Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: 24 Ore di Le Mans.

24 Ore di Le Mans 1990
Edizione nº 58 del 24 Ore di Le Mans
Dati generali
Inizio16 giugno
Termine17 giugno
Titoli in palio
Vittoria assolutaDanimarca John Nielsen
Stati Uniti Price Cobb
Regno Unito Martin Brundle
su Jaguar XJR-12
Classe C2Regno Unito Richard Piper
Francia Olindo Iacobelli
Regno Unito Mike Youles
su Spice SE89C
Classe GTPGiappone Takashi Yorino
Giappone Yoshimi Katayama
Giappone Yojiro Terada
su Mazda 767B
Altre edizioni
Precedente - Successiva
La Jaguar XJR-12 vincitrice della gara

La 24 Ore di Le Mans 1990 è stata la 58a maratona automobilistica svoltasi sul Circuit de la Sarthe di Le Mans, in Francia, il 16 e il 17 giugno 1990. Hanno gareggiato assieme 3 classi di automobili da competizione, ognuna delle quali ha avuto il suo vincitore. Tutte le vetture erano Sport Prototipi: la maggior parte erano costruiti secondo le norme FIA di Gruppo C, suddivisi in classi C1 e C2; è stata inoltre consentita la partecipazione di alcune vetture di classe GTP, costruite in base ai regolamenti IMSA.

Indice

ContestoModifica

Nel 1990 la FIA impose all'Automobile Club de l'Ouest organizzatore della 24 Ore di Le Mans, di modificare il tracciato del Circuit de la Sarthe, pena la perdita della sua licenza. La maggiore preoccupazione era incentrata sulla sicurezza del lunghissimo rettilineo dell'Hunaudières, sul quale le vetture avevano raggiunto ormai velocità troppo elevate e perciò ritenuto da molti troppo rischioso se non letale. In questa edizione vennero così introdotte sul circuito importanti modifiche, per la prima volta nella storia della corsa il lungo rettilineo dell'Hunaudières venne diviso in tre tronconi attraverso l'apposizione di due chicane, volute appositamente per limitare le altissime velocità di punta, ma cambiando per sempre il carattere della parte più conosciuta del circuito.

Ironia della sorte, le modifiche vennero apportate troppo tardi per cui la FIA non inserì l'appuntamento di Le Mans come prova valida per il Campionato del Mondo Sport Prototipi e la Mercedes-Benz campione in carica giustificò la sua assenza dall'edizione del 1990 proprio per questo motivo.

Il reale potenziale delle modifiche apportate per la sicurezza, è stato dimostrato durante le qualifiche, quando sulla Porsche 962 del pilota Jonathan Palmer lanciata in piena velocità nel tratto tra le 2 chicane, si verificò un cedimento della sospensione posteriore. L'auto ha prima colpito le barriere sulla sinistra, per poi girarsi e sbattere con il posteriore, sollevandosi da terra e attraversando la pista per circa 100 metri, finendo la sua carambola presso la seconda chicane. Il pilota scosso, uscì però illeso dall'abitacolo, l'incidente avvenne ad una velocità di 320 km/h, considerando che un anno prima, sarebbe potuto transitare a oltre 380 km/h.

La Jaguar ha partecipato con quattro esemplari di XJR-12 fiduciosa delle sue possibilità. Ma c'erano sfidanti di prestigio come la Nissan con 7 vetture, la Toyota con 3, la Mazda con 3, la Porsche con diciannove 962 e due Cougar a motore Porsche.

QualificheModifica

Le chicane introdotte sul circuito hanno inevitabilmente fatto aumentare i tempi sul giro, da una pole position con il tempo di 3.15.04 ottenuta dalla Sauber Mercedes C9 nell'edizione precedente del 1989 con rettilineo privo di chicane, si è passati nel 1990 ad un tempo di 3.27.02 su un tracciato dalla conformazione più lenta. Un tempo di qualificazione comunque molto veloce, se si considera che è stato siglato da Mark Blundell alla guida della potente Nissan R90, capace in prova di una potenza massima di 1.128 CV, ottenendo un tempo di ben 6 secondi più veloce rispetto alla prima delle Porsche 962 al 2º posto in griglia di partenza, seguita da altre tre Nissan R90. Alla vettura giapponese spetta anche il primato di velocità massima in prova sul rettilineo dell'Hunaudières interrotto da chicane, con una punta di 366 km/h.

Tempi di qualificaModifica

 
La Nissan R90CK #83 per diverse ore al comando

Qui di seguito vengono riportati i tempi delle prime 20 posizioni in griglia di partenza.

  • Il leader di ogni classe è scritto in grassetto e ombreggiato di giallo.
Posizione Squadra Vettura Classe Tempo
1 24  Nissan Motorsports International Nissan R90CK C1 3:27.020
2 16  Brun Motorsport Porsche 962C C1 3:33.060
3 23  Nissan Motorsports International Nissan R90CP C1 3:33.170
4 83  Nissan Performance Technology Nissan R90CK C1 3:33.280
5 25  Nissan Motorsports International Nissan R90CK C1 3:35.760
6 7  Joest Racing Porsche 962C C1 3:36.080
7 4  Silk Cut Jaguar Jaguar XJR-12 C1 3:36.100
8 1  Silk Cut Jaguar Jaguar XJR-12 C1 3:36.550
9 3  Silk Cut Jaguar Jaguar XJR-12 C1 3:37.000
10 36  Toyota Team Tom's Toyota 90C-V C1 3:37.130
11 63  Trust Racing Team Porsche 962C C1 3:38.280
12 10  Kremer Racing Porsche 962CK6 C1 3:38.390
13 43  Richard Lloyd Racing Porsche 962C C1 3:38.720
14 37  Toyota Team Tom's Toyota 90C-V C1 3:38.740
15 26  Obermaier Racing Porsche 962C C1 3:39.380
16 38  Toyota Team SARD Toyota 90C-V C1 3:39.760
17 2  Silk Cut Jaguar Jaguar XJR-12 C1 3:39.780
18 9  Joest Racing Porsche 962C C1 3:40.010
19 11  Kremer Racing Porsche 962CK6 C1 3:40.270
20 45  Alpha Racing Team Porsche 962C C1 3:41.320

GaraModifica

Nel giorno della gara la Nissan perde uno dei suoi prototipi già nel giro di formazione, quando il pilota Kenny Acheson accortosi di seri problemi all'impianto frenate della sua vettura, rompe il cambio nel tentativo di rallentare. Non appena parte la corsa va al comando la Nissan R90CK di Julian Bailey seguita dalla Porsche 962 di Oscar Larrauri.

Le Jaguar a motore aspirato in ombra nelle qualifiche, in gara inseguono da vicino le Nissan e le Porsche con motore sovralimentato, le quali devono necessariamente contenere la potenza dei loro motori essendo in vigore la formula consumo, che limita il quantitativo massimo di carburante nell'arco della corsa. La Porsche 962 numero 16 del team Brun si alterna al comando con la Nissan numero 24. Tuttavia questa Nissan subisce una collisione con una Toyota alle 20.30 di sera, riportando seri danni e ulteriori problemi la portano al ritiro. Prende il comando della corsa un'altra Nissan, la numero 83 schierata dalla squadra americana, resta in testa per tutta la notte. Ma a intorno all'alba questa vettura è costretta al ritiro per una falla sul serbatoio del carburante.

 
La Porsche 962 #16 del Team Brun protagonista della corsa

La Jaguar, nonostante 2 vetture perse, può ancora contare su due XJR-12 ai primi posti, solo la Porsche 962 numero 16 del team Brun le insidia da vicino e per diverse ore si alternano in testa alla corsa, ma quando mancano appena 15 minuti al termine della maratona motoristica, la 962 di Jésus Pareja si arresta a Mulsanne per cedimento del motore; questo fatto viene considerato uno dei ritiri più drammatici nella storia della corsa. Per la Jaguar è una passerella trionfale, le sue vetture concludono al 1º e al 2º posto, a vincere è l'esemplare guidato da John Nielsen, Price Cobb e Martin Brundle; davanti a quella di Jan Lammers, Andy Wallace e Franz Konrad. Tiff Needell, David Sears e Anthony Reid completano il podio al 3º posto su Porsche 962 Alpha Racing Team. In classe C2 la vittoria va all'equipaggio Richard Piper, Olindo Iacobelli e Mike Youles su Spice SE89C; in classe GTP vince la Mazda 767B dei giapponesi Takashi Yorino, Yoshimi Katayama e Yojiro Terada.

Classifica finaleModifica

I vincitori di classe sono scritti in grassetto e ombreggiati in giallo. Le vetture che non hanno coperto almeno il 70% della distanza coperta dal vincitore non vengono classificate.

Posizione Classe Squadra Piloti Vettura Pneumatici Giri
Motore
1 C1 3   Silk Cut Jaguar
  Tom Walkinshaw Racing
  John Nielsen
  Price Cobb
  Martin Brundle
Jaguar XJR-12 G 359
Jaguar 7.0L V12
2 C1 2   Silk Cut Jaguar
  Tom Walkinshaw Racing
  Jan Lammers
  Andy Wallace
  Franz Konrad
Jaguar XJR-12 G 355
Jaguar 7.0L V12
3 C1 45   Alpha Racing Team   Tiff Needell
  David Sears
  Anthony Reid
Porsche 962C Y 352
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
4 C1 7   Joest Porsche Racing   Hans-Joachim Stuck
  Derek Bell
  Frank Jelinski
Porsche 962C M 350
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
5 C1 23   Nissan Motorsports International   Masahiro Hasemi
  Kazuyoshi Hoshino
  Toshio Suzuki
Nissan R90CP D 348
Nissan VRH35Z 3.5L Turbo V8
6 C1 36   Toyota Team Tom's   Geoff Lees
  Masanori Sekiya
  Hitoshi Ogawa
Toyota 90C-V B 347
Toyota R32V 3.2L Turbo V8
7 C1 13   Courage Compétition   Pascal Fabre
  Michel Trollé
  Lionel Robert
Cougar C24S G 347
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
8 C1 9   Joest Porsche Racing   Louis Krages
  Stanley Dickens
  Bob Wollek
Porsche 962C M 346
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
9 C1 27   Obermaier Racing   Jürgen Lässig
  Pierre Yver
  Otto Altenbach
Porsche 962C G 341
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
10 C1 15   Brun Motorsport   Harald Huysman
  Massimo Sigala
  Bernard Santal
Porsche 962C Y 335
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
11 C1 44   Richard Lloyd Racing   John Watson
  Bruno Giacomelli
  Allen Berg
Porsche 962C G 335
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
12 C1 33   Team Schuppan
  Omron Racing
  Hurley Haywood
  Wayne Taylor
  Rickard Rydell
Porsche 962C D 332
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
13 C1 63   Trust Racing Team   George Fouché
  Steven Andskär
  Shunji Kasuya
Porsche 962C D 330
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
14 C1 6   Joest Porsche Racing   Jean-Louis Ricci
  Henri Pescarolo
  Jacques Laffite
Porsche 962C G 328
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
15 C1 55   Team Schuppan
  Omron Racing
  Eje Elgh
  Thomas Danielsson
  Thomas Mezera
Porsche TS962 D 326
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
16 C1 11   Porsche Kremer Racing   Patrick Gonin
  Philippe Alliot
  Bernard de Dryver
Porsche 962CK6 Y 319
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
17 C1 84   Nissan Performance Technology Inc.   Steve Millen
  Michael Roe
  Bob Earl
Nissan R90CK G 311
Nissan VRH35Z 3.5L Turbo V8
18 C1 21   Spice Engineering   Fermín Velez
  Tim Harvey
  Chris Hodgetts
Spice SE90C G 308
Ford Cosworth DFZ 3.5L V8
19 C1 20   Team Davey   Max Cohen-Olivar
  Giovanni Lavaggi
  Tim Lee-Davey
Porsche 962C D 306
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
20 GTP 203   Mazdaspeed Co. Ltd.   Takashi Yorino
  Yoshimi Katayama
  Yojiro Terada
Mazda 767B D 304
Mazda 13J 2.6L 4-Rotori
21 C2 116   PC Automotive   Richard Piper
  Olindo Iacobelli
  Mike Youles
Spice SE89C G 304
Ford Cosworth DFL 3.3L V8
22 C1 82   Courage Compétition   Hervé Regout
  Alain Cudini
  Costas Los
Nissan R89C G 300
Nissan VRH35Z 3.5L Turbo V8
23 C2 102   Graff Racing   Xavier Lapeyre
  Jean-Philippe Grand
  Michel Maisonneuve
Spice SE89C G 291
Ford Cosworth DFL 3.3L V8
24 C1 10   Porsche Kremer Racing   Kunimitsu Takahashi
  Sarel van der Merwe
  Hideki Okada
Porsche 962CK6 Y 279
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
25 C2 103   Team Mako   Robbie Stirling
  James Shead
  Ross Hyett
Spice SE88C G 274
Ford Cosworth DFL 3.3L V8
26 C1 19   Team Davey   Katsunori Iketani
  Patrick Trucco
  Pierre de Thoisy
Porsche 962C D 261
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
27 C2 131   GP Motorsport   Richard Jones
  Dudley Wood
  Stephen Hynes
Spice SE87C G 260
Ford Cosworth DFL 3.9L V8
28 C2 132   GP Motorsport   Craig Simmiss
  Alistair Fenwick
  Alex Postan
Tiga GC289 G 255
Ford Cosworth DFL 3.9L V8
29
ABD
C1 16   Repsol Brun Motorsport   Oscar Larrauri
  Jésus Pareja
  Walter Brun
Porsche 962C Y 353
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
30
ABD
C1 4   Silk Cut Jaguar
  Tom Walkinshaw Racing
  Davy Jones
  Michel Ferté
  Eliseo Salazar
Jaguar XJR-12 G 282
Jaguar 7.0L V12
31
ABD
C2 128   Chamberlain Engineering   Philippe de Henning
  Charles Zwolsman
  Robin Donovan
Spice SE90C G 255
Ford Cosworth DFZ 3.5L V8
32
ABD
C1 83   Nissan Performance Technology Inc.   Geoff Brabham
  Chip Robinson
  Derek Daly
Nissan R90CK G 251
Nissan VRH35Z 3.5L Turbo V8
33
ABD
C1 38   Toyota Team SARD   Pierre Henri Raphanel
  Roland Ratzenberger
  Naoki Nagasaka
Toyota 90C-V D 241
Toyota R32V 3.2L Turbo V8
34
ABD
C1 1   Silk Cut Jaguar
  Tom Walkinshaw Racing
  Martin Brundle
  Alain Ferté
  David Leslie
Jaguar XJR-12 G 220
Jaguar 7.0L V12
35
ABD
C1 85   Team Le Mans   Takao Wada
  Anders Olofsson
  Maurizio Sandro Sala
Nissan R89C Y 182
Nissan VRH35Z 3.5L Turbo V8
36
ABD
C1 43   Richard Lloyd Racing
  Italya Sport
  Manuel Reuter
  JJ Lehto
  James Weaver
Porsche 962C GTi G 181
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
37
ABD
C2 107   Pierre-Alain Lombardi   Pierre-Alain Lombardi
  Denis Morin
  Ferdinand de Lesseps
Spice SE87C G 170
Ford Cosworth DFY 3.0L V8
38
ABD
C2 105   ADA Engineering   Ian Harrower
  John Sheldon
  Jerry Mahony
ADA 02B G 164
Ford Cosworth DFL 3.3L V8
39
ABD
GTP 201   Mazdaspeed Co. Ltd.   Volker Weidler
  Bertrand Gachot
  Johnny Herbert
Mazda 787 D 148
Mazda R26B 2.6L 4-Rotori
40
ABD
GTP 202   Mazdaspeed Co. Ltd.   Stefan Johansson
  Dave Kennedy
  Pierre Dieudonné
Mazda 787 D 147
Mazda R26B 2.6L 4-Rotori
41
ABD
C1 24   Nissan Motorsports International   Mark Blundell
  Julian Bailey
  Gianfranco Brancatelli
Nissan R90CK D 142
Nissan VRH35Z 3.5L Turbo V8
42
ABD
GTP 230   MOMO Gebhardt Racing   Gianpiero Moretti
  Nick Adams
  Günther Gebhardt
Porsche 962C G 138
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
43
ABD
C1 26   Obermaier Racing   Jürgen Oppermann
  Harald Grohs
  Marc Duez
Porsche 962C G 140
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
44
ABD
C1 54   Mussato Action Cars   Massimo Monti
  Fabio Magnani
Lancia LC2 D 86
Ferrari 308C 3.0L Turbo V8
45
ABD
C1 37   Toyota Team Tom's   Aguri Suzuki
  Johnny Dumfries
  Roberto Ravaglia
Toyota 90C-V B 64
Toyota R32V 3.2L Turbo V8
46
ABD
C1 12   Courage Compétition   Bernard Thuner
  Alain Ianetta
  Pascal Pessiot
Cougar C24S G 57
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6
47
ABD
C2 113   Etablissements Chereau   Philippe Farjon
  Jean Messaoudi
Cougar C20S G 43
Porsche Type-935 2.8L Turbo Flat-6
48
ABD
C2 106   Automobiles Louis Descartes   François Migault
  Gérard Tremblay
  Jacques Heuclin
ALD C289 D 36
Ford Cosworth DFL 3.3L V8
49
ABD
C1 25   Nissan Motorsports International   Kenny Acheson
  Martin Donnelly
  Olivier Grouillard
Nissan R90CK D 0
Nissan VRH35Z 3.5L Turbo V8
NP C1 8   Joest Porsche Racing   Bob Wollek
  Jonathan Palmer
  Philippe Alliot
Porsche 962C M -
Porsche Type-935 3.0L Turbo Flat-6

Leggenda:

  • NP=Non partita - ABD=Abbandono

StatisticheModifica

Giri al comandoModifica

  • #24 Nissan R 90 CK - Nissan Motorsports: 39 (1-3 / 17-20 / 25-33 / 38-46 / 51-59 / 63-67)
  • #16 Porsche 962 C - Brun Motorsport: 30 (4-10 / 13-16 / 21-23 / 37 / 77 / 103-115 / 144)
  • #23 Nissan R 90 CP - Nissan Motorsports: 2 (11-12)
  • #2 Jaguar XJR 12 - Silk Cut Jaguar: 2 (24 / 50)
  • #1 Jaguar XJR 12 - Silk Cut Jaguar: 23 (34-36 / 47-49 / 60-61 / 72 / 81-88 / 90-95)
  • #3 Jaguar XJR 12 - Silk Cut Jaguar: 204 (62 / 157-359)
  • #83 Nissan R 90 CK - Nissan Motorsports: 47 (68-71 / 78-80 / 116-143 / 145-156)
  • #4 Jaguar XJR 12 - Silk Cut Jaguar: 12 (73-76 / 89 / 96-102)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport