Apri il menu principale

Ángel Arroyo

ciclista su strada spagnolo
Ángel Arroyo Lanchas
Nazionalità Spagna Spagna
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1989
Carriera
Squadre di club
1979 Moliner-Vereco
1980 Fosforera-Vereco
1980-1981 Zor
1982-1984 Reynolds
1985 Zor
1986-1989 Reynolds
 

Ángel Arroyo Lanchas (El Barraco, 2 agosto 1956) è un ex ciclista su strada spagnolo. Professionista dal 1979 al 1989, vinse due tappe al Tour de France e altrettante alla Vuelta a España.

CarrieraModifica

Debuttò tra i professionisti nel 1979 con il team Moliner-Vereco (con cui già aveva corso tra i dilettanti), vincendo subito la Vuelta a los Valles Mineros. L'anno successivo, in maglia Zor-Vereco, dimostrò le sue qualità di scalatore imponendosi nella Clásica a los Puertos de Guadarrama, mentre nel 1981 riuscì a far sua una tappa della Vuelta a España.

Nel 1982 passò alla Reynolds. In quell'anno si impose all'attenzione nella Vuelta a España: prese la maglia di leader della corsa in seguito alla decima tappa e, grazie al controllo esercitato dalla propria squadra ed alla vittoria nella cronometro, si aggiudicò la corsa a tappe. Tuttavia due giorni dopo la conclusione della stessa, risultò positivo ad un controllo antidoping che evidenziò l'assunzione di Metilfenidato. Nonostante le proteste e la professione d'innocenza, anche le controanalisi confermarono la positività, che portò Arroyo al declassamento in tredicesima posizione, assegnando la vittoria finale al connazionale Marino Lejarreta[1][2].

Nel 1983 vinse una tappa al Tour de France, classificandosi al secondo posto nella classifica finale della corsa francese. Anche l'anno successivo riuscì ad aggiudicarsi una tappa della Grande Boucle, giungendo sesto a Parigi.

PalmarèsModifica

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

1980: 28º
1981: ritirato (9ª tappa)
1985: ritirato (17ª tappa)
1983: 2º
1984: 6º
1985: ritirato (1ª tappa)
1987: ritirato (19ª tappa)
1988: ritirato (15ª tappa)
1979: 19º
1980: 17º
1981: 6º
1982: 13º
1983: 31º
1984: 36º
1986: ritirato (17ª tappa)
1987: 11º
1988: ritirato (14ª tappa)

Competizioni mondialiModifica

Altenrhein 1983 - In linea: 24º
Barcellona 1984 - In linea: 11º

NoteModifica

  1. ^ (EN) La Vuelta a Espana 1982, sito ufficiale Archiviato il 21 settembre 2008 in Internet Archive.
  2. ^ (EN) Samuel Abt, Tour de France; Leader Fails His Drug Test, in nytimes.com, 21 luglio 1989. URL consultato il 21 giugno 2011.

Collegamenti esterniModifica