Campionati mondiali maschili di pallacanestro

competizione sportiva internazionale a cadenza quadriennale

Il campionato mondiale maschile di pallacanestro (in inglese FIBA World Cup e, dal 1950 al 2010, FIBA World Championship) è una competizione cestistica con cadenza quadriennale, riservata alle squadre nazionali maschili ed organizzata dalla FIBA.[1] La manifestazione assegna il titolo di campione del mondo, oltre a valere per la qualificazione ai giochi olimpici.[2]

Campionato mondiale maschile di pallacanestro
FIBA Basketball World Cup logo.svg
Altri nomiFIBA World Cup
SportBasketball pictogram.svg Pallacanestro
TipoSquadre nazionali
FederazioneFIBA
OrganizzatoreFIBA
TitoloCampione del mondo
CadenzaQuadriennale
Partecipanti32 (dal 2019)
FormulaGironi all'italiana + Eliminazione diretta
Sito Internethttp://www.fiba.com
Storia
Fondazione1950
Numero edizioni18
DetentoreSpagna Spagna
Ultima edizione2019
Prossima edizione2023

Formato e trofeoModifica

La formula del torneo prevede 4 gironi all'italiana, ciascuno dei quali è composto da 6 squadre.[3] Le migliori 4 squadre di ciascun girone (individuate, laddove necessario, dalla classifica avulsa) accedono alla fase seguente a eliminazione diretta.[3]

Nel 2012 la FIBA apportò notevoli cambiamenti al torneo, sintetizzati di seguito[4]:

  • per evitare sovrapposizioni con la corrispettiva Coppa del mondo calcistica, il torneo viene spostato agli anni dispari precedenti l'Olimpiade;
  • le qualificazioni alla fase finale si svolgono durante il biennio precedente;
  • le wild card vengono abolite;
  • dall'edizione 2019 sono ammesse a partecipare 32 squadre, in luogo delle precedenti 24.[4]

La squadra vincitrice del torneo è premiata con il Trofeo Naismith (assegnato per la prima volta nel 1967), il cui nome è un tributo all'inventore di tale sport.[3]

Edizioni e albo d'oroModifica

Anno Luogo Finale Finale 3°/4°
Oro Punteggio Argento Bronzo Punteggio Quarto Classificato
1950   Argentina
Buenos Aires
 
Argentina
64-50[5]  
Stati Uniti
 
Cile
51-40[5]  
Brasile
1954   Brasile
Rio de Janeiro
 
Stati Uniti
62-41 [5]  
Brasile
 
Filippine
66-60[5]  
Francia
1959   Cile
Santiago
 
Brasile
81-67[5]  
Stati Uniti
 
Cile
86-85[5]  
Formosa
1963   Brasile
Rio de Janeiro
 
Brasile
90-71 [5]  
Jugoslavia
 
Unione Sovietica
69-67[5]  
Stati Uniti
1967   Uruguay
Montevideo
 
Unione Sovietica
71-59[5]  
Jugoslavia
 
Brasile
80-71[5]  
Stati Uniti
1970   Jugoslavia
Lubiana
 
Jugoslavia
80-55[5]  
Brasile
 
Unione Sovietica
62-58[5]  
Italia
1974   Porto Rico
San Juan
 
Unione Sovietica
82-79[5]  
Jugoslavia
 
Stati Uniti
83-70[5]  
Cuba
1978   Filippine
Manila
 
Jugoslavia
82-81  
Unione Sovietica
 
Brasile
86-85  
Italia
1982   Colombia
Cali
 
Unione Sovietica
95-94  
Stati Uniti
 
Jugoslavia
119-117  
Spagna
1986   Spagna
Madrid
 
Stati Uniti
87-85  
Unione Sovietica
 
Jugoslavia
117-91  
Brasile
1990   Argentina
Buenos Aires
 
Jugoslavia
92-75  
Unione Sovietica
 
Stati Uniti
107-105  
Porto Rico
1994   Canada
Toronto
 
Stati Uniti
137-91  
Russia
 
Croazia
78-60  
Grecia
1998   Grecia
Atene
 
Jugoslavia
64-62  
Russia
 
Stati Uniti
84-61  
Grecia
2002   Stati Uniti
Indianapolis
 
Jugoslavia
84-77  
Argentina
 
Germania
117-94  
Nuova Zelanda
2006   Giappone
Saitama
 
Spagna
70-47  
Grecia
 
Stati Uniti
96-81  
Argentina
2010   Turchia
Istanbul
 
Stati Uniti
81-64  
Turchia
 
Lituania
99-88  
Serbia
2014   Spagna
Madrid
 
Stati Uniti
129-92  
Serbia
 
Francia
95-93  
Lituania
2019   Cina
Pechino
 
Spagna
95-75  
Argentina
 
Francia
67-59  
Australia
2023   Filippine
  Giappone
  Indonesia

Medagliere per nazioniModifica

Dati aggiornati all'edizione 2019.

Posiz. Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1   Stati Uniti 5 3 4 12
2   Jugoslavia /   Jugoslavia
5 3 2 10
3   Unione Sovietica 3 3 2 8
4   Brasile 2 2 2 6
5   Spagna 2 0 0 2
6   Argentina 1 2 0 3
7   Russia 0 2 0 2
8   Grecia 0 1 0 1
  Turchia 0 1 0 1
  Serbia 0 1 0 1
11   Cile 0 0 2 2
  Francia 0 0 2 2
13   Filippine 0 0 1 1
  Croazia 0 0 1 1
  Germania 0 0 1 1
  Lituania 0 0 1 1

Per continenteModifica

Continente Risultati Migliori
Europa 10 medaglie d'oro di Jugoslavia (5), Unione Sovietica (3), e Spagna (2).
America 8 medaglie d'oro di Stati Uniti (5), Brasile (2), e Argentina (1).
Asia Medaglia di bronzo delle Filippine.
Oceania Quarto posto della Nuova Zelanda e dell'Australia
Africa Quinto posto dell'Egitto.

Premi e riconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) FIBA Basketball World Cup, su fiba.basketball. URL consultato il 16 agosto 2017.
  2. ^ (EN) Qualification for Olympic Games, su fiba.basketball. URL consultato il 13 marzo 2018.
  3. ^ a b c Claudio Ferretti e Augusto Frasca, Enciclopedia dello sport, Garzanti Libri, 2008, p. 1670.
  4. ^ a b La rivoluzione Fiba: più spazio al Mondiale ed Europeo ogni 4 anni, in La Gazzetta dello Sport, 21 aprile 2012.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l m n Nelle prime edizioni dei mondiali (fino all'edizione 1974 compresa) non si tennero delle finali, ma dei gironi all'italiana tra sette od otto squadre: il risultato riportato è quello dello scontro diretto tra le due squadre piazzatesi prima e seconda (o terza e quarta) nella classifica finale del girone.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro