Aleksandar Stanisavljević

calciatore serbo
Aleksandar Stanisavljević
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 181 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Kaspïý
Carriera
Giovanili
1995-2002 Branau
2002-2008 Ried
Squadre di club1
2008 Ried ? (?)
2008-2009 WAC-St. Andrä 11 (1)
2009-2010 Horn 20 (6)
2010-2011 Ostbahn XI 14 (4)
2011 First Vienna 9 (1)
2011-2012 Zalaegerszeg 3 (0)
2012 Sollenau 10 (0)
2012-2013 Vorwärts Steyr 8 (1)
2013-2014 Petrovac 13 (5)
2014 OFK Belgrado 4 (0)
2014-2015 Donji Srem 20 (5)
2015-2016 Vojvodina 19 (6)
2016-2017Asteras Tripolīs 26 (3)
2017-2018Radnički Niš31 (9)
2019Bnei Sakhnin6 (0)
2019Voždovac14 (2)
2020-Kaspïý1 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 marzo 2020

Aleksandar Stanisavljević (Požarevac, 11 giugno 1989) è un calciatore serbo, centrocampista dell Kaspïý.

Caratteristiche tecnicheModifica

Esterno destro, può giocare anche sulla sinistra oppure come interno di centrocampo.

CarrieraModifica

ClubModifica

Cresciuto nelle giovanili del Ried, in Austria, dal 2008 gioca tra Austria, Ungheria, Germania (in quinta divisione) e Serbia con alterne fortune. Nel 2015 firma per il Vojvodina, club di prima divisione serba: la società di Novi Sad gioca l'UEFA Europa League, così Stanisavljević ha l'occasione per fare il suo esordio in Europa. Il debutto avviene il 2 luglio seguente, a Budapest, contro l'MTK (0-0). Una settimana più tardi, l'esterno serbo realizza il suo primo gol nelle competizioni europee, consentendo al proprio club d'iniziare la rimonta che vale il passaggio del turno di Europa League ai danni del MTK (3-1 finale). Il 30 luglio 2015, ancora in Europa League, gioca un'ottima partita allo Stadio Olimpico di Torino contro la Sampdoria (0-4), segnando anche un gol nella vittoria del club balcanico.[1]

NoteModifica

  1. ^ Ivan Palumbo, Sampdoria-Vojvodina 0-4: Zenga è quasi fuori dall'Europa League, in La Gazzetta dello Sport, 30 luglio 2015. URL consultato il 31 luglio 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica