla al Mare, Pescara, Ediars, 2000, pp. 215-235: p. 216; il passo in cui compare il nome di Vecchiano è il seguente: Ardi, non odi gracidìo di corvi / là verso il mare? Scendono alla foce / del Serchio a branchi, e tesa v’è la rete, / dissemi il cacciatore di Vecchiano; Bocca di Serchio, vv. 159-162.
  13. ^ a b Spa Valdiserchio, su spavaldiserchioscuolacalcio.it. URL consultato il 21 giugno 2016.
  14. ^ A.S.D. VECCHIANO CALCIO, su vecchianoamatori.blogspot.it. URL consultato il 3 marzo 2017.
  15. ^ a b c d e f g h i http://amministratori.interno.it/

Bibliografia

modifica
  • Giuseppe Caciagli, Pisa e la sua provincia, vol. 3, tomo II, Pisa, Colombo Cursi Editore, 1972, pp. 817–841.
  • Claudio Di Scalzo, Vecchiano, un paese: lettere a Antonio Tabucchi, Milano, Feltrinelli, 1997, ISBN 88-07-42084-8.
  • Divina Vitale (a cura di), Cinema teatro Olimpia dei fratelli Bartalini, Cecina, Europolis, 2011, ISBN 88-87977-35-6.
  • Silvia Agostini,Perseo Agostini. Un atto di coraggiosa umanità. Carmignani editrice, Cascina (Pi), 2016
  • Cesare Saviozzi.Pisa nel contado. Vecchiano dai monti al mare al lago di Massaciuccoli. Realtà ambientali e socioculturali, ETS, 2018

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  • Sito ufficiale, su comunevecchiano.pi.it.  
  • Vecchiano, su Internet Archive. Itinerari lorenesi in Toscana. URL consultato il 5 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2014).
Controllo di autoritàVIAF (EN134023530 · GND (DE4270626-9 · BNF (FRcb13540491h (data) · J9U (ENHE987007491966405171
  Portale Provincia di Pisa: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Provincia di Pisa