Apri il menu principale

Colpo in canna

film del 1975 diretto da Fernando Di Leo
Colpo in canna
Colpo in canna (1975) - Ursula Andress.jpg
Ursula Andress in una scena del film
Titolo originaleColpo in canna
Paese di produzioneItalia
Anno1975
Durata97 min
Generenoir, commedia
RegiaFernando Di Leo
SoggettoFernando Di Leo
SceneggiaturaFernando Di Leo
Casa di produzioneCineproduzioni Daunia 70
Distribuzione in italianoAlpherat
FotografiaRoberto Gerardi
MontaggioAmedeo Giomini
MusicheLuis Bacalov
ScenografiaFrancesco Cuppini
CostumiGaia Romanini
TruccoAntonio Mura
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Colpo in canna è un film del 1975, diretto da Fernando Di Leo. È una commistione tra il noir e la commedia. Nei titoli di testa appare la scritta Un divertimento in due tempi scritto da Fernando Di Leo.

Indice

TramaModifica

Nora Green è una hostess statunitense che arriva a Napoli. Con la scusa di una lettera, ricevuta dall'"americano", da consegnare a un boss della camorra, Nora si addentra nel sottobosco della malavita. S'innamora di Manuel, un ex pugile acrobata di un circo e infine riesce a raggirare tutti e se ne ritorna negli Stati Uniti, con i soldi e i suoi complici.

ProduzioneModifica

Fernando Di Leo non fu soddisfatto del risultato finale del film, come ha dichiarato: «Mi accorsi presto che l'equazione della donna-uomo non mi sarebbe riuscita, nel senso che non sarebbe venuta fuori con pregnanza, e premetti quindi il pedale della comicità... da qui l'ibrido: non divenne un film comico e neanche d'azione, ma solo abbastanza comico e d'azione qua e là».[1]

Collegamenti ad altre pellicoleModifica

  • Il film anticipa il personaggio di Jackie Brown, presente nell'omonimo film diretto da Quentin Tarantino nel 1997. Anche lì, infatti, c'è una hostess che alla fine raggira tutti.

NoteModifica

  1. ^ Manlio Gomarasca, Calibro 9. Il cinema di Fernando Di Leo, 2004, Nocturno, Milano.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema