Apri il menu principale
Alessandro Doga
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2011 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1993-1995 Sampdoria 0 (0)
1995-1997 Prato 56 (0)
1997-1998 Fidelis Andria 32 (0)
1998-1999 Lecce 22 (0)
1999-2000 Chievo 18 (0)
2000-2005 Livorno 141 (5)
2005-2008 Mantova 64 (5)
2008-2009 Arezzo 6 (0)
2009-2011 Carrarese 15 (0)
Carriera da allenatore
2011-2012Livornogiovan. naz.
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2013

Alessandro Doga (Genova, 15 ottobre 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Sampdoria, Prato e Fidelis AndriaModifica

Dal 1993 al 1995 milita nella Sampdoria, ma non gioca nemmeno una partita. Nel 1995 viene ceduto al Prato, dove milita fino al 1997. Con questa maglia colleziona 56 presenze ma non trova nessuna rete. Nel 1997 viene ceduto alla Fidelis Andria, allora militante in Serie B. Nella stagione 1997-1998 trova subito un posto da titolare nella formazione pugliese guidata da mister Papadopulo, giocando 32 partite su 38 e contribuendo al dodicesimo ottenuto dai pugliesi.

Lecce, Chievo e LivornoModifica

A stagione finita viene acquistato dal Lecce, dove mister Sonetti lo mette in campo in 22 occasioni. Nell'estate del 1999 viene ceduto al Chievo con cui disputa una stagione non buona, infatti la squadra veneta concluse il campionato a soli due punti dalla retrocessione. Viene venduto al Livorno nell'estate del 2000, squadra in cui rimane fino al 2005. Segna il suo primo gol con la maglia amaranto il 15 dicembre 2002 nella partita vinta 4-2 contro il Cosenza mentre segna il suo ultimo gol in maglia amaranto il 13 marzo 2005 nella partita vinta per 2-3 in trasferta contro il Brescia; il Brescia è la stessa squadra a cui Doga ha segnato il suo penultimo goal con i toscani, che equivale al primo goal in Serie A della sua carriera.[1][2]

Mantova, Arezzo e CarrareseModifica

Nell'estate del 2005 passa al Mantova con cui rimane fino al 2008. Segna 2 gol nella stagione 2006-2007 e 3 nella stagione 2007-2008. Segna il suo ultimo gol con la maglia del Mantova l'8 marzo 2008 su rigore, nel pareggio contro il Modena. Questo gol coincide anche con il suo ultimo gol in carriera. Nell'estate 2008 scende di categoria e passa all'Arezzo, dove però trova poco spazio. Infine passa alla Carrarese, da cui al termine della stagione 2010-2011 si svincola e annuncia il suo addio al calcio per intraprendere la carriera da allenatore.

AllenatoreModifica

Nel 2011 diventa allenatore dei giovanissimi nazionali del Livorno. Dal 2012 è invece responsabile del settore giovanile del Livorno calcio.

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Livorno: 2001-2002

NoteModifica

  1. ^ LIVE Livorno - Brescia - Serie A - 31 ottobre 2004, in Eurosport, 31 ottobre 2004. URL consultato il 16 marzo 2018.
  2. ^ Livorno - Brescia 2:1 (Serie A 2004/2005, 9. Giornata), su calcio.com. URL consultato il 16 marzo 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica