Apri il menu principale
Battaglia di Dagorlad
parte della Guerra dell'Anello[1]
Dagorlad.png
L'inizio della battaglia di Dagorlad nell'adattamento cinematografico di Peter Jackson:
gli orchi di Sauron impattano contro la falange elfica.
Data3434 S.E.
LuogoMordor, Pianura di Dagorlad
CausaSete di conquista contro i popoli liberi da parte di Sauron
EsitoL'Ultima Alleanza entra a Mordor e Sauron viene sconfitto
Modifiche territorialiRiduzione del territorio di Mordor; dal terreno sottratto nascono le Paludi Morte
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
350 000 Elfi

250 000 Uomini
50 000 Nani

animali e uccelli[2]
1 milione di orchi
animali e uccelli[2]
Perdite
Centinaia di migliaia di morti, con quasi tutti i comandanti uccisiQuasi tutti gli orchi
Voci di conflitti immaginari presenti su Wikipedia

«Partecipai alla Battaglia di Dagorlad innanzi al Cancello Nero di Mordor, dove la vittoria fu nostra: nessuno infatti poteva resistere ad Aiglos, la lancia di Gil-galad, e alla spada di Elendil, Narsil

(Elrond, La Compagnia dell'Anello, libro secondo, capitolo II)

La battaglia di Dagorlad è un evento della storia della Terra di Mezzo, l'universo fantasy creato da J.R.R. Tolkien.

La battagliaModifica

Secondo la Cronologia di Arda, la battaglia è avvenuta nell'anno 3434 della Seconda Era[3] e fu combattuta tra l'esercito dell'Ultima Alleanza, guidato da Gil-galad ed Elendil, e l'esercito di Orchi e altri esseri fedeli a Sauron. La battaglia fu combattuta nella grande pianura di Dagorlad, situata tra le colline di Emyn Muil e la gola di Cirith Gorgor. In quell'occasione, tutte le creature viventi presero partito e in entrambi gli schieramenti ve n'erano di ogni genere, addirittura animali e uccelli. Oltre agli Uomini e agli Elfi vi erano anche i Nani comandati da Durin IV[2].

La vittoria toccò all'Ultima Alleanza, grazie al fatto che in quell'epoca la potenza degli Elfi era ancora grande, e i Numenoreani erano alti e forti, e terribili nella loro collera. Grazie a questa vittoria, l'Ultima Alleanza poté così attaccare il Morannon, cioè il cancello che chiudeva la gola di Cirith Gorgor, in pratica l'entrata a Mordor, la terra di Sauron. Determinanti per le sorti della battaglia furono Aeglos, la lancia di Gil-galad, e Narsil, la spada di Elendil, che riempiva di paura sia Orchi sia Uomini[2].

Nella Terza Era, Dagorlad fu il campo di molte battaglie tra il regno di Gondor e gli Esterling. Molti dei corpi caduti da entrambe le parti nella battaglia andarono a finire nella palude ai piedi delle colline di Enym Muil e rimasero praticamente intatti per millenni. L'area era conosciuta da lungo tempo come le Paludi Morte, quando Frodo Baggins la attraversò alla fine della terza era.

EtimologiaModifica

Il nome Dagorlad significa "luogo della battaglia" o "piana della battaglia" in Sindarin[4].

AdattamentiModifica

La parte finale della battaglia compare nel film Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello di Peter Jackson.

NoteModifica

  1. ^ Nonostante la Guerra dell'Anello inizia ufficialmente solo il 23 febbraio 3019 della Terza Era, gli eventi messi in moto risalgono a quando Sauron crebbe in forza, alla fine della Seconda Era, e forgiò l'Unico Anello.
  2. ^ a b c d J.R.R. Tolkien, p. 351.
  3. ^ J.R.R. Tolkien, p. 426.
  4. ^ J.R.R. Tolkien, p. 392.

BibliografiaModifica

  Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien