Apri il menu principale

100 metri dal paradiso

film del 2012 diretto da Raffaele Verzillo
100 metri dal paradiso
100 metri dal paradiso.jpg
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2012
Durata98 min
Generecommedia, sportivo
RegiaRaffaele Verzillo
SoggettoPier Francesco Corona e Raffaele Verzillo
SceneggiaturaPier Francesco Corona, Salvatore De Mola, Raffaele Verzillo
Produttore esecutivoRaffaele Veneruso
Casa di produzioneScripta, Rai Cinema
Distribuzione in italiano01 Distribution
FotografiaBlasco Giurato
MontaggioValentina Mariani
MusicheStefano Mainetti
Interpreti e personaggi

100 metri dal paradiso è un film del 2012 diretto da Raffaele Verzillo.

Indice

TramaModifica

Mario Guarrazzi, ex-campione della corsa e miscredente, non essendo mai riuscito a partecipare alle Olimpiadi, ripone ogni speranza sul figlio Tommaso, che - invece - desidera farsi frate e, per non deluderlo, con monsignore Angelo Paolini del Pontificio consiglio delle comunicazioni sociali, convinto a sperimentare nuovi linguaggi per avvicinare i giovani alla Chiesa, mette in piedi una squadra di atleti, con preparatore tecnico lo stesso Mario.

Nasce l'idea del secolo: la Nazionale Olimpica del Vaticano, che si prepara per partecipare alle Olimpiadi di Londra 2012, con 10 atleti di tutto il mondo: una squadra di religiosi-sportivi che concorre sotto la bandiera del Papa.[1]

ProduzioneModifica

Il regista casertano, con esperienza tv (Incantesimo, Un medico in famiglia 7, Condom) ritorna al cinema, dopo Animanera (2006). I protagonisti del film sono Domenico Fortunato, attore di origine pugliese, nel ruolo di Monsignor Paolini, Jordi Mollà, attore catalano, nel ruolo di Mario Guarrazzi ed il giovane Lorenzo Richelmy nel ruolo di Tommaso Guarrazzi. Stefano Mainetti è l'autore della colonna sonora.

Il lungometraggio, prodotto da Scripta in collaborazione con Rai Cinema, è stato girato per quattro settimane consecutive, tra ottobre e novembre 2011 tra Bari (Stadio San Nicola, Palazzo della Provincia quali principali location), Torre Canne in località Case Bianche, Ceglie Messapica (stazione ferroviaria), Triggiano, Brindisi, e le ultime due settimane di riprese a Roma.[2]

Il film esce nelle sale in data 11 maggio 2012. La locandina riproduce una gara nello Stadio San Nicola di Bari.[3] Dal 14 novembre 2012 è in vendita il DVD del film con sottotitoli in inglese e spagnolo e un backstage di 15 minuti.

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora del film è composta da Stefano Mainetti. Il film segue due strade distinte e separate, da un punto di vista musicale: la prima è un'impostazione quasi circense con un organico bandistico che non si prende mai sul serio e descrive i nostri improbabili eroi sottolineandone la goffaggine ed impreparazione, ma allo stesso tempo la semplicità e la generosità. Quasi tutta la colonna sonora segue questo binario con un sax soprano al tema che si articola in tempi composti a sottolineare il movimento verso il successo dei nostri personaggi. Poi c'è la parte in cui "ci devi credere" e lì cambia completamente registro. Tutto si muove intorno ad un tema epico, olimpico, una fanfara per grande orchestra che si impernia su intervalli di quarte e quinte, dati a corni e trombe. Questa parte ci porta verso il finale dove l'impossibile si è realizzato e dove la musica deve rendere l'epicità dell'impresa portando per mano lo spettatore fin dentro lo stadio di Londra dove finisce il film e comincia l'avventura.[4]

CuriositàModifica

Al film hanno preso parte come attrice anche l'atleta del getto del peso Chiara Rosa,[5] e gli attori Grazia Daddario[6], Franco Giacobini e Angela Goodwin.

NoteModifica

  1. ^ 100 metri dal paradiso, su FilmTv.it, Arnoldo Mondadori Editore.
  2. ^ Fonte: Apulia Film Commission.
  3. ^ Fonte: sito http://www.mymovies.it/film/2012/100metridalparadiso/
  4. ^ 100 metri dal paradiso - Parla Stefano Mainetti, Cinemaitaliano.info, in cinemaitaliano.info. URL consultato il 25/05/2012.
  5. ^ Il Vaticano alle Olimpiadi con la padovana Chiara Rosa mattinopadova.gelocal.it
  6. ^ Copia archiviata, su graziadaddario.com. URL consultato il 15 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2016).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema