Apri il menu principale
Catena del Rätikon
Schesaplana.jpg
Schesaplana
ContinenteEuropa
StatiAustria Austria
Svizzera Svizzera
Liechtenstein Liechtenstein
Catena principaleAlpi Retiche occidentali nelle Alpi
Cima più elevataSchesaplana (2.964 m s.l.m.)

La Catena del Rätikon (detta anche semplicemente Rätikon e in italiano Reticone[1][2]) è una sottosezione[3] delle Alpi Retiche occidentali che interessa l'Austria (Länder del Vorarlberg), la Svizzera (canton Grigioni) ed il Liechtenstein.

Indice

ClassificazioneModifica

 
La Catena del Rätikon secondo l'AVE è individuata dal numero 25.

Secondo la SOIUSA la Catena del Rätikon è una sottosezione con la seguente classificazione:

Secondo l'AVE costituisce il gruppo n. 25 di 75 nelle Alpi Orientali.

DelimitazioniModifica

Confina:

Ruotando in senso orario i limiti geografici sono: Schlappiner Joch, fiume Landquart, fiume Reno, fiume Ill, Schlappiner Joch.

SuddivisioneModifica

Secondo la SOIUSA la catena si suddivide in un supergruppo, quattro gruppi e quattordici sottogruppi[4]:

  • Gruppo del Rätikon (A)
    • Gruppo Madrisa-Sarotla (A.1)
      • Gruppo del Madrisa (A.1.a)
      • Costiera Gweil-Sarotla (A.1.b)
    • Gruppo Sulzfluh-Drusenfluh (A.2)
      • Gruppo del Sulzfluh (A.2.a)
      • Gruppo Schafberg-Kreuz (A.2.b)
      • Gruppo del Drusenfluh (A.2.c)
      • Golmer und Zerneur Grat (A.2.d)
      • Gruppo del Kirchlispitz (A.2.e)
      • Gruppo dello Zimba (A.2.f)
    • Gruppo Schesaplana-Fundelkopf-Girenspitz (A.3)
      • Gruppo dello Schesaplana (A.3.a)
      • Gruppo Girenspitz-Sassaunagrat (A.3.b)
      • Gruppo del Fundelkopf (A.3.c)
    • Catena del Falknis (A.4)
      • Gruppo Naafkopf-Falknis (A.4.a)
      • Gruppo del Galina (A.4.b)
      • Catena Drei-Schwestern (A.4.c)

Per maggiore completezza il supergruppo viene anche suddiviso in tre settori: Rätikon Occidentale che comprende il primo gruppo, Rätikon Centrale che comprende il Gruppo Sulzfluh-Drusenfluh ed il Gruppo Schesaplana-Fundelkopf-Girenspitz ed Rätikon Orientale che comprende l'ultimo gruppo.

MontagneModifica

 
Lo Schesaplana, vetta principale del massiccio.

Le vette principali del massiccio sono:

Stazioni di sport invernaliModifica

NoteModifica

  1. ^ v. Reticone in Sapere.it
  2. ^ v. Liechtenstein in Treccani.it
  3. ^ In accordo con le definizioni della SOIUSA.
  4. ^ Tra parentesi sono riportati i codici SOIUSA del supergruppo, dei gruppi e dei sottogruppi.

BibliografiaModifica

  • Sergio Marazzi, Atlante Orografico delle Alpi. SOIUSA, Pavone Canavese, Priuli & Verlucca, 2005.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN235920601 · GND (DE4076491-6