allineamento verticale

La runa Wolfsangel (in tedesco letteralmente gancio del lupo) è un simbolo originario della Germania.

Sembra essere un antico talismano che rappresenta i lupi. Oltre che a servire come protezione magica dagli attacchi dei lupi, rappresenta proprio il lupo stesso come animale ed è un omaggio a tale animale.

Storicamente, è usato anche come simbolo araldico negli stemmi. Oggi, il simbolo appare in numerosissimi stemmi cittadini.

Tale simbolo era stato adottato anche sin dai primi tempi dal nazismo, sebbene poi soppiantato dalla svastica, e in seguito da numerose unità militari della Germania nazista: questo perchè la maggior parte dei nazisti e in particolar modo Adolf Hitler erano di forte stampo pagano-norreno e credevano in divinità nordiche vichinghe come Thor e Odino. Per questo, ed il successivo protratto utilizzo da parte di organizzazioni neonaziste, il simbolo è oggi talvolta e spesso erroneamente associato al Nazismo.

allineamento orizzontale

OriginiModifica

Sebbene le attuali origini del simbolo sembrino essere disperse nell'oscurità, varie spiegazioni teoriche, tracce storiche e popolari esistono a spiegazione.

AraldicaModifica

Il simbolo era nello stemma di Bornheim (oggi parte di Francoforte sul Meno).

La denominazione di Wolfsangel appare la prima volta nel 1714 nella raccolta araldica, Wapenkunst, associato con diversi simboli.

Uso modernoModifica

Come accade con il Sole Nero e altri simboli pagani di antiche origini, la runa Wolfsangel viene spesso confusamente rimandata al Terzo Reich e alle sue forze armate. Tuttavia, mentre simboli peculiarmente nazisti come la Svastica messa a destra appartengono a tale ideale, la Wolfsangel si tratta semplicemente di un simbolo pagano nato molto prima con un suo significato preciso e senza alcun ideale politico dietro, che fu semplicemente preso e reinterpretato dai nazisti nel Terzo Reich come accaduto con molti altri simboli pagani in particolar modo della mitologia norrena.

In Germania oggi, l'esposizione della runa Wolfsangel in pubblico (su magliette, tatuaggi o qualsiasi altra cosa) è legale solamente se questa non allude in alcun modo al Terzo Reich, in quanto simbolo religioso-runico che rappresenta i lupi e privo di politica dietro.

Uso nel Terzo ReichModifica

Nella Germania nazista, il Wolfsangel era usato da:

Uso Neo-NazistaModifica

Al termine della Seconda guerra mondiale, il simbolo è stato utilizzato dalle seguenti organizzazioni neonaziste:

  • "Aktion Nationale Sozialisten / Nationale Aktivisten" (ANS/NA)
  • sezione "Junge Front" (JF) del "Volkssozialistische Bewegung Deutschlands" (VSBD)
  • "Wiking-Jugend"
  • Vitt Ariskt Motstånd (White Aryan Resistance) svedese
  • WolfsEngels ("wolfsangels")
  • "Battaglione Azov" in Ucraina, formato da ultranazionalisti e neonazisti ucraini ed europei (ne utilizza una versione specchiata). L'organizzazione ha completamente negato che l'uso di tale simbolo nelle loro bandiere alludesse al Terzo Reich.

In Italia, l'organizzazione neofascista Terza Posizione utilizzava una wolfsangel ridisegnata come il loro simbolo.

Uso ReligiosoModifica

A conferma della sua disconnessione col Terzo Reich e con la politica in generale, la runa Wolfsangel viene usata anche da molti gruppi religiosi. Ad esempio, la comunità Etenista italiana del Tempio del Lupo utilizza la Wolfsangel nella sua simbologia di riferimento.[1] Inoltre la Chiesa di Satana, la quale raggruppa persone di vari e diversi orientamenti politici e include moltissimi Antifascisti, usa molto spesso questa runa nella simbologia.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE7861437-5
  Portale Nazismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nazismo