Colli di Conegliano bianco

vino DOCG veneto
Voce principale: Colli di Conegliano.

Il Colli di Conegliano è un vino bianco a DOCG[1] prodotto nel Veneto

Colli di Conegliano
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)10,0 t/ha (3,5 kg/ceppo)
Resa massima dell'uva70%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,0%
Estratto secco
netto minimo
18,0 g/l
Riconoscimento
TipoDOCG
Istituito con
decreto del
30/11/2011  
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Zona di produzioneModifica

Comprende in tutto o in parte il territorio dei comuni di Conegliano, Susegana, Pieve di Soligo, Farra di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto, Miane, Follina, Cison di Valmarino, Revine Lago, Tarzo, Vittorio Veneto, Fregona, Sarmede, Cappella Maggiore, Cordignano, Colle Umberto, San Fior, San Vendemiano, Vidor, della provincia di Treviso.

Vitigni con cui è consentito produrloModifica

Tecniche produttiveModifica

Sono da considerarsi inadatti i vigneti a fondo valle.

I nuovi impianti ed i reimpianti dovranno avere una densità non inferiore ai 3 000 ceppi/ettaro.

Sono consentite solo forme di allevamento a controspalliera.

Tutte le operazioni di vinificazione e imbottigliamento debbono essere effettuate nella zona DOCG ma sono ammesse deroghe.

Richiede un invecchiamento fino al 1º marzo dell'anno successivo alla vendemmia.

Caratteristiche organoletticheModifica

  • colore: giallo paglierino;
  • odore: vinoso, gradevole, caratteristico;
  • sapore: secco, sapido, fine, vellutato;

Abbinamenti gastronomiciModifica

ProduzioneModifica

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Treviso (1993/94) 370,61
  • Treviso (1994/95) 760,38
  • Treviso (1995/96) 801,01
  • Treviso (1996/97) 1662,44

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica