Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nasce ad Auckland, in Nuova Zelanda, il 23 febbraio del 1975 da una famiglia di origini irlandesi, scozzesi e māori. All'età di otto anni, si trasferí con i genitori a Sydney, in Australia. Ha studiato presso la Beacon Hill High School.

La sua carriera inizia nel 1996 partecipando alla serie televisiva australiana Heartbreak High, dove fino al 1999 interpreta il ruolo di Bogdan Drazic. Seguono altre partecipazioni televisive, fino al debutto nel cinema con il film Thunderstruck.

Poco dopo la fine delle riprese di Thunderstruck, nel 2003 Mulvey rimane gravemente ferito in un incidente automobilistico, intrappolato nei rottami per oltre un'ora. Mulvey ha riportato gravi ferite al volto e alla mascella, per cui sono stati necessari diversi interventi chirurgici per l'inserimento di piastre di titanio per riparare le fratture al volto. Inoltre ha subito gravi fratture al ginocchio sinistro e alla caviglia, oltre alla perdita della vista in un occhio.[1]

Torna a recitare nel 2007 partecipando ad alcuni episodi della serie televisiva Le sorelle McLeod. Successivamente prende parte ad altre produzioni televisive come Underbelly, Home and Away e Rush. Per il cinema recita nei film The Hunter e Zero Dark Thirty.

Nel 2014 lavora per Hollywood partecipando ai blockbusters 300 - L'alba di un impero e Captain America: The Winter Soldier, e nel 2016 interpreta il ruolo di Anatoli Knyazev in Batman v Superman: Dawn of Justice.[2]

Vita privataModifica

Dal novembre 2010 è sposato con Rachel Thomas.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Callan Mulvey è stato doppiato da:

NoteModifica

  1. ^ (EN) Mulvey's brave recovery, smh.com.au. URL consultato il 24 maggio 2014.
  2. ^ (EN) Superman/Batman: Holly Hunter, Callan Mulvey, Tao Okamoto join cast as new characters, insidemovies.ew.com. URL consultato il 24 maggio 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN303760244 · ISNI (EN0000 0004 0968 8980 · LCCN (ENno2013063719 · GND (DE1036386546 · WorldCat Identities (ENno2013-063719