Apri il menu principale
Tanis
Sede vescovile titolare
Dioecesis Tanitana
Patriarcato di Alessandria
Sede titolare di Tanis
Mappa della diocesi civile d'Egitto (V secolo)
Vescovo titolare sede vacante
Istituita XVIII secolo
Stato Egitto
Regione Augustamnica
Diocesi soppressa di Tanis
Suffraganea di arcidiocesi di Pelusio
Eretta ?
Soppressa ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Tanis (in latino: Dioecesis Tanitana) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

StoriaModifica

Tanis, corrispondente all'odierna Ṣān al-Ḥaǧar, è un'antica sede episcopale della provincia romana della Augustamnica Prima nella diocesi civile d'Egitto. Essa faceva parte del patriarcato di Alessandria ed era suffraganea dell'arcidiocesi di Pelusio.

Oggi Tanis sopravvive come sede vescovile titolare; la sede è vacante dal 14 giugno 1973. Nelle fonti la sede è chiamata anche Tanes.

Cronotassi dei vescovi greciModifica

  • Eudemone † (menzionato nel 325)
  • Elia † (prima del 339)
  • Teodoro † (menzionato nel 339)
  • Silvano † (menzionato nel 350 circa)
  • Ermione † (menzionato nel 362)
  • Lucio † (menzionato nel 440 circa)
  • Apollonio † (prima del 449 - dopo il 451)
  • Paolo † (prima del 458 - 459)
  • Arpocrate † (menzionato nel 459)

Cronotassi dei vescovi titolariModifica

NoteModifica

  1. ^ Secondo Eubel (vol. VI), promovetur ad Tanasiensis.
  2. ^ Secondo il Moroni, op. cit., Balsalobre y Rada succedette a Antoni Luboradzki, deceduto, sulla sede Thanasiensis sub archiepiscopo Damiatensis.
  3. ^ Sniegoń succede a Cavaliere nella ecclesia Tanensis sub archiepiscopo Damiatensis (cfr. ASS 16 (1883-84), p. 72).
  4. ^ Il successivo vescovo menzionato da Catholic Hierarchy, Juan José Maíztegui y Besoitaiturria, appartiene in realtà alla sede titolare di Tanais (Tanaitana), come riportato dagli Acta Apostolicae Sedis 1926 e 1933.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi