Apri il menu principale

Westlife

gruppo musicale irlandese
Westlife
Westlifetour33.jpg
Westlife in concerto
Paese d'origineIrlanda Irlanda
GenerePop
Periodo di attività musicale1998 – 2012
EtichettaRCA Records, Syco, Sony BMG
Album pubblicati12
Studio10
Live0
Raccolte2
Sito ufficiale

I Westlife sono stati un gruppo musicale pop irlandese diventato famoso in tutta Europa e non solo negli anni novanta.

Indice

BiografiaModifica

Il gruppo, nato come boy band, ha riscosso un enorme successo in Europa, Asia e Australia, mentre negli Stati Uniti ebbe un buon successo solo con il loro singolo d'esordio Swear It Again.

Partiti come quintetto nel 1998, nel corso della loro carriera hanno venduto oltre 40 milioni di dischi[1].

Alla formazione del gruppo, hanno contribuito i produttori e manager Simon Cowell e Louis Walsh, quest'ultimo già mentore dei Boyzone.

Il gruppo è stato una delle boy band più conosciute negli anni '90, ma dopo l'exploit iniziale di notorietà mondiale, ha mantenuto un successo considerevole e continuativo solo in Gran Bretagna e Irlanda, dove sono attualmente fra gli artisti più noti al grande pubblico.

Il gruppo ha esordito nel 1998 con l'EP Swear It Again, che è entrato immediatamente nelle charts irlandesi e britanniche, ma anche statunitensi e di altri Paesi.

Nel 2000 il gruppo ha duettato con Mariah Carey in una versione di Against All Odds (Take a Look at Me Now) di Phil Collins. Un altro famoso brano del gruppo è la cover di Uptown Girl di Billy Joel, nel video del pezzo compare la top model Claudia Schiffer. Nei primi anni 2000 hanno già effettuato due tour mondiali e nel 2002 hanno pubblicato la loro prima raccolta discografica.

Nel 2003 hanno pubblicato l'album Turnaround, comprendente la cover Mandy di Barry Manilow. Nel marzo 2004 Brian McFadden decide di lasciare il gruppo per motivi familiari e per dedicarsi ad altri progetti. Il suo primo album solista sarà Irish Son. I Westlife diventano così un quartetto.

Con i primi tre album in studio, solo nel Regno Unito, il gruppo ha ottenuto quindici dischi di platino certificati dalla BPI.

Sopravvissuti alla crisi generale che colpì gradualmente tutti i loro colleghi (come 'N Sync, i 5ive ed altri gruppi anni novanta, decennio caratterizzato da una gran quantità di boy band e girl group poi spariti) ed all'abbandono di uno dei loro punti di riferimento, Bryan McFadden (voce solista del gruppo insieme a Shane Filan e Mark Feehily), i Westlife si sono rigenerati compiendo il grande salto di qualità, con la pubblicazione di Allow Us to Be Frank (2004), disco ispirato ai cantanti Rat Pack e in particolare a Frank Sinatra.

Nell'ottobre 2005 il gruppo ritorna con un inedito dal titolo You Raise Me Up, tratto dall'album Face to Face. Anche questi lavori ottengono straordinario successo. Duettano con Diana Ross in When You Tell Me That You Love Me.

Nel 2006, firmato un contratto con Sony BMG, pubblicano, in seguito, l'ottavo album The Love Album, un concept album sull'amore in cui sono presenti diverse cover, tra cui The Rose di Bette Midler, pubblicata come singolo.

Con il passare degli anni la loro musica si è evoluta, passando dal teen pop ad un pop più raffinato. Tutti i membri della band sono dei cantautori, anche se la maggior parte dei loro singoli di successo è stata scritta da altre persone, come Steve Mac e Wayne Hector.

Il nono album Back Home viene diffuso nel novembre 2007 e contiene nove brani originali e tre cover, tra cui Home di Michael Bublé.

Per celebrare i dieci anni di successi, nel giugno 2008 tengono un concerto allo stadio Croke Park di Dublino. Il DVD del concerto viene poi pubblicato nel novembre 2008 col titolo 10 Years of Westlife - Live at Croke Park Stadium.

 
I Westlife nel 2011

Nel novembre 2009 esce Where We Are, decimo album del gruppo anticipato dal singolo What About Now, uscito in ottobre. Esattamente un anno dopo viene pubblicato il singolo Safe, che anticipa l'album Gravity, uscito nel novembre 2010 e prodotto interamente da John Shanks. Nel novembre 2011 partono per il Gravity Tour, che comprende anche tappe in Africa e Asia.

Nel 2011 il gruppo annuncia l'addio dalla Syco a causa della decisione, da parte dell'etichetta, di non pubblicare un secondo singolo estratto da Gravity. La band quindi si accasa alla RCA Records e pubblica il Greatest Hits nel novembre dello stesso anno.

Nell'ottobre 2011 viene annunciato lo scioglimento del gruppo avvenuto in maniera amichevole. L'ultimo concerto, davanti a 82.000 spettatori, viene effettuato al Croke Park Stadium il 23 giugno 2012.[2]

FormazioneModifica

Ultima "line-up"

Membri precedenti

DiscografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Gordon Barr, Westlife breaking records, in Evening Chronicle, 29 febbraio 2008 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2010).
  2. ^ music-news.com

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE3049770-X · BNF (FRcb140296061 (data)
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica