Chris Buck

regista statunitense

Chris Buck, pseudonimo di Christopher James Buck (Wichita, 24 febbraio 1958), è un regista, animatore e sceneggiatore statunitense.

Ha co-diretto vari film per i Walt Disney Animation Studios tra cui Tarzan (1999), Frozen - Il regno di ghiaccio (2013) e Frozen II - Il segreto di Arendelle (2019); ha lavorato anche come supervisore all'animazione di Pocahontas (1995) e Mucche alla riscossa (2004).

Nella sua carriera ha ottenuto un Premio Oscar, un Golden Globe, un BAFTA e un Annie Award (su 5 candidature)[1].

BiografiaModifica

Nato a Wichita (Kansas), Chris Buck è stato ispirato a esplorare l'animazione dal primo film che ha mai visto in un cinema da bambino: Pinocchio della Disney.[2] In seguito, la sua famiglia si trasferì a Placentia (California), dove si diplomò alla El Dorado High School.[3]

Dopodiché, studiò animazione dei personaggi per due anni alla CalArts, dove ha anche insegnato dal 1988 al 1993. Alla CalArts, Buck ha stretto amicizia con John Lasseter[2] e con Michael Giaimo, con cui avrebbe lavorato molti anni dopo in Frozen - Il regno di ghiaccio. Nel 1978 entra a far parte dei Walt Disney Feature Animation come animatore.

Nel 2008, John Lasseter, all'epoca direttore creativo dei Walt Disney Animation Studios, lo coinvolse nelle realizzazione di un lungometraggio incentrato su "La regina delle nevi" di Hans Christian Andersen.[3] Nel 2011, Buck coinvolse Jennifer Lee come sceneggiatrice del film, la quale fu promossa a co-regista qualche tempo dopo.[4] Il 53° classico Disney fu acclamato dalla critica e gli fece guadagnare un Oscar, un Golden Globe, un BAFTA, l'Annie Awards ed altri numerosi e importanti riconoscimenti, oltre che realizzare il film d'animazione col maggiore incasso nella storia del cinema.[1] Da allora, la Disney lo coinvolse come consulente creativo dei lungometraggi Big Hero 6 (2014), Zootropolis (2016) e Oceania (2016).

Nel settembre 2014 è stato annunciato che lui e Jennifer Lee avrebbero scritto e diretto un cortometraggio d'animazione appartenente al franchise di Frozen: Frozen Fever, rilasciato nella primavera del 2015 come anteprima di Cenerentola, remake dell'omonimo classico Disney, diretto da Kenneth Branagh.[5] Il 12 marzo 2015, la Disney iniziò la pre-produzione del sequel di Frozen, Frozen II - Il segreto di Arendelle, e annunciò pubblicamente che Chris Buck e Jennifer Lee sarebbero tornati in qualità di registi.[6] Il film, rilasciato a novembre 2019, incassò complessivamente 1,446 miliardi di dollari, battendo il record detenuto dal suo predecessore.[7][8]

Vita privataModifica

Chris Buck è sposato con Shelley Rae Hinton Buck.[9] Hanno tre figli, Ryder, Woody e Reed.[10]

Il loro figlio maggiore, Ryder, è morto all'età di 23 anni il 27 ottobre 2013, in un incidente stradale.[11] Il 2 marzo 2014, durante la cerimonia di premiazione degli Oscar, Buck ha dedicato la vittoria a quest'ultimo.[9] La tragedia è stata un'ispirazione per la canzone "Fai ciò che è giusto" in Frozen II - Il segreto di Arendelle, così come uno dei personaggi presenti nel film, chiamato, appunto, "Ryder".[12]

FilmografiaModifica

AnimatoreModifica

RegistaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Frozen - Il regno di ghiaccio - Film (2013), su ComingSoon.it. URL consultato il 21 marzo 2021.
  2. ^ a b (EN) Facebook, Twitter, Show more sharing options, Facebook, Twitter, LinkedIn, Walt Disney Animation Studios turns 90 in colorful fashion, su Los Angeles Times, 10 dicembre 2013. URL consultato il 21 marzo 2021.
  3. ^ a b (EN) 'frozen' treat for 50, su Orange County Register, 10 ottobre 2014. URL consultato il 21 marzo 2021.
  4. ^ Oscar 2014: due premi per Frozen - Il regno di ghiaccio, su Movieplayer.it. URL consultato il 21 marzo 2021.
  5. ^ (EN) Facebook, Twitter, Show more sharing options, Facebook, Twitter, LinkedIn, Disney short 'Frozen Fever' coming in spring 2015, with new song, su Los Angeles Times, 3 settembre 2014. URL consultato il 21 marzo 2021.
  6. ^ (EN) Marc Graser, Marc Graser, Disney Announces 'Frozen 2', su Variety, 12 marzo 2015. URL consultato il 21 marzo 2021.
  7. ^ www.shopdisney.co.uk, https://www.shopdisney.co.uk/on/demandware.store/Sites-disneyuk-Site/default/SiteSelector-Start?geoip=geoip&cgid=2100952. URL consultato il 21 marzo 2021.
  8. ^ Frozen II, su Box Office Mojo. URL consultato il 21 marzo 2021.
  9. ^ a b http://www.laweekly.com/westcoastsound/2014/02/06/the-tragic-death-of-local-musician-ryder-buck-and-his-uplifting-story?showFullText=true, su laweekly.com.
  10. ^ (EN) Ryder Buck: 'Live and love. We're only here once', su Janglin Souls, 22 gennaio 2014. URL consultato il 21 marzo 2021.
  11. ^ http://www.laweekly.com/westcoastsound/2014/02/06/the-tragic-death-of-local-musician-ryder-buck-and-his-uplifting-story?showFullText=true, su laweekly.com.
  12. ^ (EN) Gabe Cohn, How to Follow Up 'Frozen'? With Melancholy and a Power Ballad, in The New York Times, 29 novembre 2019. URL consultato il 21 marzo 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN293204350 · ISNI (EN0000 0000 8932 3172 · LCCN (ENno2004066286 · GND (DE122552490 · BNF (FRcb135467208 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2004066286