Bryce Bennett

sciatore alpino statunitense
Bryce Bennet
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198[1] cm
Peso 97[1] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, supergigante, combinata
Squadra Squaw Valley ST
Statistiche aggiornate al 20 marzo 2020

Bryce Bennett (Truckee, 14 luglio 1992) è uno sciatore alpino statunitense.

BiografiaModifica

Bennett, originario di Squaw Valley, ha fatto il suo esordio in gare FIS il 4 agosto 2007, non concludendola prova in uno slalom speciale a Treble Cone. In Nor-Am Cup ha esordito il 10 febbraio 2009 a Mammoth Mountain (22º in supergigante) e ha conquistato la prima vittoria, nonché primo podio, il 9 febbraio 2012 ad Aspen nella medesima specialità.

Il 10 gennaio 2013 ha partecipato per la prima volta a una gara di Coppa Europa, chiudendo 41º nella discesa libera di Wengen, mentre il 1º dicembre dello stesso anno ha esordito in Coppa del Mondo, nel supergigante di Lake Louise (64º). Ai Mondiali di Sankt Moritz 2017, suo esordio iridato, si è classificato 26º nella discesa libera e 11º nella combinata. Ai XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018, sua prima presenza olimpica, si è classificato 16º nella discesa libera e 17º nella combinata, mentre ai Mondiali di Åre 2019 è stato 9º nella discesa libera, 23º nel supergigante e 11º nella combinata.

PalmarèsModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 32º nel 2019

Nor-Am CupModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 6º nel 2014
  • Vincitore della classifica di discesa libera nel 2014
  • 7 podi:
    • 1 vittoria
    • 5 secondi posti
    • 1 terzo posto

Nor-Am Cup - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
9 febbraio 2012 Aspen   Stati Uniti SG

Legenda:

SG = supergigante

Campionati statunitensiModifica

Campionati statunitensi junioresModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Scheda U.S. Ski Team, su usskiteam.com. URL consultato il 27 gennaio 2014.
  2. ^ (EN) Profilo FIS, su data.fis-ski.com. URL consultato il 17 settembre 2019.

Collegamenti esterniModifica