Aleksandar Šapić

pallanuotista serbo
Aleksandar Šapić
Aleksandar Šapić.jpg
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 191 cm
Peso 105 kg
Pallanuoto Water polo pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Carriera
Giovanili
Stella Rossa
Squadre di club1
1991-1993 Partizan ? (?)
1993-1994 Stella Rossa ? (?)
1994-2001 Bečej ? (?)
2001-2004 Camogli Camogli ? (?)
2004-2006 Savona ? (?)
2006-2009 Šturm ? (?)
Nazionale
?-2008 Jugoslavia Jugoslavia 385 (981)
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Jugoslavia Jugoslavia


Bronzo Sydney 2000 Pallanuoto
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro


Argento Atene 2004 Pallanuoto
Serbia Serbia


Bronzo Pechino 2008 Pallanuoto
Transparent.png Campionato mondiale
Jugoslavia Jugoslavia


Bronzo Perth 1998 Pallanuoto
Argento Fukuoka 2001 Pallanuoto
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro


Bronzo Barcellona 2003 Pallanuoto
Serbia Serbia


Oro Montreal 2005 Pallanuoto
Transparent.png Coppa del Mondo
Jugoslavia Jugoslavia


Bronzo Belgrado 2002 Pallanuoto
Serbia Serbia


Oro Budapest 2006 Pallanuoto
Transparent.png FINA World League
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro


Argento Long Beach 2004 Pallanuoto
Oro Belgrado 2005 Pallanuoto
Serbia Serbia


Oro Atene 2006 Pallanuoto
Oro Berlino 2007 Pallanuoto
Oro Genova 2008 Pallanuoto
Transparent.png Campionato europeo
Jugoslavia Jugoslavia


Oro Budapest 2001 Pallanuoto
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro


Oro Kranj 2003 Pallanuoto
Serbia Serbia


Oro Belgrado 2006 Pallanuoto
Argento Malaga 2008 Pallanuoto
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 settembre 2008

Aleksandar Šapić (Belgrado, 1º giugno 1978) è un ex pallanuotista serbo.

È considerato il miglior cannoniere nella storia della ex Jugoslavia e da molti il miglior giocatore di pallanuoto del mondo di tutti i tempi. Dal 2012 è sindaco del comune di Novi Beograd[1].

Indice

Carriera di pallanuotoModifica

Cominciò a praticare la pallanuoto nel 1984 presso il club di pallanuoto Vaterpolo klub Crvena zvezda ("Stella Rossa") dove ha attraversato tutte le categorie giovanili. Al club di pallanuoto Partizan passa nel 1991 mentre nel 1992, a 14 anni non compiuti, debutta per la prima squadra del Partizan. Nel 1993 ritorna al club di pallanuoto Stella Rossa per poi nel 1994 proseguire la carriera al club di pallanuoto Bečej. Nel 2001 parte per l’Italia con il club di pallanuoto Camogli da cui, dopo tre stagioni, passa al club di pallanuoto Rari Nantes Savona. Nel 2006 si trasferisce al club di pallanuoto russo Sturm 2002 dove firma il contratto che lo ha reso il giocatore più pagato nella storia della pallanuoto. Nel 2009 conclude la carriera professionale nella pallanuoto.

Carriera nei clubModifica

Nella ricca carriera con i club ha conquistato 21 trofei di cui nove in campionati nazionali dei quali sei conquistati nella Reppublica Federale Jugoslava, due in Russia ed uno in Italia. È stato nove volte vincitore di coppe nazionali con sette coppe della RSJ vinte e due coppe russe. Ha conquistato il trono della Lega dei Campioni una volta oltre a due medaglie nella coppa LEN.

Nel periodo dal 1996 al 2009 ha conquistato 14 titoli consecutivi della Marcatori Lega, sei in RSJ, cinque in Italia e tre in Russia.

Durante la carriera nei club ha segnato 1.694 goal di cui il numero maggiore di questi, addirittura 924, segnati per i club nella Repubblica Socialista Jugoslava. Nella lega italiana ha fatto rete 494 volte ed in Russia 276.

Titoli del clubModifica

  • 9 campionati nazionali - della RSJ: 6, russi: 2, 1 italiani: 1
  • 9 coppe nazionali - della RSJ: 7, russi: 2
  • 2 coppe LEN
  • 1 Lega dei Campioni

14 titoli consecutivi della Marcatori Lega: 1996 - 2009Modifica

  • 6 volte RSJ
  • 5 volte italiana
  • 3 volte russa

Numero dei goal segnatiModifica

  • RSJ (Stella Rossa, Becej) - 924
  • Italia (Camogli, Rari Nantes Savona) – 494
  • Russia (Sturm 2002) - 276

Carriera in NazionaleModifica

Si è presentato la prima volta nel dicembre 1995, diciassettenne, per la Nazionale della Jugoslavia dove ha giocato fino al 2008. All’inizio della sua carriera nazionale con la squadra della Jugoslavia ha conquistato due Campionati europei juniores nel 1995 ad Esslingen così come nel 1996 a Istanbul. In entrambe le partite è stato dichiarato il miglior giocatore e cannoniere.

La prima grande partita dove ha partecipato a 18 anni per la nazionale jugoslava è stata in occasione delle Olimpiadi ad Atlanta nel 1996. È uno dei pochi atleti di squadra jugoslavi che ha partecipato quattro volte ai giochi olimpici conquistando una medaglia d’argento e due di bronzo.

Con la Nazionale di Jugoslavia, di Serbia e Montenegro e poi di Serbia ha partecipato a 22 manifestazioni sportive, ha conquistato 20 medaglie di cui cinque ai Campionati europei, quattro ai Mondiali e tre alle Olimpiadi. Ha conquistato due volte le medaglie più brillanti alla Coppa Mondiale, alle partite della Word League ha conquistato in tutto cinque medaglie come anche l’oro ai Giochi del Mediterraneo tenuti nel 1997 a Bari.

Alla selezione nazionale ha segnato 981 goal, due volte è stato proclamato il miglior cannoniere dei Giochi Olimpici, quattro volte il miglior cannoniere ai Campionati Mondiali e quattro volte il miglior cannoniere ai Campionati Europei. Alle partite della World League è stato quattro volte il miglior cannoniere mentre ha conseguito questo titolo 2 volte alla Coppa Mondiale.

Nel corso della carriera otto volte è stato scelto nella squadra ideale alle partite nelle quali ha partecipato e questo tre volte ai Campionati Europei e Mondiali e due volte ai Giochi Olimpici.

Un atleta nella storia dello sport serbo di maggior successo e tra i più premiati che ha segnato nel corso della carriera il numero mai raggiunto di 2.675 goal. È stato il miglior cannoniere di tutti i tempi nella regione della ex Jugoslavia.

Campionati MondialiModifica

  • 1998 - Bronzo – miglior cannoniere del campionato – Squadra ideale CM
  • 2001 - Argento – miglior cannoniere del campionato – Squadra ideale CM
  • 2003 – Bronzo – miglior cannoniere del campionato
  • 2005 - Oro - miglior giocatore e cannoniere del campionato – Squadra ideale CM
  • 2007 - 4° posto

Campionati EuropeiModifica

  • 1997 - Argento
  • 2001 - Oro - miglior cannoniere del campionato – Squadra ideale CE
  • 2003 - Oro - miglior cannoniere del campionato – Squadra ideale CE
  • 2006 - Oro - miglior cannoniere del campionato – Squadra ideale CE
  • 2008 - Argento - miglior cannoniere del campionato

OlimpiadiModifica

  • 1996 - 8° posto
  • 2000 - Bronzo - miglior cannoniere del campionato – Squadra ideale O
  • 2004 - Argento - miglior cannoniere del campionato – Squadra ideale O
  • 2008 – Bronzo

World LeagueModifica

  • 2004 - Argento - miglior cannoniere del campionato
  • 2005 - Oro - miglior cannoniere del campionato
  • 2006 – Oro
  • 2007 - Oro - miglior cannoniere del campionato
  • 2008 - Oro - miglior cannoniere del campionato

Coppa MondialeModifica

  • 2002 - Bronzo - miglior cannoniere del campionato
  • 2005 – Oro - miglior cannoniere del campionato

Giochi MediterraneiModifica

  • 1997 - Oro

Numero dei goal segnatiModifica

  • Nazionale (Reppublica Socialista Jugoslava, Serbia e Montenegro, Serbia) - 981
  • Totale goal nella carriera – 2675

Miglior cannoniereModifica

  • 2 volte miglior cannoniere dei Giochi Olimpici GO
  • 4 volte miglior cannoniere del Campionato Mondiale CM
  • 4 volte miglior cannoniere del Campionato Mondiale CM
  • 4 volte miglior cannoniere della World League WL
  • 2 volte miglior cannoniere della Coppa Mondiale CM

Squadra idealeModifica

  • 8 volte scelto per la Squadra ideale (GO, CM, CE)

Organizzazioni sportiveModifica

Accanto al successo nella carriera di pallanuoto ha contribuito allo sport serbo attraverso l’impegno nelle organizzazioni sportive. È stato presidente del club di pallanuoto Stella Rossa dal 2003 al 2004.

Al termine della carriera da giocatore nel club italiano Rari Nantes Savona, per lo stesso club continua a svolgere la funzione di manager sportivo per il Campionato Europeo nel periodo dal 2006 al 2014.

Riconoscimenti e premiModifica

Grazie alla carriera sportiva eccezionale ha ricevuto moltissimi riconoscimenti sportivi e sociali; tra l’altro, nel 2000 è stato proclamato atleta dell’anno della Provincia Autonoma di Vojvodina.

Ha avuto l’onore di essere decorato due volte con l’Ordine di Nemanja di primo grado per il merito di aver rappresentato il paese ed i suoi cittadini, la prima volta nel 2001 e quindi nel 2004.

Il premio per il miglior atleta scelto dal Comitato olimpico di Serbia e Montenegro lo ha ricevuto nel 2004 mentre un anno più tardi, nel 2005, è stato premiato con l’Oktobarska nagrada della Città di Belgrado.

Per più di un decennio è stato considerato uno dei migliori giocatori ma nel 2005 è stato ufficialmente proclamato il miglior giocatore di pallanuoto del mondo.

Il più importante riconoscimento sportivo e sociale, „il premio di Maggio“, che la Federazione sportiva serba tradizionalmente ogni anno conferisce agli atleti, alle associazioni sportive ed ai professionisti che con i propri risultati hanno distinto la storia dello sport serbo e con questo contributo ad affermare la Serbia nel mondo, gli è stato conferito nel 2008.

Nel 2010 è stato dichiarato, scelto da FINA, il terzo miglior atleta del 21 secolo.

Nell’ottobre 2016 gli è stato consegnato il riconoscimento per il contributo allo sviluppo ed al lavoro dell’Accademia sportiva quale premio per lo studente di maggior successo dalla fondazione di questa istituzione.

FormazioneModifica

Laureato nel 2003 ha conseguito il Master nel 2009 ed il Dottorato nel 2012 nel campo del management industriale.

Lavoro umanitarioModifica

È fondatore della Fondazione umanitaria „Budi human“[2] che è stata istituita il 9 aprile 2014. La Fondazione „Budi human“ si occupa di raccogliere risorse per l’aiuto a bambini, adulti, istituti ed associazioni sul territorio della Serbia.

La Fondazione „Budi human“ si è affermata molto velocemente dopo l’istituzione come una delle più credibili fondazioni umanitarie nella regione che ha per scopo quello di assicurare le terapie indispensabili prima di tutto ai bambini.

Dall’istituzione ad oggi attraverso la fondazione umanitaria „Budi human“ sono stati raccolti diversi milioni di euro grazie a cui un grande numero di utenti della fondazione ha potuto disporre dell’assistenza sanitaria indispensabile o usufruire di cure adeguate. Nel febbraio 2016 ha messo all’asta tutte la medaglie conquistate nella carriera da giocatore attraverso il sito della fondazione umanitaria „Budi human“ e tutto il denaro ricavato sarà speso per le cure e le terapie degli utenti della fondazione.

Ha ricevuto grandi riconoscimenti per il lavoro di utilità sociale ed umanitario. Molte istituzioni nel paese hanno espresso riconoscenza per tutto quanto fatto nell’ambito del lavoro umanitario come atleta attivo ma anche per il lavoro umanitario di cui si è occupato in modo più intenso e responsabile al termine della carriera da giocatore.

Carriera politicaModifica

È stato assistente del sindaco della Città di Belgrado dal 2009 al 2012. Come sindaco del comune di Novi Beograd è stato scelto alle elezioni 2012 e rieletto alle elezioni 2016. Anche oggi è l’attuale sindaco del più grande comune della Città di Belgrado.

Vita privataModifica

Coniugato è padre di due figli. Vive e lavora a Belgrado. Parla inglese, italiano, ed russo.

CuriositàModifica

  • Nel film „Quando divento grande sarò canguro[3]“ ("Kad porastem biću kengur") ha recitato la parte di Gangula per la quale molti oggi lo ricordano. Ha avuto la fortuna che il film in cui ha recitato, girato nel 2004, ha indubbiamente segnato la cinematografia serba cosi è rimasto popolare tra la gente sino ad oggi.
  • Ha partecipato allo spettacolo umanitario „Ballando con le stelle[4]“.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica