Apri il menu principale

Warcraft - L'inizio

film del 2016 diretto da Duncan Jones
Warcraft - L'inizio
Warcraft - L'inizio.jpg
L'Orco Durotan (Toby Kebbell) in una scena del film
Titolo originaleWarcraft
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2016
Durata123 min
Rapporto2,35 : 1
Genereazione, epico, fantastico, avventura
RegiaDuncan Jones
SoggettoWarcraft (videogioco)
Chris Metzen (storia e personaggi)
SceneggiaturaDuncan Jones, Charles Leavitt
ProduttoreStuart Fenegan, Alex Gartner, Jon Jashni, Charles Roven, Thomas Tull
Produttore esecutivoMichael Morhaime, Brent O'Connor, Paul W. Sams, Jillian Share
Casa di produzioneAtlas Entertainment, Legendary Pictures, Blizzard Entertainment, Universal Pictures
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaSimon Duggan
MontaggioPaul Hirsch
Effetti specialiDavid Benediktson, Jordan Kidston, Mark Mentiply, Darryl Reeves
MusicheRamin Djawadi
ScenografiaGavin Bocquet
CostumiMayes C. Rubeo
TruccoJill Bailey, Rebeccah Delchambre, Sarah Bergeest Still
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Warcraft - L'inizio (Warcraft) è un film del 2016 diretto da Duncan Jones. È ambientato nell'universo di Warcraft, creato da Blizzard Entertainment, ed è l'adattamento cinematografico di Warcraft: Orcs & Humans, videogioco del 1994 e primo della saga di Warcraft.

TramaModifica

Draenor è un mondo ormai morente. L'Orco stregone dalla pelle verde Gul'dan unisce i clan degli Orchi in un esercito chiamato Orda, con la promessa di guidarli in un nuovo mondo, Azeroth, tramite un portale magico. Tuttavia la magia di Gul'dan, il Vil, ha bisogno di sacrifici di vita per essere sostenuta e quindi aprire il portale, perciò lo stregone utilizza la forza vitale dei prigionieri Draenei e guida una brigata insieme al Capoguerra Manonera con l'obiettivo di costruire un altro portale e catturare prigionieri dall'altra parte da sacrificare per aprirlo e portare l'intera Orda su Azeroth. Anche se dubbiosi, Durotan, capo del clan dei Lupi Bianchi, la sua compagna incinta Draka, il suo amico Orgrim Martelfato e il resto del clan dei Lupi Bianchi entrano nella milizia d'avanscoperta. Una volta attraversato il portale Draka ha le doglie e Gul'dan usa il Vil per salvare il neonato morente, trasformando la sua pelle da marrone a verde, come ha già fatto con gran parte dell'Orda per rendere gli Orchi più potenti.

Anduin Lothar, comandante militare del regno di Roccavento e fratello della Regina Taria, riceve notizie di attacchi ai danni di villaggi umani e incontra il giovane mago Khadgar che gli rivela che essi sono stati uccisi usando il Vil. Khadgar persuade lui e il re di Roccavento Llane Wrynn a chiedere l'aiuto di Medivh, potente mago e leggendario Guardiano del regno. Questi si rivela preoccupato della situazione e il re ordina loro di indagare su questi attacchi e capire cosa hanno di fronte.

Seguendo le tracce degli orchi, la squadra di ricerca cade in un'imboscata, ma Medivh usa un incantesimo per uccidere gli orchi contaminati dal Vil. Con gli orchi rimanenti in fuga, Khadgar prende prigioniera Garona, una mezz'orchessa schiava di Gul'dan. Tornati a Roccavento, Garona spiega a tutti il piano di Gul'dan. Re Llane ordina alla mezz'orchessa di condurli dove si trova il portale all'accampamento degli Orchi, in cambio della sua libertà.

Durotan capisce che il Vil di Gul'dan è stato ciò che ha causato la morte di Draenor e che, se non verrà fermato, Azeroth subirà lo stesso destino. Confidandosi con l'amico Orgrim capisce di non avere la forza per sconfiggere Gul'dan, e perciò ipotizza di poter chiedere aiuto agli umani. Nel frattempo, studiando un libro trovato nella libreria di Medivh, Khadgar apprende che Gul'dan non può aver aperto il portale da solo e che ha avuto un aiuto da Azeroth.

Arrivati all'accampamento degli orchi, Lothar e i suoi uomini scoprono che il portale è già in costruzione, e che sono stati fatti migliaia di prigionieri da sacrificare per aprirlo. Durotan li sorprende e chiede a Garona di poter incontrare il capo degli umani e proporgli un'alleanza per sconfiggere Gul'dan. Re Llane, dopo avere tentato invano di convincere altri regni, elfi e nani ad aiutarli, accetta di incontrarsi con Durotan. Durante le loro negoziazioni vengono attaccati da Manonera e alcuni suoi guerrieri, avvisati da Orgrim che teme un'alleanza con gli umani. Mentre gli umani si ritirano, Medivh forma una barriera magica per proteggerli, ma il figlio di Lothar, Callan, rimane separato dal resto del gruppo e viene ucciso da Manonera. Medivh sviene per la stanchezza e viene portato alla sua torre da Khadgar e Garona. Quando il Guardiano rinviene, Khadgar nota il Vil nei suoi occhi e capisce ben presto che è lui che ha aiutato Gul'dan. Intanto, il clan dei Lupi Bianchi viene accusato di avere tradito e massacrato dal resto dell'orda: Draka affida al corso di un fiume il figlio Go'el prima di morire e Durotan è fatto prigioniero.

Medivh, ormai corrotto dal Vil e posseduto da un demone, convince Llane ad attaccare il portale solo con alcuni uomini disponendo le altre legioni a difesa, sostenendo che avranno l'aiuto di Durotan e il suo clan. Lothar si oppone e alle provocazioni del mago cerca lo scontro con Medivh, venendo imprigionato per farlo calmare. Intanto Orgrim, pentito di non essersi fidato di Durotan, lo libera e questi sfida Gul'dan ad un mak'gora: tradizionale duello senza magia. Khadgar libera Lothar informandolo delle sue scoperte, e i due si teletrasportano alla torre di Medivh per fermarlo prima che riapra il portale. Gul'dan, in difficoltà, usa la magia per uccidere Durotan, scatenando l'ira degli altri orchi, ma mantenendo comunque il comando. Gli umani attaccano il campo degli orchi nonostante capiscano che non riceveranno aiuto dai Lupi Bianchi, mentre Gul'dan inizia ad aprire il portale con Medivh.

Dopo un arduo scontro, Khadgar e Lothar riescono a ferire mortalmente Medivh. Libero dalla possessione, il guardiano con le ultime forze fa aprire il portale su Roccavento per permettere agli umani di ritirarsi con i prigionieri salvati. Medivh muore prima che Llane e Garona riescano a fuggire: ormai accerchiati, il re chiede alla mezz'orchessa di ucciderlo per essere riabilitata tra gli orchi e sopravvivere. Riluttante Garona lo uccide e viene riaccolta nell'Orda da Gul'dan. Lothar li raggiunge in sella al suo grifone e recupera il corpo di Llane, ma viene tramortito da Manonera che decide poi di sfidarlo in un mak'gora: Lothar ne esce vincitore e quando Gul'dan ordina di ucciderlo, gli orchi protestano e Garona lo convince a liberarlo.

Tornato a Roccavento, Lothar convince Khadgar che Garona li ha traditi uccidendo il re. Durante i funerali Lothar, insieme alla regina Taria, proclama la nascita dell'Alleanza tra i sette regni di Azeroth. Altrove, la culla contenente Go'el viene trovata da un soldato umano sulla riva del fiume.

PersonaggiModifica

AlleanzaModifica

OrdaModifica

  • Toby Kebbell interpreta Durotan, protagonista dell'Orda. Durotan è il nobile capoclan dei Lupi Bianchi, in lotta per salvare il suo popolo e la sua famiglia dal Concilio dell'Ombra e dalla distruzione del loro mondo.
  • Robert Kazinsky interpreta Orgrim Martelfato, secondo in comando e amico di Durotan. Un Orco dalla straordinaria astuzia e tatticamente brillante, Orgrim è anche un guerriero coraggioso, destinato a brandire il leggendario Martelfato.
  • Paula Patton interpreta Garona la Mezz'Orchessa, un'ibrida Orco/Draenei (che crede però di essere mezza umana) e collegamento tra l'Alleanza e l'Orda.
  • Anna Galvin interpreta Draka, la compagna di Durotan e madre del loro figlio neonato Go'el.
  • Daniel Wu interpreta Gul'dan, un sinistro stregone Orco e capo del Concilio dell'Ombra. Guidato da un bramoso desiderio di potere, orchestra le azioni dell'Orda da dietro le quinte.
  • Clancy Brown interpreta Manonera, capoclan dei Roccianera e Capoguerra dell'Orda.
  • Terry Notary interpreta Grommash Malogrido, capoclan dei Cantaguerra.

AltriModifica

CameiModifica

ProduzioneModifica

 
Il cast al CinemaCon nel 2015

SviluppoModifica

Durante la conferenza stampa del 9 maggio 2006, viene annunciato che Legendary Pictures aveva acquisito i diritti per adattamenti cinematografici della storia di Warcraft, e che Blizzard Entertainment avrebbe svolto un ruolo di consulenza per lo sviluppo degli stessi, di cui uno, in live-action, era già in programma[2]. All'annuale convegno BlizzCon del 2008, Michael Morhaime conferma che la sceneggiatura del film era in fase di scrittura[3].

L'idea di partenza per la trama era di ambientarla ai tempi della Prima Guerra, cioè gli eventi di Warcraft: Orcs & Humans, ma è stata accantonata per le troppe somiglianze con la saga de Il Signore degli Anelli e per il fatto che Warcraft era più famoso per i contenuti di World of Warcraft (la cui storia è ambientata svariati anni dopo)[4]. Al BlizzCon del 2007, Chris Metzen dichiara che la storia sarà raccontata dal punto di vista dell'Alleanza e che il protagonista sarà un umano descritto come un "anti-Thrall"[5].

L'uscita del film viene dapprima fissata per il 2009[6], poi viene spostata al 2011[7]. Il 22 luglio 2009 viene annunciato come regista Sam Raimi, che si ritira dal progetto nel luglio 2012, essendosi impegnato con le riprese de Il grande e potente Oz[8].

La produzione rimane in stallo fino a fine gennaio 2013, quando Duncan Jones viene annunciato come nuovo regista[9]. Raimi spiegò successivamente di aver fatto gran parte del lavoro di pre-produzione con lo sceneggiatore Robert Rodat, ma di aver abbandonato la regia del film a causa di una cattiva gestione da parte di Blizzard Entertainment[10].

Un concept trailer, rappresentante una schermaglia fra un umano e un orco, viene presentato alla San Diego Comic-Con International nel luglio 2013[11]. Nei mesi seguenti vengono rivelati svariati membri del cast, in particolare Travis Fimmel, che a ottobre viene confermato nella parte del protagonista[12]. Nel novembre 2013, durante il BlizzCon, vengono mostrate alcune concept art del film raffiguranti Draenor, Forgiardente, Roccavento e Dalaran, e viene annunciato che la trama ruoterà attorno ai personaggi di Durotan e Anduin Lothar, ai tempi della Prima Guerra: nella stessa occasione, viene anche confermato che il film sarà realizzato utilizzando sia le tecniche di grafica computerizzata sia il live-action, e in particolare che gli orchi saranno rappresentati da attori così da aver la stessa emotività degli umani[13].

Il film doveva durare originariamente 2 ore e 40 minuti[14], ma è stato ridotto a 2 ore e 3 minuti in post-produzione. Il regista Duncan Jones ha tuttavia affermato che le scene tagliate potrebbero essere incluse in un'eventuale edizione home video estesa.[15]

RipreseModifica

Le riprese sono iniziate il 13 gennaio 2014[16] e sono terminate il 23 maggio dello stesso anno[17], per un totale di 123 giorni di riprese[18].

Effetti specialiModifica

Gli effetti visivi, che sono presenti in più di mille inquadrature del film, sono stati forniti dalla celebre Industrial Light & Magic, il cui team ha catturato istantanee e scansioni degli attori e le ha integrate con alcune immagini fornite dagli artisti della Blizzard Entertainment[19].

Colonna sonoraModifica

Ad inizio ottobre 2014, il regista Jones e la Legendary Pictures annunciano che la colonna sonora del film sarà composta da Ramin Djawadi[20].

PromozioneModifica

Il 3 novembre 2015 viene diffuso il primo teaser trailer del film[21], assieme all'annuncio del rilascio del primo trailer fissato per il venerdì seguente, 6 novembre[22].

Il 2 novembre viene diffuso il primo poster ufficiale italiano dalla Universal Pictures, che svela il titolo Warcraft - L'inizio per l'edizione italiana[23].

DistribuzioneModifica

La pellicola, inizialmente programmata per il 18 dicembre 2015, viene posticipata per evitare di sovrapporsi con Star Wars: Il risveglio della Forza[16][17] e viene distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 10 giugno 2016[22], e, in origine previsto nel maggio dello stesso anno in Italia[23]. Viene poi confermata la nuova data d'uscita italiana per il 1º giugno 2016[24].

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Il film ha incassato 47,3 milioni di dollari nel Nord America e 386,3 nel resto del mondo, per un totale di 433,6 milioni di dollari,[25] diventando il film tratto da un videogame con il più alto incasso di sempre.[26]

CriticaModifica

Il film è stato accolto in modo negativo da parte della critica. Sul sito Rotten Tomatoes ottiene il 28% delle recensioni professionali positive, basato su 187 recensioni e con un voto medio di 4,2/10.[27] Su Metacritic ha un punteggio di 38 su 100 basato su 40 recensioni.[28]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Motherboard, Blizzard's Chris Metzen visits the Warcraft movie set, su youtube.com, 26 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  2. ^ (EN) BLIZZARD ENTERTAINMENT® AND LEGENDARY PICTURES TO PRODUCE LIVE-ACTION WARCRAFT® MOVIE, su Blizzard Entertainment, 9 maggio 2006 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2007).
  3. ^ (EN) Alex Billington, World of Warcraft Movie Still on the Horizon?, su FirstShowing.net, 15 ottobre 2008.
  4. ^ (EN) Charles Onyett, BlizzCon 2007: New Details of the Warcraft Movie, su IGN (PC), 4 agosto 2007.
  5. ^ (EN) Medievaldragon, Blizzcon 2007 Videos (see Legendary Pictures Panel – Day 2 – Saturday 4th 2007), su Blizzplanet, 23 gennaio 2008.
  6. ^ (EN) Michael McWhertor, Warcraft Movie Details Revealed At BlizzCon, su Kotaku.com, 4 agosto 2007 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2012).
  7. ^ (EN) Medievaldragon, Sam Raimi Announces Robert Rodat as Warcraft Film writer, su BlizzPlanet, 12 ottobre 2009.
  8. ^ (EN) Fred Topel, Comic Con 2012 Exclusive: Sam Raimi Won't Direct the World of Warcraft Movie, su Crave Online, 13 luglio 2012. URL consultato il 3 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2015).
  9. ^ (EN) Borys Kit, 'Warcraft' Movie Lands 'Source Code' Director (Exclusive), su Hollywood Reporter, 30 gennaio 2013.
  10. ^ Medievaldragon, Sam Raimi Reveals Why He Departed the Warcraft Film, su Blizzplanet, 5 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2013).
  11. ^ (EN) Jim Vejvoda, Comic-Con: Warcraft Sizzle Reel Shown, su IGN.com, 20 luglio 2013.
  12. ^ (EN) Justin Kroll, ‘Vikings’ Actor Travis Fimmel Game for Legendary’s ‘Warcraft’ (EXCLUSIVE), su Variety, 25 ottobre 2013.
  13. ^ (EN) Andrew Goldfarb, Warcraft Movie Will Include Iconic Game Characters, Locations, su IGN, 9 novembre 2013.
  14. ^ Jen Yamato, Duncan Jones on Showing Dad David Bowie ‘Warcraft’: ‘He Was All Excited for Me and Happy’, su thedailybeast.com, 29 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  15. ^ Vanion, Warcraft: The Beginning - Interview mit Duncan Jones, su youtube.com, 29 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  16. ^ a b (EN) Jim Vejvoda, Warcraft Movie Rescheduled to Avoid Star Wars: Episode VII, su IGN, 27 novembre 2013.
  17. ^ a b (EN) Ben Reeves, World Of Warcraft Movie Has Completed Filming, su gameinformer, 23 maggio 2014. URL consultato il 6 novembre 2015.
  18. ^ (EN) Jordan Zakarin, Duncan Jones’ Big Screen ‘Warcraft’ Adaptation Finally Wraps Production, thewrap.com, 23 maggio 2014. URL consultato il 7 novembre 2015.
  19. ^ (EN) Angela Watercutter, 6 Things We Learned About Warcraft From Its Director, wired.com, 25 maggio 2015. URL consultato il 7 novembre 2015.
  20. ^ (EN) Ramin Djawadi to Score Duncan Jones’ ‘Warcraft’ Movie, filmmusicreporter.com, 9 ottobre 2014. URL consultato il 7 novembre 2015.
  21. ^   Legendary Pictures, Warcraft - Trailer Tease (HD), su YouTube, 3 novembre 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.
  22. ^ a b (EN) Spencer Perry, First Footage from the Warcraft Movie Debuts in Trailer Tease!, comingsoon.net, 3 novembre 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.
  23. ^ a b Warcraft, Universal Pictures su Facebook, 2 novembre 2015. URL consultato il 3 novembre 2015.
  24. ^ Andrea Bedeschi, Warcraft – L’Inizio, Paula Patton e la sua Garona in una featurette, su badtaste.it, 19 maggio 2016. URL consultato il 19 maggio 2016.
  25. ^ http://www.boxofficemojo.com/movies/?id=warcraft.htm
  26. ^ WARCRAFT: NUOVO RECORD DI INCASSI - MMO.it, su mmo.it, 21 giugno 2016. URL consultato il 3 ottobre 2016.
  27. ^ (EN) Warcraft - L'inizio, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC.  
  28. ^ (EN) Warcraft - L'inizio, su Metacritic, CBS Interactive Inc..  
  29. ^ Andrea Francesco Berni, Annie Awards 2016: Zootropolis e Kubo e la Spada Magica guidano le nomination!, badtaste.it, 29 novembre 2016. URL consultato il 29 novembre 2016.
  30. ^ Andrea Francesco Berni, VES Awards 2017: Rogue One: a Star Wars Story domina le nomination, badtaste.it, 11 gennaio 2017. URL consultato l'11 gennaio 2017.
  31. ^ Andrea Francesco Berni, Oscar 2017: Golden Reel Awards, vincono Hacksaw Ridge e La La Land, badtaste.it, 20 febbraio 2017. URL consultato il 20 febbraio 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica