D'Lo Brown

wrestler statunitense
D'Lo Brown
D'lo Brown, 2002.jpg
NomeAccie Julius Connor
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
Luogo nascitaBurlington
22 ottobre 1975
Ring nameA.C. Corner
Ace the Animal
Ace Brown
D'Lo Brown
Altezza dichiarata188 cm
Debutto1994
Progetto Wrestling

Accie Julius Connor, meglio noto come D'Lo Brown (Burlington, 22 ottobre 1975), è un wrestler statunitense.

D'Lo Brown è stato allenato da Al Snow e Larry Scarpe. Ha debuttato nel 1994 nel circuito indipendente, dove vince molti titoli. Nel 1997, debutta nella World Wrestling Federation nella stable della Nation of Domination. Nel 2001, lascia la WWF per tornare nelle circuito indipendente, dove fa incetta di titoli. Dal 2003 al 2004 lavora nella Total Nonstop Action Wrestling.

Tra i tanti titoli detenuti figurano 4 WWE European Championship, un WWE Intercontinental Championship e un NWA World Tag Team Championship (quando era difeso in TNA).

CarrieraModifica

Circuito indipendente (1994–1997)Modifica

Connor iniziò la propria carriera nel wrestling in New Jersey come "Ace the Animal". Nel 1994 lottò contro Earthquake nella World Wrestling Federation come jobber. Quindi passò alla Smoky Mountain Wrestling, dove divenne il capo della sicurezza dei The Gangstas. Quando i Gangstas lasciarono la SMW nel 1995, egli firmò un accordo con la WWF e fu mandato nella Heartland Wrestling Association per fare esperienza. Nel 1996 lottò anche svariate volte a Porto Rico nella World Wrestling Council.

World Wrestling Federation/Entertainment (1997–2003)Modifica

D'Lo Brown fece il suo debutto in WWF nel 1997 come membro della Nation of Domination guidata da Faarooq. Nella puntata di Shotgun Saturday Night del 26 aprile, fece il suo debutto nel ring in coppia con Crush e Savio Vega sconfiggendo Aldo Montoya, Steve Corino e Freddie Joe Floyd. Il 26 maggio lottò il suo primo match a Raw dove sconfisse Bob "The Spark Plugg" Holly. Dopo King of the Ring, Faarooq espulse il resto dei membri della Nation, ad eccezione di D-Lo, al quale più tardi si unirono Ahmed Johnson (in seguito sostituito con Rocky Maivia), Kama Mustafa e Mark Henry. A Badd Blood: In Your House dello stesso anno, D-Lo, Kama e Rocky sconfissero i Legion of Doom in un Six-man tag team match. Nel mese di novembre alle Survivor Series, il team dei Legion of Doom si prese la rivincita sconfiggendo la Nation of Domination. Nel 1998, alla Royal Rumble, prese parte al Royal Rumble match entrando con il numero 11 ma fu eliminato da Faarooq. La Nation of Domination continuò la faida con Ahmed Johnson che si concluse a No Way Out of Texas: In Your House con la vittoria del team di Johnson formato anche da Ken Shamrock e i Disciples of Apocalypse. A WrestleMania XIV, prese parte insieme a Mark Henry alla 15-team Battle Royal ma venne eliminato da 8-Ball. Nella puntata di Raw is War dopo WrestleMania, la Nation of Domination attaccò il leader Faarooq e Rocky Maivia, da poco rinominato The Rock, ne usurpò la leadership. La Nation iniziò così una rivalità con Faarooq che terminò ad Unforgiven: In Your House in un Six-man tag team match dove D'Lo, Mark Henry e The Rock furono sconfitti da Faarooq, Ken Shamrock e Steve Blackman. Successivamente la Nation iniziò una faida con la D-Generation X portando uno scontro tra i due team a Over the Edge: In Your House che vide trionfare la Nation, mentre a Fully Loaded: In Your House, D'Lo batté uno dei membri della DX, X-Pac.

Total Nonstop Action Wrestling (2003–2004)Modifica

Connor, utilizzando sempre il ring name D'Lo Brown, entrò nella Total Nonstop Action Wrestling nel marzo 2003. Durante questo periodo nella NWA TNA fece coppia con AJ Styles in molte occasioni e i due arrivarono a sfidare i campioni NWA World Tag Team, ma senza successo. Quando il tag team si divise, Brown sfidò Styles per l'NWA World Heavyweight Championship ma venne sconfitto.

Il 19 marzo 2003 Brown lottò insieme a Dusty Rhodes e Jeff Jarrett per sconfiggere Erik Watts, Brian Lawler e David Flair.[1] Il 2 aprile 2003, D'Lo Brown venne sconfitto dal campione NWA World Heavyweight Jeff Jarrett.[2] Il 14 aprile 2004, Brown e Gran Apolo vinsero le cinture NWA World Tag Team Championship battendo Kid Kash e Dallas, perdendole poi solo una settimana dopo.[3] Nell'estate del 2004 D'Lo lasciò la TNA.

All Japan Pro Wrestling e Regno Unito (2005–2007)Modifica

Brown si spostò nella All Japan Pro Wrestling, lottando come membro della stable Roughly Obsess and Destroy (RO&D). Durante uno di questi tour in Giappone, il 17 settembre 2006, Brown tradì la RO&D per unirsi alla fazione rivale Voodoo Murders. Brown lasciò la All Japan nel 2007 e si riunì con la RO&D nella Pro Wrestling Noah.

Oltre che in Giappone, Brown effettuò anche tournée nel Regno Unito, e lottò nella Irish Whip Wrestling irlandese.

Ritorno in WWE (2008–2009)Modifica

Nel 2008 Brown cominciò a lottare in alcuni dark match per la WWE. Il 5 giugno venne ufficializzato il suo ritorno nella compagnia.[4] Fece il suo ritorno televisivo il 21 luglio a Raw, dove sconfisse Santino Marella. Poco tempo dopo, le apparizioni televisive di Brown si fecero sempre più sporadiche, e il 9 gennaio 2009, il sito web ufficiale della WWE diffuse la notizia che il suo contratto era stato rescisso a causa dei tagli di budget.[5]

Circuito indipendente (2009; 2013)Modifica

Ritorno in TNA (2009–2013)Modifica

Ritorno nella AJPW (2013)Modifica

Impact Wrestling (2019–presente)Modifica

PersonaggioModifica

Mosse finaliModifica

ManagerModifica

Musiche d'ingressoModifica

Titoli e riconoscimentiModifica

Nei videogiochiModifica

NoteModifica

  1. ^ NWA Total Nonstop Action #37 " Events Database " CAGEMATCH - The Internet Wrestling Database, su www.cagematch.net. URL consultato il 24 dicembre 2019.
  2. ^ Online World of Wrestling, su www.onlineworldofwrestling.com. URL consultato il 24 dicembre 2019.
  3. ^ Online World of Wrestling, su www.onlineworldofwrestling.com. URL consultato il 24 dicembre 2019.
  4. ^ D'Lo Brown signs with WWE, su wwe.com, World Wrestling Entertainment, 5 giugno 2008. URL consultato il 5 giugno 2008.
  5. ^ D-Lo Brown, Bam Neely, Val Venis released., su wwe.com, World Wrestling Entertainment, 9 gennaio 2009. URL consultato il 9 gennaio 2009.
  6. ^ (EN) WWF Attitude, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato l'8 agosto 2016.
  7. ^ (EN) WWF WrestleMania 2000, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato l'8 agosto 2016.
  8. ^ (EN) WWF SmackDown!, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato l'8 agosto 2016.
  9. ^ (EN) WWF Royal Rumble, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato l'8 agosto 2016.
  10. ^ (EN) WWF No Mercy, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato l'8 agosto 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica