David Foster

musicista, produttore discografico e compositore canadese
David Foster
DavidFosterHWOFMay2013.jpg
David Foster nel 2013
NazionalitàCanada Canada
GenereSoft rock
Blues rock
Fusion
Periodo di attività musicale1967 – in attività
Strumentotastiera
GruppiThe Warriors, Attitudes
Sito ufficiale

David Walter Foster (Victoria, 1º novembre 1949) è un tastierista, produttore discografico, compositore e arrangiatore canadese, vincitore di numerosi Grammy.

BiografiaModifica

Ha composto l'inno dei Giochi Olimpici invernali di Calgary del 1988. Ha collaborato con Al Jarreau, Bee Gees, Neil Sedaka, Barbra Streisand, Kenny Rogers, Dionne Warwick, Stevie Nicks, Lionel Richie, Ringo Starr, Paul Anka, Dolly Parton, Céline Dion, Gary Barlow, Peter Cincotti, Faith Hill, Patti LaBelle, Bryan Adams, Art Garfunkel, Michael Bolton, Josh Groban, Seal, Dalbello, Donovan, Cheryl Lynn, Toni Braxton, Paul McCartney, Aretha Franklin, Rod Stewart, The Corrs, Michael Bublé, Donna Summer, Michael Jackson, Chaka Khan, Diana Ross, Sheena Easton, Neil Diamond, George Harrison e Whitney Houston, ma anche con artisti italiani come Andrea Bocelli, Alan Sorrenti e Laura Pausini

Con Olivia Newton-John ha collaborato più volte nel tempo: per la colonna sonora del film Due come noi (1983) e ha anche realizzato un paio di duetti di grande successo, The Best of Me, tratto dall'album David Foster, ed il singolo, uscito nel dicembre 2009, i cui proventi sono devoluti ai bambini malati di cancro, e Hope Is Always Here). Ha collaborato anche con la già citata Laura Pausini alla realizzazione del suo primo brano in inglese, One More Time. Nel 2012 ha prodotto l'album natalizio del già citato Rod Stewart, Merry Christmas, Baby.

Ha lavorato anche per il cinema componendo colonne sonore per film come Due come noi (1983), St. Elmo's Fire (1985), Il segreto del mio successo (1987), Guardia del corpo (1992) e, sempre per il cinema, ha composto il brano The Prayer, interpretato da Céline Dion e il già citato Andrea Bocelli, brano che gli valse un Golden Globe.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN32187168 · ISNI (EN0000 0001 1496 0377 · Europeana agent/base/64480 · LCCN (ENno00047185 · GND (DE13437598X · BNF (FRcb13934914w (data) · BNE (ESXX1650752 (data) · NDL (ENJA01202909 · WorldCat Identities (ENviaf-32187168