Apri il menu principale

David Greene (regista)

regista, produttore cinematografico e sceneggiatore britannico

David Greene, all'anagrafe Lucius David Syms Brian Lederman (Manchester, 22 febbraio 1921Ojai, 7 aprile 2003), è stato un regista, produttore cinematografico e sceneggiatore britannico.

Fu produttore e regista di molti film per la televisione come L'angelo vendicatore del 1985, Il sopravvissuto del 1987 e Che fine ha fatto Baby Jane? del 1991. Lavorò anche come attore, recitando in Strada senza ritorno (1948), La madonnina d'oro (1949) e Campo 111 (1950).

Indice

BiografiaModifica

Nato con il nome Lucius David Syms Brian Lederman a Manchester, emigrò a Toronto, Canada, nel 1953 per trasferirsi in seguito a Hollywood.
Il suo primo lavoro fu quello di reporter per il Walthamstow Guardian. Ma il lavoro di giornalista non era nelle sue corde. Fece diversi mestieri prima di firmare per la Marina Mercantile allo scoppio della seconda guerra mondiale. In seguito, si occupò della pubblicità del londinese Everyman Theatre trovando finalmente nello spettacolo la sua strada. Cominciò a recitare, prendendo parte a lavori di repertorio anche all'Old Vic per una o due stagioni e ad alcuni film[1].
Mentre era in tournée in Canada nel 1952, Greene decise di accettare una proposta della Canadian Broadcasting Company di lavorare per la televisione. Emigrò ufficialmente in Canada nel 1953 per trasferirsi, tre anni dopo, a New York. Alla fine del decennio, era uno dei più ricercati registi televisivi[1].
Lavorando sulle due sponde dell'Atlantico, diresse delle serie televisive di successo come Sir Francis Drake (sette episodi, del 1961-1962 e La parola alla difesa (tredici episodi, dal 1962 al 1965).
Occasionalmente, diresse dei film, alcuni dei quali di rilievo. La porta sbarrata, del 1967, era una storia macabra, basata su H.P. Lovecraft con Oliver Reed, Gig Young, Carol Lynley, Flora Robson. In Sebastian, un thriller di spionaggio del 1968, diresse Dirk Bogarde, Susannah York e Lilli Palmer. Nello stesso anno, girò Uno sporco imbroglio, ambientato tra poliziotti corrotti e criminali, nella swinging London degli anni sessanta, film interpretato da Michael York e Jeremy Kemp.
Dagli anni settanta, Greene tornò a lavorare negli Stati Uniti, soprattutto per la televisione, occasionalmente anche come produttore o produttore esecutivo[1].

Filmografia parzialeModifica

RegistaModifica

SceneggiatoreModifica

AttoreModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c IMDb

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN61748697 · ISNI (EN0000 0000 8141 2904 · LCCN (ENn85199188 · GND (DE141240210 · BNF (FRcb14047849s (data) · WorldCat Identities (ENn85-199188