Davor Čop

allenatore di calcio e ex calciatore croato
Davor Čop
Davor Čop - Empoli FC 1987-88.jpg
Čop all'Empoli nel 1987
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia (dal 1992)
Altezza 182[1] cm
Peso 74[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1994 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Hajduk Spalato
Squadre di club1
1976-1980 Hajduk Spalato 87 (15)
1980-1982 Napredak Kruševac 38 (17)
1982-1984 Hajduk Spalato 26 (4)
1984-1987 Dinamo Vinkovci 61 (32)
1987-1988 Empoli 9 (0)
1988-1990 Dinamo Vinkovci 70 (30)
1990-1994 Cibalia 49 (14)
Carriera da allenatore
2001-2002Cibalia
2007Trogir
2007-2008Solin
2011-2012Hrvace
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Davor Čop (Fiume, 31 ottobre 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore croato, di ruolo attaccante.

BiografiaModifica

È il padre di Duje, calciatore croato, anche lui attaccante con un passato in Serie A.[2]

Caratteristiche tecnicheModifica

GiocatoreModifica

Spiccata propensione per il lavoro nel settore sinistro del campo, rapidità nei movimenti offensivi e buona abilità di palleggio, queste le doti mostrate da Čop nelle poche partite disputate con la maglia dell'Empoli.

Nella natìa Jugoslavia giocò con profitto anche nel ruolo di centrocampista offensivo, come testimoniano le 10 reti realizzate nella Dinamo Vinkovici nella stagione 1986-1987.

CarrieraModifica

Militò in patria, l'allora Jugoslavia, nell'Hajduk di Spalato per otto anni, e successivamente nella Dinamo Vinkovci per tre, aggiudicandosi nel 1986 il titolo di capocannoniere del campionato jugoslavo con 22 reti all'attivo.

L'Empoli lo acquistò per 40 milioni nell'estate 1987, ritenendolo partner d'attacco ideale per supportare lo svedese Johnny Ekström. L'attaccante però non seppe mantenere le aspettative in Italia, scontando più del previsto difficoltà d'inserimento sia di natura tecnica che ambientale; l'allenatore Gaetano Salvemini, dopo averlo provato nelle amichevoli precampionato, lo bocciò senza appello concedendogli solo brevi e sporadiche apparizioni, che peraltro non lasciarono il segno.

Concluse la sua esperienza italiana venendo quindi accompagnato dalla nomea di «bidone», dopo aver collezionato solo 9 presenze in Serie A, tutte subentrando a partita in corso, senza mai andare a segno,[3] mentre in Coppa Italia trovò la via del gol contro la Cremonese.[4]

Čop ritornò in patria l'anno successivo per rivestire la maglia della Dinamo Vinkovici, la sua ex squadra della quale divenne anche allenatore nella stagione 2001-2002.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Hajduk Spalato: 1978-1979
Hajduk Spalato: 1976-1977, 1983-1984

NoteModifica

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 4 (1987-1988), Panini, 2012, p. 33.
  2. ^ Gabriele Guastella, Vi ricordate l'ex Empoli Davor Cop? Suo figlio giocherà nel Cagliari di Zola!, su pianetaempoli.it, 10 gennaio 2015.
  3. ^ Cristian Vitali, Calciobidoni - Non comprate quello straniero, Piano B Edizioni, 2010.
  4. ^ Coppa Italia, annata 1987/1988, su empoli1920.com.

Collegamenti esterniModifica