Bernardo II di Sassonia

Duca di Sassonia
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Bernardo II di Sassonia (disambigua).

Bernardo II di Sassonia (dopo il 99029 giugno 1059) fu duca di Sassonia dal 1011 alla morte.

Bernardo II di Sassonia
BernhardIISachsen (cropped).jpg
Duca di Sassonia
In carica 1011 –
29 giugno 1059
Predecessore Bernardo I
Successore Ordulfo
Nascita dopo il 990
Morte 29 giugno 1059
Dinastia Billunghi
Padre Bernardo I di Sassonia
Madre Ildegarda
Coniuge Eilika di Schweinfurt
Figli Ordulfo di Sassonia
Hermann
Gertrude
Ida
Edvige

BiografiaModifica

Era figlio del duca Bernardo I di Sassonia e della di lui consorte Ildegarda, figlia di Enrico I il Calvo, conte di Stade († 976) e di Ildegarda di Reinhausen, figlia di Elli I, conte di Reinhausen. Era dunque cugino di Tietmaro, oltre che di Federico e Enrico. Apparteneva alla dinastia dei Billunghi.

Amministrava Luneburgo, Verden, Möllenbeck, Minden, Herford, Kemnade e Fischbeck ed aveva i diritti di conte fin oltre la Frisia. Alla morte del padre, avvenuta nel 1011, divenne duca di Sassonia.

Egli sostenne solo trepidamente l'imperatore Enrico II contro i polacchi e fece da intermediario per la pace di Bautzen. Nel 1019/20 si ribellò ed estorse il riconoscimento di tutti i diritti dinastici.

Con l'aiuto del principe obodrita Godescalco legò gli slavi ancor più all'impero. Nel 1024 riconobbe come imperatore Corrado II.

Egli si oppose ai conti di Stade e di Werl. In seguito combatté contro gli arcivescovi di Brema e contro i vescovi sassoni, dal 1043 specialmente contro l'arcivescovo Adalberto di Brema, che egli incolpava della morte di suo fratello, in combutta con l'imperatore: in effetti il fratello di Bernardo, Tietmaro, preparerà nel 1048 un attentato contro l'imperatore Enrico III ma, scoperto, verrà affrontato in duello ed ucciso da un vassallo di nome Arnoldo, venendo vendicato dal di lui figlio dallo stesso nome, Tietmaro, il quale impiccò Arnoldo tra due cani[1][2].

Egli fece erigere la rocca di Alsterburg ad Amburgo. Dopo la sua morte fu sepolto nella chiesa del convento di San Michele a Luneburgo.

DiscendentiModifica

Bernardo II aveva sposato Eilika di Schweinfurt († 10 dicembre 1055 o 1056), una delle figlie di Enrico di Schweinfurt (prima del 980 – 1017), margravio di Nordgau in Baviera, e di Gerberga di Gleiberg; apparteneva quindi alla dinastia Schweinfurt. Da Eilika Bernardo ebbe:

NoteModifica

  1. ^ Adamo di Brema, Gesta Hammaburgensis ecclesiae pontificum, III, 8 (MGH, SS rerum Germanicarum 2).
  2. ^ Alberto De Antoni, Sotto il segno del lupo e del cane. Cinocefali longobardi e Onomastica teriomorfica germanica, in Atti dell'accademia "San Marco" di Pordenone, n. 19, 2017, p. 260.

BibliografiaModifica

  • (DE) Ernst Steindorff, Bernhard II., Herzog von Sachsen, in: Allgemeine Deutsche Biographie (ADB), Band 2, Duncker & Humblot, Leipzig 1875, S. 435 – 437

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN90991873 · CERL cnp01179485 · GND (DE138734895
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie