Vicariato apostolico di Tripoli

Il vicariato apostolico di Tripoli (in latino: Vicariatus Apostolicus Tripolitanus) è una sede della Chiesa cattolica in Libia immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2020 contava 15.540 battezzati su 6.834.000 abitanti. È retto dal vescovo George Bugeja, O.F.M.

Vicariato apostolico di Tripoli
Vicariatus Apostolicus Tripolitanus
Chiesa latina
 
Stemma della diocesi
 
Vicario apostolicoGeorge Bugeja, O.F.M.
Presbiteri1, regolare
15.540 battezzati per presbitero
Religiosi1 uomo, 8 donne
 
Abitanti6.834.000
Battezzati15.540 (0,2% del totale)
StatoLibia
Superficie1.000.000 km²
Parrocchie2
 
Erezione1643
Ritoromano
IndirizzoP.O. Box 365, Dahra, Tripoli, Libya
Sito webofm.org.mt
Dati dall'Annuario pontificio 2021 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Libia
L'ex cattedrale di Tripoli come appariva nel 1960. Oggi è stata convertita in moschea.

Territorio

modifica

Il vicariato apostolico comprende la città di Tripoli, dove funge da cattedrale la chiesa di San Francesco.

Il territorio è suddiviso in 2 parrocchie; inoltre si contano altri 20 luoghi di culto (o cappelle).

La prefettura apostolica di Tripoli fu eretta nel 1643, ricavandone il territorio dalla diocesi delle Isole Canarie.

Il 23 febbraio 1913 la prefettura apostolica fu elevata a vicariato apostolico con il breve Mandatum illud di papa Pio X, assumendo il nome di vicariato apostolico della Libia.

Il 3 febbraio 1927 ha ceduto una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione del vicariato apostolico della Cirenaica (oggi vicariato apostolico di Bengasi) e contestualmente ha assunto il nome di vicariato apostolico della Tripolitania.

Dal 10 al 14 novembre 1937 Tripoli ospitò il XII Congresso eucaristico nazionale italiano, a cui intervenne come legato pontificio il cardinale Angelo Maria Dolci.

Il 22 giugno 1939 ha ceduto un'altra porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della prefettura apostolica di Misurata e contestualmente ha assunto il nome attuale.

L'antica cattedrale di Tripoli, costruita tra il 1923 ed il 1928, dedicata al Sacro Cuore di Gesù, dopo il 1970 è stata convertita in una moschea.

Il vicario apostolico amministra anche il vicariato apostolico di Derna dal 1948 e la prefettura apostolica di Misurata dal 1969; dal 2017 al 2019 ha amministrato pure il vicariato apostolico di Bengasi.

Cronotassi dei vescovi

modifica

Si omettono i periodi di sede vacante non superiori ai 2 anni o non storicamente accertati.

  • Pascal Canto, O.F.M. † (1643 - ?)
  • Pietro Tognoletto da Palermo, O.F.M. † ( ? )
  • Girolamo da Castelvetrano, O.F.M. † (1675 - ?)
  • Maurizio da Lucca, O.F.M. † (1691 - 1698)
  • Giovanni Francesco da Varese, O.F.M. † (1698 - 7 giugno 1700 deceduto)
  • Nicolò da Chio, O.F.M. † (17 agosto 1700 - febbraio 1707 dimesso)
  • Francesco Maria da Sarzana, O.F.M. † (1707 - 9 aprile 1713 dimesso)
  • Pietro da Castelfranco, O.F.M. † (21 agosto 1713 - 1719 ?)
  • Gian Andrea da Vignolo, O.F.M. † (1719 ?)
  • ...
  • Bernardino da Lucca, O.F.M. † (1746 - 1748 dimesso)
  • ...
  • Benvenuto da Rose, O.F.M. † (? - 1783 dimesso)
  • Clemente da Montalboldo, O.F.M. † (1783 - 1788 ?)
  • Candido di Genova, O.F.M. †
  • Gaudenzio da Trento, O.F.M. † (1790 ? - 1795 dimesso)
  • ...
  • Pacifico da Monte Cassiano, O.F.M. † (inizio Ottocento)
  • Benedetto da San Donato, O.F.M. † (1824)
  • Filippo da Coltibuono, O.F.M. † (1832)
  • Ludovico da Modena, O.F.M. † (? - 1843)
  • Venanzio da San Venanzio, O.F.M. † (1843 - ?)
  • Angelo Maria da Sant'Agata, O.F.M. † (1861 - 1888)[1]
  • Carlo da Borgo Giovi, O.F.M. † (1899)
  • Giuseppe Bevilacqua da Barrafranca, O.F.M. † (1904)
  • Bonaventura Rossetti, O.F.M. † (agosto 1907 - ?)
  • Ludovico Antomelli, O.F.M. † (23 febbraio 1913 - 10 marzo 1919 nominato vescovo di Bagnoregio)
  • Giacinto Tonizza, O.F.M. † (7 agosto 1919 - 16 aprile 1935 deceduto)
  • Camillo Vittorino Facchinetti, O.F.M. † (9 marzo 1936 - 25 dicembre 1950 deceduto)
  • Vitale Bonifacio Bertoli, O.F.M. † (5 aprile 1951 - 10 marzo 1967 deceduto)
  • Guido Attilio Previtali, O.F.M. † (26 giugno 1969 - 3 maggio 1985 dimesso)
  • Giovanni Innocenzo Martinelli, O.F.M. † (3 maggio 1985 - 5 febbraio 2017 ritirato)
  • George Bugeja, O.F.M., succeduto il 5 febbraio 2017

Statistiche

modifica

Il vicariato apostolico nel 2020 su una popolazione di 6.834.000 persone contava 15.540 battezzati, corrispondenti allo 0,2% del totale.[2]

anno popolazione presbiteri diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per presbitero uomini donne
1949 40.000 380.000 10,5 31 31 1.290 30 115 18
1969 30.000 635.000 4,7 20 20 1.500 37 9
1980 30.000 1.591.000 1,9 7 2 5 4.285 5 50 2
1990 30.000 3.040.000 1,0 5 1 4 6.000 4 30 1
1999 50.000 4.000.000 1,3 8 4 4 6.250 4 32 1
2000 70.000 4.000.000 1,8 8 5 3 8.750 3 27 1
2001 70.000 4.000.000 1,8 7 3 4 10.000 4 27 1
2002 70.000 4.000.000 1,8 8 4 4 8.750 4 29 1
2003 70.000 4.000.000 1,8 9 3 6 7.777 6 30 1
2004 70.000 4.500.000 1,6 8 2 6 8.750 6 30 1
2007 100.000 5.000.000 2,0 6 2 4 16.666 4 28 1
2010 150.000 5.500.000 2,7 6 1 5 25.000 6 28 1
2014 50.000 6.204.000 0,8 5 1 4 10.000 6 12 1
2017 15.160 6.668.430 0,2 1 1 15.160 2 8 2
2020 15.540 6.834.000 0,2 1 1 15.540 1 8 2
  1. ^ Documentato negli Annuari Pontifici a partire dal 1861 (p. 221); e nelle Missiones catholicae di Propaganda Fide fino al 1888 (p. 318).
  2. ^ I dati includono le statistiche del vicariato apostolico di Derna e della prefettura apostolica di Misurata.

Bibliografia

modifica

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi