Apri il menu principale
Comando militare esercito "Sicilia"
Distintivo comandi militari Esercito italiano.png
Distintivo da taschino del CME "Sicilia".
Descrizione generale
NazioneItalia Italia
ServizioCoat of arms of the Esercito Italiano.svg Esercito Italiano
TipoComando Territoriale a livello Regione amministrativa
funzionefunzioni territoriali e presidiarie per l'Esercito
Palazzo dei NormanniPiazza del Parlamento, 5 - Palermo
SoprannomeRMS
Sito internetComando militare autonomo della Sicilia
Parte di
Centri documentazione
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Comando militare esercito "Sicilia" è uno dei comandi dell'Esercito Italiano, dipendente dal Comando Forze Difesa Interregionale Sud. È responsabile delle attività legate al reclutamento, alla ricollocazione dei volontari congedati, alle forze di completamento e alla promozione e pubblica informazione sul territorio. [1]

Il Comando Militare Esercito "Sicilia" ha sede a Palermo, in un'ala dello storico Palazzo dei Normanni.

StoriaModifica

Il comando è erede dell'XI Comiliter, che nel 1946 aveva alle dipendenze le Divisioni di Sicurezza Interna "Aosta" e "Sabauda", e l'anno successivo le Brigate fanteria "Aosta" e "Reggio". Dal 1949 la sola divisione di fanteria Aosta, tornata Brigata fanteria "Aosta" nel 1961.

Divenuto XI Comando militare territoriale nel 1980, in seguito Comando della Regione Militare della Sicilia, gestì dal 1992 al 1998 l'operazione Vespri Siciliani.

Dal gennaio 1998 fu denominato "Comando Militare Autonomo della Sicilia", cedendo tutta la componente operativa al COMFOTER, e infine nel 2016 ha assunto l'attuale denominazione.

Dal 2007 dipendeva dal "Comando Regione Militare Sud", con sede a Palermo[2], e dall'ottobre 2016 dipende dal Comando Forze Difesa Interregionale Sud di Napoli.

Enti dipendentiModifica

 
L'ingresso del Comando a palazzo dei Normanni

Fino al 1998 ne dipendevano tutti i reparti, operativi e non, di stanza in Sicilia.

Dal Comando militare esercito "Sicilia" dipendono dal 2016 il Centro Documentale di Palermo e il Centro Documentale di Catania che svolgono prevalentemente attività documentale, rivolta al personale che ha terminato il servizio militare, e informativa, per coloro che cercano informazioni sull'arruolamento e la riserva e di servizio per altre istituzioni come i Comuni o l'INPS e curano il rilascio dei fogli matricolari e/o la documentazione matricolare che attestano il periodo del servizio militare effettivamente svolto.

Centro Documentale di PalermoModifica

Il Centro Documentale di Palermo erede diretto del Distretto militare di Palermo (33°) costituito nel dicembre 1870, sito in Piazza Indipendenza, è retto da un colonnello ed è competente per la provincia di Palermo, Caltanissetta, Agrigento, Trapani e l'area settentrionale della provincia di Messina.

Centro Documentale di CataniaModifica

Il Centro Documentale di Catania erede diretto del Distretto Militare di Catania (18°), istituito nel dicembre 1870, retto da un colonnello è competente per la provincia di Catania, Siracusa, Enna, Ragusa e della provincia di Messina, eccetto l'area settentrionale.

Altri repartiModifica

  • Comando dei servizi sanitari

ComandantiModifica

  • Gen. C.A. Paolo Cavanenghi (1991-settembre 1993)
  • Gen. C.A. Mario Buscemi (settembre 1993 - gennaio 1995)
  • Gen. C.A. Angelo Sion (gennaio 1995 - maggio 1996)
  • Gen C.A. Enzo Conte (maggio 1996 -1997)
  • Gen C.A. Giuseppe Bacco (1997 - gennaio 1999)
  • Maggior Gen. Bruno Loi (gennaio 1999 - aprile 2001)
  • Brigadiere gen. Giovanni Ridinò (aprile 2001 - marzo 2003)
  • ...
  • Generale C.A. Mauro Moscatelli (giugno 2008 - aprile 2011)
  • Generale di corpo d'armata Corrado Dalzini (20 aprile 2011 - 9 dicembre 2015)
  • Generale di divisione Alessandro Veltri (9 dicembre 2015-20 luglio 2017)
  • Generale di divisione Claudio Minghetti (21 luglio 2017-11 settembre 2019))
  • Generale di divisione Maurizio Angelo Scardino (dal 12 settembre 2019)

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica